Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

- - - - -

[RECE][SUB] Woyzeck

Sottotitoli bowman

7 risposte a questa discussione

#1 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 17 February 2010 - 09:40 PM

Immagine inserita


Ungheria, 1993
93 min.
Regia: János Szász
Sceneggiatura: János Szász, dall'omonimo dramma di Georg Büchner
Fotografia: Tibor Máthé
Montaggio: Anna Kornis
Scenografia: Péter Mándoki
Costumi: Ágnes Jodál
Suono: István Sipos
Musica: Purcell, Pergolesi, Ternipe Group
Interpreti e personaggi: Lajos Kovács (Woyzeck), Diana Vacaru (Marie), Péter Haumann (il dottore), Aleksandr Porohovicskov (il capitano), Sándor Gáspár (il poliziotto), Sándor Varga (il bambino)
Produzione: Péter Barbalics per Magic Media-Hétfoi, Muhely Studio Alapitvány.


Immagine inserita


[…] János Szász spiega in maniera esauriente le motivazioni della scelta della tragedia di Büchner, un testo certamente archetipico, oltreché spiazzato dalla sua incompiutezza, tanto da diventare oggetto delle riesumazioni più disparate, da quella, esemplare, in chiave espressionista – occorre citare il capolavoro musicale di Alban Berg? – giù giù fino al lucido delirio herzoghiano. A proposito del quale il regista sgombra allo stesso modo il campo da una possibile derivazione-suggestione. Proviamo dunque ad entrare direttamente in medias res, sforzandoci di cogliere il senso di questa intensa rilettura che fatalmente si colora di altre implicazioni, offrendo, nella sua ostentata fedeltà, un tassello di importanza non secondaria in un lungo e variegato susseguirsi di rapporti intertestuali. Fin dalle prime inquadrature (la baracca in cui lavora e si rintana il protagonista, il geometrico dipanarsi di binari – «fredde parallele della vita»,avrebbe detto il Poeta – su sfondo nevoso, il viavai apparentemente insensato di altrimenti celebrati carri merci-carri merci-carri merci), appare evidente la studiata attenzione ad un paesaggio che, pur assumendo connotazioni palesemente astratte, alludendo quindi ad una "forma dell'anima", rinvia ad un corrispettivo sociale che subito si definisce per rapidi ma incisivi tratti [...]

Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita


Una definizione ulteriore viene dall'incontro tra Marie e il poliziotto, in quella disperata periferia di casermoni, violenza e abbandono, quella taverna dove una popolazione prevalentemente zingara continua a celebrare, pur ingabbiata nel cemento, riti tribali e vitali (di grande impatto emotivo appare il gioco degli sguardi che si intreccia sullo sfondo della festa, mentre una bambina così poco bambina si esibisce non senza una punta di ributtante lascivia ballando sul tavolo, in una temperatura ambientale e morale non lontana dai più cupi exploit di Béla Tarr). L'eccezionale fotografia in bianco e nero di Tibor Máthé solennizza il mesto ribollire del quotidiano in una serie infinita di sfumature di grigi, rivelando le geometrie dal nitore della neve o confondendole in sbuffi di fumo e vapori. La deliberata inusualità delle inquadrature (angolazioni dall'alto, dal basso e sghembe, volti e corpi dei personaggi che si perdono in fughe di piani, occhieggiando attraverso fessure di garitte o finestre di vagoni), lo stesso uso straniante del multiple frame printing (un artificio che, forse pretestuosamente, ricorda le magiche sospensioni temporali dei due western gemelli di Monte Hellman, La sparatoria e Le colline blu), contribuiscono parimenti ad alzare il tono della narrazione, situandola nei cieli che le competono per estrazione letteraria, quelli, appunto, della tragedia. […]


Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita


L'impianto, simbolico ed insieme sociale, in cui si muovono, pur facendo pensare ad una Metropolis stracciona, per stratificazione wellsiana (il mondo superno del capitano, figura rozzamente superegoica tutta leve di comando e altoparlanti, quello infimo degli schiavi-insetto, la figura "intermedia" del medico-ciarlatano, col suo studio-vagone ingombro di storte ed alambicchi) e presenza "mostruosa" delle macchine (l'auto montata sui binari che assume connotati quasi fantascientifici), allude forse al persistere, nell'Ungheria post-comunista, di un'obsoleta struttura gerarchica tanto più insensata in quanto orfana dei valori (o pseudo tali) che in passato le attribuivano una seppur discutibile giustificazione. Le striature biblico-cristologiche appartengono invece ad una generalizzata ed irredimibile condizione umana che si macera nella sofferenza e nel dolore.
Paolo Vecchi, Cineforum n.347, sett. 1997


Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita



Buona visione


SOTTOTITOLI
Allega file  WOYZECK.zip   10.67K   66 Numero di downloads


Messaggio modificato da JulesJT il 20 December 2014 - 08:12 PM
Riordino RECE


#2 elgrembiulon

    maledetto punk

  • Membro storico
  • 5736 Messaggi:
  • Location:Ĺ, Norge
  • Sesso:

Inviato 17 February 2010 - 09:43 PM

aggiunti i subbi a tempo di record :em66:


grazie mille bow! :em81:
Subs Asian: Takeshis' (rece by polpa and subs no longer available, maledizione!!), Aparajito (L'Invitto), 4:30, The Scent Of Green Papaya

Subs Altro Cinema: Ariel (subs no longer available),Kaldaljós, Children of Nature (Börn náttúrunnar), Řyenstikker (TlwtN1),Den brysomme mannen (The bothersome man)(TlwtN2), Voksne Mennesker, La libertad, Vinterkyss (TlwtN3), Valehtelija (The Liar) (RS1), Rosso (RS2), Fantasma, Bleeder, The Man From London (A londoni férfi), Bronson

in work: Mýrin (Jar City) (3%)

Suntoryzzato ufficialmente in data 27/01/2007



Nessuna commedia coreana tradotta dal 24/07/2005.

La natura e le sue leggi erano nascoste nelle tenebre. Poi Dio disse: "Sia fatto Tesla", e tutto fu luce. (B.A. Behrend)

#3 Kitano

    Operatore luci

  • Membro
  • 482 Messaggi:
  • Location:Pescara
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 17 February 2010 - 11:41 PM

Grazie mille... ho visto solo il capolavoro di Herzog ma vedrň questo al piů presto...



#4 mariolini

    Microfonista

  • Membro
  • 140 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 February 2010 - 02:39 PM

Grazie Bow :em41:
Consigli per gli acquisti...?

#5 Angel_Aol_Master

    PortaCaffé

  • Membro
  • 28 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 23 February 2010 - 06:13 PM

THX THX...
giŕ, ma , consigli per gli acquisti? :em83:
<b><i>"Ma le ingenue campanule di periferia e i semplici fiorellini di percalle rimanevano impotenti nelle loro rigide camicine bianche e rosa, incapaci di comprendere l'immane tragedia del girasole."</i></b>[I]
Bruno Schulz, "Le botteghe color cannella"

#6 mariolini

    Microfonista

  • Membro
  • 140 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 23 February 2010 - 07:32 PM

Visualizza MessaggioAngel_Aol_Master, il 23 February 2010 - 06:13 PM, ha scritto:

THX THX...
giŕ, ma , consigli per gli acquisti? :(

la miniera "surreale" :em07:

#7 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 23 February 2010 - 07:39 PM

Visualizza Messaggiomariolini, il 23 February 2010 - 07:32 PM, ha scritto:

la miniera "surreale" :em07:

'mazza quanto sei criptico... :(
Sottotitoli per Altro Cinema: Spalovač mrtvol, Golem, Sanatorium Pod Klepsydra, Vtáčkovia, siroty a blázni, Das schloss , Postava k podpírání , PrevraŠčenije, Mucedníci lásky, Posetitel Muzeya, Kinetta, O slavnosti a hostech, Iavnana, Pokój saren, Amerika, Sami, Menschenkörper, Klassenverhältnisse, Woyzeck, De grafbewaker, Muukalainen, Na wylot, Zbehovia a pútnici, Cztery noce z Anna, Kynodontas, Katalin Varga, Gyerekgyilkosságok, Liverpool, Jeanne Dielman, 23 quai du Commerce, 1080 Bruxelles, Höhenfeuer, La Chevelure, La ville des Pirates, Szegénylegények, PVC-1, Die Verwandlung, Adoration, Zamok, Las, Toute une nuit, Ohio Impromptu, Catastrophe, Die Linkshändige frau, Mange, ceci est mon corps , L'evangile du cochon créole, A erva do rato, Le puits et le pendule, Gospodin Oformitel, Traumstadt, Fövenyóra, Le professeur Taranne, L'imitation du cinéma, Büntetőexpedició, Pőrgu, Cuadecuc, vampir, Stićenik, Filme do Desassossego, Tren de sombras, Schakale und Araber, Estorvo, O cerco (traduzione di Polax), Ha'Meshotet, What Where, Rockaby, Come and go, Naufragio, Barăo Olavo, O Horrivél, La influencia, Zirneklis, La femme 100 tętes, Alpeis, Szürkület, V gorakh moyo serdtse, Brillianty. Pokhischenie, Basta, Devyat Sem Sem, Two Gates of Sleep, Saç, You Are Not I, Sevmek zamani, Koniec świata, Poyraz, Mikres eleftheries, Uncut family, Que hay para cenar, querida?, Els Porcs, Ice cream, La invención de la carne, Dafnis y Cloe, Swedenborg, Ombres de foc, A zona, Ja tože choču, Tokyo Giants, Raoul Servais, l'Intégrale des courts métrages, Prostaya smert, Hitparkut

Sottotitoli per AsianWorld: Jao nok krajok, Hagane, Hako



...fredde luci parlano...


#8 hammer quinlan

    PortaCaffé

  • Membro
  • 37 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 25 August 2013 - 11:13 AM

Mamma mia che film! Grande cinema come sempre, senza parole.
Un grazie sentito all'enorme bowman! a quando una statua? :)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi