Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Sketches of Kaitan City


8 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3997 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 March 2012 - 12:16 PM

Sketches of Kaitan City

Immagine inserita


Titolo originale: Kaitanshi jokei
Nazione: Giappone
Anno: 2010
Durata: 152 minuti
Genere: Drammatico
Regia: Kumakiri Kazuyoshi
Sceneggiatura: Ujita Takashi
Interpreti: Tanimura Mitsuki, Takehara Pistol, Kase Ryo, Miura Masaki


Traduzione: fabiojappo e Tyto



Immagine inserita


Trama. Kaitan, città di fantasia nell'Hokkaido, è scenario di cinque ritratti di gente comune alle prese con le difficoltà della vita. Un giovane operaio che vive con la sorella perde il lavoro. Un’anziana signora non vuole abbondonare la sua casetta situata in una zona dove si vuole costruire un centro commerciale. Un impiegato in un planetario ha un rapporto fallimentare con la moglie e con il figlio. Il titolare di un ditta che vende bombole di gas ha problemi nel lavoro e in famiglia. Un tranviere ha difficoltà a comunicare con il figlio tornato a Kaitan, da Tokyo, per affari.


Immagine inserita


Immagine inserita


Commento di Tyto
"Sketches of Kaitan City" è ispirato all’opera omonima di Yasushi Sato, un autore che è stato assimilato addirittura a Murakami, del quale comunque non ha potuto eguagliare il successo, essendosi suicidato ancor prima di aver pubblicato le storie da cui è tratto questo film. Sato era originario di Hokkaido proprio come Kumakiri ed è forse per una sorta di sintonia fra i due, che il regista appare più ispirato rispetto ai suoi ultimi lavori. Si torna ai livelli di "Hole in the Sky" , a quella grande maestria nella descrizione delle fragilità umane. I ritratti dei personaggi che animano queste cinque storie sono le opere di un pittore che tratteggia i loro lineamenti con distacco, non dà giudizi né cede a pietismi. Ma la scelta dei soggetti la dice lunga sul messaggio che Kumakiri ci vuole lanciare. Sono ritratti a tinte cupe, vite impantanate nelle degenerazioni di una società in declino; mostrano persone imperfette e fallimentari, con un futuro buio davanti a sé, tipici soggetti “alla Kumakiri” che ci piacciono perché sono proprio come noi.


Immagine inserita


Immagine inserita


Commento di fabiojappo
Ritratti o meglio schizzi, sketches di vita che vanno a formare un quadro bellissimo. Perché “Sketches of Kaitan City” è davvero un grande film, il capolavoro di Kumakiri. Il soggetto è la gente comune con cinque storie che si toccano appena, che si sfiorano eppure formano un affresco completo e perfetto mescolandosi nell’atmosfera invernale di questa città. Nella realtà Hakodate. Perché Kaitan non esiste, ma in fondo può essere qualsiasi posto. Crisi economica, conflitti familiari, vita difficile e avara di soddisfazioni e di serenità. L’unica pace sembra ritrovarsi nella memoria, nei ricordi belli d’infanzia o di una famiglia unita cui il film accenna in due delle cinque storie. Per il resto quelli di Kumakiri sono ritratti pessimisti. Quanto veri, reali. Lo stile è per forza di cose in alcuni momenti semi-documentaristico, ma con una grande regia capace di coinvolgere in ogni inquadratura e di regalare in certe scene vera poesia. Ottime anche le interpretazioni sofferte di tutti i protagonisti di questo splendido film corale.



SOTTOTITOLI

(versione WRD 2cd)



Allega file  Sketches.of.Kaitan.City.AsianWorld.zip   21.56K   77 Numero di downloads



Si chiude con la pubblicazione di questi sottotitoli la settimana dedicata a Kazuyoshi Kumakiri. Ovviamente la retrospettiva resta patrimonio di AsianWorld, per tutti gli utenti che vorranno recuperare i film di questo regista.

Ringrazio Tyto e Kiny0 che hanno reso possibile questo progetto.




Ordina il DVD su
Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 18 September 2013 - 09:41 AM


#2 Kiny0

    Direttore della fotografia

  • Moderatore
  • 1453 Messaggi:
  • Location:Alghero (SS)
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 March 2012 - 01:52 PM

Decisamente è il Kumakiri migliore ma è stato detto tutto nella recensione. ;)

Grazie a voi ragazzi! :em41: :em07:

Messaggio modificato da Kiny0 il 18 March 2012 - 01:52 PM

Immagine inserita


Tradotti per AsianWorld Cinema Asiatico Lost in Beijing (2007), Buddha Mountain (2010: w/ fabiojappo), Dirty Maria (1998), Samurai Rebellion (1967), The Ravaged House (2004: w/ fabiojappo), Freesia: Bullet Over Tears (2007), Cuffs (2002), Tokyo Marigold (2010: w/ fabiojappo), Villon's Wife (2009), Yellow Flower (1998), Going My Home - ep.06 (2012), A Gap in the Skin (2005); Altro Cinema A Time for Drunken Horses (2000), Marooned in Iraq (2002); Retrospettive Kumakiri Kazuyoshi (w/ fabiojappo & Tyto), Asano Tadanobu (w/ calimerina66, fabiojappo & ReikoMorita); Recensioni Il racconto di Watt Poe (1988); Revisioni 1778 Stories of Me and My Wife (2011), Under the Hawthorn Tree (2011), Mekong Hotel (2012), Headshot (2011), BARFI! (2012), Rhino Season (2012), Metéora (2012), The Other Bank (2009), The Good Road (2013), Just the Wind (2012), Daf (2003), AUN (2011), Jin (2013), Day and Night (2004), Nothing's all bad (2010), Saving General Yang (2013), Miss Zombie (2013), Legend of the Wolf (1997), Here comes the Bride (2010), Omar (2013), The Missing Picture (2013), The Legend of the Eight Samurai (1983), A Scoundrel (1965), Hope (2013); Lavori in corso: Cinema Asiatico Snakes and Earrings (35%), Dragons Forever (10%); Altro Cinema: - Mio in the Land of Faraway (10%)

#3 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 March 2012 - 02:26 PM

Chiudiamo in bellezza! ! ! Ancora grazie a tutti per il magnifico lavoro portato avanti!!!

Immagine inserita


#4 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4423 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 March 2012 - 10:43 PM

MIOOO!

GRAZIE MILLISSIME! :em41: :em41:
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#5 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 March 2012 - 11:35 PM

Dice bene Fabio, momenti di vera poesia. Senz'altro appartiene al genere di cinema giapponese che più amo. Nel complesso però ho percepito a livello di sceneggiatura una coesione parziale, una frammentazione eccessiva, quindi in generale ribadisco la mia preferenza per Hole in The Sky.

Immagine inserita


#6 Shimamura

    Agente del Caos

  • Moderatore
  • 3549 Messaggi:
  • Location:La fine del mondo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 March 2012 - 11:33 AM

Grazie dei subs. anch'io ho mato di più Hole in the Sky, come il cignuzz, ma concordo sul fatto che Sketches of Kaitan City sia uno dei migliori film asiatici degli ultimi anni, ed uno dei migliori nella produzione di un regista comunque discontinuo.

Hear Me Talkin' to Ya



Immagine inserita



Subtitles for AsianWorld:
AsianCinema: Laura (Rolla, 1974), di Terayama Shuji; Day Dream (Hakujitsumu, 1964), di Takechi Tetsuji; Crossways (Jujiro, 1928), di Kinugasa Teinosuke; The Rebirth (Ai no yokan, 2007), di Kobayashi Masahiro; (/w trashit) Air Doll (Kuki ningyo, 2009), di Koreeda Hirokazu; Farewell to the Ark (Saraba hakobune, 1984), di Terayama Shuji; Violent Virgin (Shojo geba-geba, 1969), di Wakamatsu Koji; OneDay (You yii tian, 2010), di Hou Chi-Jan; Rain Dogs (Tay yang yue, 2006), di Ho Yuhang; Tokyo Olympiad (Tokyo Orimpikku, 1965), di Ichikawa Kon; Secrets Behind the Wall (Kabe no naka no himegoto, 1965) di Wakamatsu Koji; Black Snow (Kuroi yuki, 1965), di Takechi Tetsuji; A City of Sadness (Bēiqíng chéngshì, 1989), di Hou Hsiao-hsien; Silence Has no Wings (Tobenai chinmoku, 1966), di Kuroki Kazuo; Nanami: Inferno of First Love (Hatsukoi: Jigoku-hen, 1968) di Hani Susumu; The Man Who Left His Will on Film (Tokyo senso sengo hiwa, 1970), di Oshima Nagisa.
AltroCinema: Polytechnique (2009), di Denis Villeneuve ; Mishima, a Life in Four Chapters (1985), di Paul Schrader; Silent Souls (Ovsyanky, 2010), di Aleksei Fedorchenko; La petite vendeuse de soleil (1999), di Djibril Diop Mambéty; Touki Bouki (1973), di Djibril Diop Mambéty.
Focus: Art Theatre Guild of Japan
Recensioni per AsianWorld: Bakushu di Ozu Yasujiro (1951); Bashun di Ozu Yasujiro (1949); Narayama bushiko di Imamura Shohei (1983).

#7 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3997 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 March 2012 - 11:43 AM

Dopo la prima visione anche io continuavo a preferire "Hole in the Sky", il film che mi ha fatto diventare fan di Kumakiri complice anche la presenza (e le grandi interpretazioni) di Susumu Terajima e Rinko Kikuchi. Rivedendolo e traducendo i sottotitoli però questo "Sketches of Kaitan City" mi ha conquistato sempre di più e nella mia classifica lo scavalca, anche se di poco. Vero che le storie si lambiscono appena (non dico le scene per chi non lo ha visto), ma un maggiore collegamento sarebbe risultato, a mio avviso, forzato e finto. Invece così ne escono fuori delle bozze di vita convincenti nel dicembre di questa città inventata solo nel nome, ma così vera.

#8 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 208 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 March 2012 - 04:44 PM

Un grazie a Fabio e Kiny0 che mi hanno coinvolto in questa maratona-Kumakiri.
In questo film il nostro Kazuyoshi dimostra una sensibilitÓ piuttosto rara e preziosa, ne raccomando vivamente la visione.
In uscita a settembre un nuovo film... E c'Ŕ da ben sperare!
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#9 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 19 April 2012 - 07:46 PM

grazie infinite Fabio! "Hole in the sky" mi è piaciuto tantissimo, sono sicuro che anche per questo sarà lo stesso!

Messaggio modificato da Umberto D. il 19 April 2012 - 07:50 PM

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi