Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Pitfall


21 risposte a questa discussione

#1 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 December 2011 - 10:50 PM

Pitfall

titolo originale: Otoshiana おとし穴


Immagine inserita



Immagine inserita




Regia: Teshigahara Hiroshi 勅使河原 宏

Sceneggiatura: Kōbō Abe 安部 公房

Anno: 1962

Durata: 97 min.

Musiche: Toru Takemitsu 武満 徹

CAST: Hisashi Igawa (il minatore/Otsuka), Sumie Sasaki (la negoziante),

Kei Satō (il giornalista), Sen Yano (Toyama), Kunie Tanaka (l'uomo con i guanti bianchi)



Immagine inserita



Trama. Un tormentato minatore con l’impassibile figlio, lascia una non ben identificata miniera per cercare un lavoro decente lontano dalle condizioni disumane di lavoro delle miniere. In città trova impiego presso un'altra compagnia di estrazione, fino a quando un giorno il suo supervisore lo avvisa che un'agenzia vuole assumerlo personalmente. Tuttavia, quando il minatore e suo figlio arrivano al luogo designato, si imbattono in un villaggio inquietante e desolato in cui l’unico residente rimasto è un’annoiata proprietaria di un negozio di caramelle in attesa di una lettera dal suo amante. Ma ecco che il minatore incontra un uomo in guanti bianchi che incomprensibilmente lo condurrà al suo destino.


Immagine inserita



Pitfall accusa il capitalismo della potente industria consumatrice e il suo incessante calpestio disumano in modo realistico, ma alleggerito dalla presenza della ghost story. Bellissime le scene in cui gli attori-fantasmi scivolano intorno agli attori-vivi. La colonna sonora del maestro Toru Takemitsu è perfettamente in sontonia con l'atmosfera e il ritmo del film.

Basato sulla sceneggiatura sperimentale del romanziere Kōbō Abe, Otoshiana è un ritratto inquietante, surreale e suggestivo sull’alienazione, sulla bancarotta spirituale, e sulla decadenza morale. Il regista unisce un crudo realismo con l’incubo psicologico Kafkiano, giocando tutto su un piano di illogicità.
Non di meno è la forte connotazione di denuncia sulle condizioni dei lavoratori, soprattutto dei minatori. Teshigahara ha descritto la sua pellicola come un documentario-fantasy, per la presenza di fantasmi e perché il film, girato nel Kyushu, è stato integrato con alcune scene reali di frane nelle miniere che affliggevano realmente quell'area. Rimane comunque un film di difficile etichettatura: noir sociale? Dramma criminale? Documentario fantasy?


Immagine inserita



Un regista che apprezzo particolarmente, ahimè, poco conosciuto in Italia e poco conosciuti i suoi film oltre a quelli citati qui di seguito. Otoshiana è il primo lungometraggio del regista, dove già sono visibili le bozze tematiche presenti nei suoi futuri film: l’esistenza, trattata nel rinomato Woman in the dunes (1964) e l’identità, analizzata poi in The face of another (1966).
Per i suoi sforzi con l’esordiente Pitfall, Teshigahara ha vinto il premio “Miglior regista esordiente” della NHK e il film ha guadagnato l'onore, raro per un regista alle prime armi, di essere rilasciato all'estero.
Fu presentato nella Settimana Internazionale della Critica al 16° Festival di Cannes.


Immagine inserita


Sottotitoli a cura di SubSoup

Traduzione di Picchi

Revisione di Fabiojappo

(Versione: 1,91 / DaveRip / Criterion Collection)


- Buona visione -



Mi sentivo in dovere di riportare un po' di sano bianco e nero in questa valanga di film a colori! ;)



Allega file  Pitfall.Asianworld.zip   18.34K   75 Numero di downloads




Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 10 December 2013 - 08:48 PM

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#2 Asaka

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1300 Messaggi:
  • Location:Sotto un pianoforte. O davanti. Dipende.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2011 - 07:52 AM

Grazie mille all'intero team Picchi/Fabiojappo :em65:

#3 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 20 December 2011 - 09:08 AM

grazie per il lavoro! le tematiche non sembrano nuove, ma sappiamo che nelle mani dei grandi artisti riescono ad essere sempre interessanti. Devo vedere anche la "La donna di sabbia"

Messaggio modificato da Umberto D. il 20 December 2011 - 09:09 AM

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr


#4 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4177 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2011 - 09:44 AM

Bellissima proposta di miss black and white, super Picchi !

Ottimo dramma-noir sociale ambientato tra i sindacati di minatori. Con una venatura fantasy azzeccata. E un finale indimenticabile.

Non perdetelo !

Messaggio modificato da fabiojappo il 20 December 2011 - 09:53 AM


#5 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9211 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 20 December 2011 - 10:42 AM

Devo ancora vederlo questo, approfitterò del vostro lavoro di traduttori, grazie!

PS: La donna di sabbia è davvero un filmone.

#6 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 208 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2011 - 12:15 PM

Grazie, apprezzo molto i film monocromatici...
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#7 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 20 December 2011 - 01:49 PM

Film straordinario, grazie mille!
Sottotitoli per Altro Cinema: Spalovač mrtvol, Golem, Sanatorium Pod Klepsydra, Vtáčkovia, siroty a blázni, Das schloss , Postava k podpírání , PrevraŠčenije, Mucedníci lásky, Posetitel Muzeya, Kinetta, O slavnosti a hostech, Iavnana, Pokój saren, Amerika, Sami, Menschenkörper, Klassenverhältnisse, Woyzeck, De grafbewaker, Muukalainen, Na wylot, Zbehovia a pútnici, Cztery noce z Anna, Kynodontas, Katalin Varga, Gyerekgyilkosságok, Liverpool, Jeanne Dielman, 23 quai du Commerce, 1080 Bruxelles, Höhenfeuer, La Chevelure, La ville des Pirates, Szegénylegények, PVC-1, Die Verwandlung, Adoration, Zamok, Las, Toute une nuit, Ohio Impromptu, Catastrophe, Die Linkshändige frau, Mange, ceci est mon corps , L'evangile du cochon créole, A erva do rato, Le puits et le pendule, Gospodin Oformitel, Traumstadt, Fövenyóra, Le professeur Taranne, L'imitation du cinéma, Büntetőexpedició, Pőrgu, Cuadecuc, vampir, Stićenik, Filme do Desassossego, Tren de sombras, Schakale und Araber, Estorvo, O cerco (traduzione di Polax), Ha'Meshotet, What Where, Rockaby, Come and go, Naufragio, Barăo Olavo, O Horrivél, La influencia, Zirneklis, La femme 100 tętes, Alpeis, Szürkület, V gorakh moyo serdtse, Brillianty. Pokhischenie, Basta, Devyat Sem Sem, Two Gates of Sleep, Saç, You Are Not I, Sevmek zamani, Koniec świata, Poyraz, Mikres eleftheries, Uncut family, Que hay para cenar, querida?, Els Porcs, Ice cream, La invención de la carne, Dafnis y Cloe, Swedenborg, Ombres de foc, A zona, Ja tože choču, Tokyo Giants, Raoul Servais, l'Intégrale des courts métrages, Prostaya smert, Hitparkut

Sottotitoli per AsianWorld: Jao nok krajok, Hagane, Hako



...fredde luci parlano...


#8 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2011 - 05:02 PM

Eccellente, ragazzi! Bentornata Picchi! ! !

Immagine inserita


#9 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2011 - 05:59 PM

Picchi's back! :D

Ve lo consiglio caldamente, non è il solito film giapponese umanista in bianco e nero. Vi farà piacere sapere che sto traducendo anche The Face of Another ;)

Ma voi le vedete bene le immagini? Perché sul pc le vedo bene ma sull'ipad le vedo male...

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi