Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] The Fourth Portrait


14 risposte a questa discussione

#1 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 451 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 15 February 2012 - 06:39 PM

The Fourth Portrait


titolo originale: Di si zhang hua 第四張畫


Immagine inserita


Regia: Chung Mong-hong 鍾孟宏

Nazione: Taiwan

Anno: 2010

Durata: 102'

Sceneggiatura: Chung Mong-Hong, Hsiang-Wen Tu

Cast: Leon Dai, Lei Hao, Terri Kwan, Bi Xiao-Hai


Versione CoWRY

Sottotitoli a cura di SubSoup

(su facebook)


Traduzione di Picchi, anna 90 e fabiojappo



TRAMA


Alla morte del padre il piccolo Xiang si ritrova solo. Il custode della scuola lo prende in simpatia e lo tiene con sé fino a quando, avvertita dai servizi sociali, non si ripresenta la madre che vive con un altro uomo.


Immagine inserita


Commento di fabiojappo


Quattro disegni con soggetti il padre, il “particolare” di un amico, il fratello, il proprio volto. Quattro ritratti che fotografano, scandiscono la vita di un bambino. Una vita difficile quella di Xiang: una madre che lavora in locale notturno, un fratello scomparso in circostanze misteriose, un patrigno violento con il quale convivere dopo la morte del padre. Un bambino costretto a crescere in fretta a prendere consapevolezza di sé, per resistere. Come una rana che riesce a saltare fuori da una barattolo dopo essere stata catturata per usare la metafora del custode della scuola, un nonno per Xiang.

Insomma il materiale è drammatico, c’è anche sullo sfondo il tema dell’emigrazione dalla Cina continentale a Taiwan alla ricerca di una vita migliore che non arriverà. Ma il dramma è anche spezzato dai toni delicati, grotteschi, divertenti che il film assume di volta in volta in diversi momenti. Alcuni esilaranti, come quando in scena entra un personaggio bizzarro che diventa per Xiang un fratellone. Un film sicuramente valido con una buonissima regia, una bella cura delle inquadrature e una fotografia tendente al giallo che convince. Splendido il finale con un intenso, prolungato primo piano del bambino.

Immagine inserita



Commento di Picchi


Dopo l'esordio nel 2008 con la urban black comedy "Parking" (停車) ecco il secondo film di Chung Mong-hong (鍾孟宏) "The Fourth Portrait" (第四張畫). Come dice il nome stesso del film e i richiami al suo interno, la pellicola dipinge il ritratto della vita del giovanissimo Xiang (Bi Xiao-hai), alle prese con difficoltà che un bambino non dovrebbe affrontare, che lotta per il suo posticino nel mondo e per quello nella sua famiglia.
La morte del vero padre è l'apertura del film e l'inizio del percorso e metamorfosi di Xiang. Il patrigno (Leon Dai), losco e poco disposto nei suoi confronti, non si fa scrupoli ad usare le mani. La madre (Hao Lei) di origine cinese sbarcata in Taiwan con la speranza di una vita migliore, finisce a lavorare in un locale notturno e costretta a convivere con la sofferenza dovuta a scelte sbagliate. Il fratello maggiore di cui ha ricordo, non c'è più, è scomparso. La bella maestrina armata di buona volontà cerca di capirlo ed aiutarlo inutilmente. L'amico che gli fa da fratellone (Na Do) è un ragazzo sbandato che lo caccia nei guai, con un dramma familiare sulle spalle. Il custode dell'ex-scuola di Xiang cerca a modo suo di metterlo in guardia e di dargli insegnamenti, lo lascerà per fare ritorno sul Continente.

Un film di formazione, di crescita ambientato in una Taiwan di periferia, in cui Xiang si affronterà con diversi archetipi di adulti. Una regia pulita, a volte con qualche scena allungata, una fotografia ben riuscita e una sceneggiatura che non scade nella lacrima facile ma che porta lo spettatore a focalizzarsi sul mistero della scomparsa del fratello mantenendo il suo tono drammatico senza esagerazioni.

Immagine inserita





- B U O N A V I S I O N E -



Allega file  The.Fourth.Portrait.Asianworld.rar   26.59K   45 Numero di downloads



Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 28 October 2015 - 10:36 AM

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#2 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3920 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 09:56 AM

Non perdetelo !

(abbiamo pure "sputato sangue" per aggiustare almeno un po' il timing che era per occhi bionici !)

#3 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 16 February 2012 - 10:49 AM

mi interessa :)
brave e bravo

#4 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 16 February 2012 - 11:01 AM

più di 1000 righe, il timing sfasato...che lavoraccio vi siete fatti! lo apprezzo molto, grazie infinite!

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr


#5 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 12:58 PM

Grazie ragazzi! Visto e assai apprezzato. Direi che rientra nel filone "infanzia abbandonata", graffiante, fotografia ocra, Taiwan <3

Immagine inserita


#6 Strabo

    Ciakkista

  • Membro
  • 71 Messaggi:
  • Location:Cagliari
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 05:04 PM

Grazie ! :-)
Il Drago è il migliore amico dell'uomo...

#7 sobek

    雪狐

  • Membro
  • 513 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 05:52 PM

Ottimo Fabio ;) ero in attesa. Grazie a tutti voi !

Messaggio modificato da sobek il 16 February 2012 - 05:55 PM


#8 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 451 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 07:19 PM

Visualizza Messaggiofabiojappo, il 16 February 2012 - 09:56 AM, ha scritto:


(abbiamo pure "sputato sangue" per aggiustare almeno un po' il timing che era per occhi bionici !)

Fabio ha rischiato la crisi nervosa per questo! Ma ora il timing è "umano"

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#9 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12765 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2012 - 07:20 PM

Grazie!

:Taiwan:

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi