Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE] The Chaser

Traduzione di Stevet1998

22 risposte a questa discussione

#1 stevet1998

    Fondatore

  • Membro storico
  • 4859 Messaggi:
  • Location:Pv - Mi
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 30 August 2008 - 10:21 AM



The Chaser
(Chugyeogja)

(BiFOS)


Il martello è strumento che ben si presta ad un utilizzo creativo e, sin dai gloriosi tempi di “Old Boy”, è certamente l’arma più utilizzata nei thriller coreani, mentre negli action si riserva maggiore devozione al ben più prosaico coltello da cucina. Sinonimo di volenza brutale, certamente farebbe impallidire il De Quincey di “L’assassinio come una delle Belle Arti”, ma è un oggetto che ha una sua rozza efficacia, senz’altro preferibile ai laboriosi ammennicoli alla “Saw”. Il provvidenziale utensile torna protagonista in “The Chaser”, psycho-thriller coreano che in patria ha sbancato il botteghino, guadagnandosi il dubbio onore di essere acquistato dalla Warner Bros per l’immancabile remake con Leonardo Di Caprio.
Jung-ho è un ex poliziotto di Seoul che, per tirare avanti, gestisce un giro di ragazze squillo. Quando Mi-jin scompare dopo un appuntamento con un cliente, Jung-ho cerca di rintracciarlo, intuendo che l’uomo potrebbe essere il responsabile della sparizione della ragazza. Il caso vuole che la sua ricerca sia più breve del previsto ma, non appena cerca di interrogare il cliente, Young-min, scoppia una colluttazione e i due vengono arrestati e portati alla stazione di polizia. Qui Young-min confessa di essere un assassino e di aver ucciso una dozzina di donne, ma finge di non ricordare il suo vero indirizzo. Mentre la polizia cerca delle prove contro il killer, in mancanza delle quali sarebbe costretta a scarcerarlo entro dodici ore nonostante la sua confessione, Jung-ho si impegna in una corsa contro il tempo per trovare la casa di Young-min e per salvare Mi-Jin, gravemente ferita ma ancora in vita.
Opera prima dell’esordiente Na Hong-jin, anche sceneggiatore, “The Chaser” ha dichiaratamente come riferimento “Memories of Murder”, capolavoro di Bong Joon-hoo, sia nell’ispirarsi ad una storia realmente accaduta che nell’usarla come pretesto per una denuncia all’inettitudine del sistema e all’incompetenza della polizia coreana, mossa soprattutto da motivazioni di opportunità politica. Lo scenario non risparmia sarcasmi assortiti: la maggiore preoccupazione del corpo di polizia è il fatto che sindaco di Seoul sia stato innaffiato da una pioggia di escrementi da un cittadino esasperato, mentre gli agenti sembrano più impegnati ad accattivarsi i media che a risolvere il caso, e i poliziotti dormono in macchina mentre si consuma un duplice omicidio a pochi metri da loro. L’obiettivo, insomma, sarebbe quello del caustico ritratto sociale a tutto tondo, ma “The Chaser” non ha nulla della secchezza narrativa del suo modello, e rientra ben presto nei binari del cinema di genere. Non che questa debba essere una colpa, semplicemente è abbastanza palese la differenza tra le ambizioni iniziali e il risultato ottenuto, nonché la scarsa originalità dell’assunto. Per il resto il film è un thriller dal ritmo martellante, mi si passi il gioco di parole, con qualche strizzatina d’occhio a “Tell me something” nei momenti gore, crudele e senza sconti com’è tipico del cinema coreano, uno dei meno concilianti al mondo.
“The Chaser” funziona soprattutto per il ribaltamento di prospettiva, funzionale alla costruzione della suspense: non ci sono colpevoli da scoprire, ma solo una corsa in avanti che diventa via via più frenetica, mentre Na Hong-jin fa grande uso del montaggio alternato per elevare la tensione. Se l’adrenalina corre, il film difetta invece nella costruzione dei personaggi, nonostante l’ottima prova dei protagonisti, un rabbioso Kim Yoon-seok (Running Wild, The war of flower) e Ha Jeong-woo, già attore di Kim Ki-duk (Time, Breath). Mentre c’è quantomeno un tentativo di dare sostanza alla figura di Jung-ho, frustrato antieroe per cui la perdita delle ragazze è solamente un danno economico, dato che le ha materialmente comprate, e che solo attraverso il rapporto con la figlia di Mi-jin riguadagnerà una dolente umanità, il personaggio del serial killer è unidimensionale, e non ha nulla delle complesse sfaccettature dei protagonisti di “Our Town”, tanto per citare un altro recente esordio sul tema. E’ pur vero che Na Hong-jin è più interessato al contesto che ai suoi protagonisti, ma questa mancanza contribuisce ad indebolire il film. “The Chaser” può dirsi comunque riuscito, e la violenza messa in scena è, per una volta, disturbante, respingente e ben poco grafica. Al prossimo martello.
Nicola Picchi da Cinemalia.it







Credits

Regia: Na Hong-jin
Anno: 2007
Durata: 124 minuti
Cast: Kim Yoon-seok, Ha Jeong-woo, Seo Young-hee, Jeong In-gi, Choi Jung-woo














ATTENZIONE
Questo titolo è ora reperibile nei migliori negozi e store-on line.
Asian World si prefigge la promozione e la diffusione della cultura cinematografica asiatica.
Per questo motivo i sottotitoli relativi a questo film sono stati ritirati.
Supporta anche tu il cinema asiatico, acquistando questa pellicola in dvd.

The Chaser


I film subbati in italiano per ASIAN WORLD: 1) My Sassy Girl; 2) Phone; 3) The Princess Blade; 4) The Legend of Zu; 5) Ringu 2; 6) Bet on my Disco; 7) Seom - The Isle; 8) Whasango aka Volcano High; 9) Il Mare; 10) Wild Zero; 11) Sex is Zero; 12) Wizard of Darkness; 13) Champion; 14) Waterboys; 15) A Tale of two Sisters; 16) Crazy First Love; 17) Wishing Stairs; 18) Infernal Affairs; 19) The Legend of Gingko; 20) Memories of Murder; 21) A Nightmare; 22) Warriors of Heaven and Earth; 23) Into the Mirror; 24) Oh Happy Day; 25) Running on Karma; 26) Battlefield Baseball; 27) Parasite Eve; 28) Natural City; 29) Bingwoo aka Ice Rain; 30) Casshern; 31) The Foul King; 32) Spider Forest; 33) Zebraman; 34) Throw Down; 35) The Bride with White Hair; 36) House of Flying Daggers; 37) Kekexili; 38) R-Point; 39) Shimotsuma Monogatari aka Kamikaze Girls; 40) AB-normal Beauty; 41) Wizard of Darkness 2; 42) When Spring Comes; 43) A Moment to Remember; 44) One Nite in Mongkok; 45) Kagen no Tsuki; 46) Sky High; 47) Marathon; 48) A Bittersweet Life; 49) Color Blossoms; 50) Ultraman 2005; 51) Suriyothai; 52) Kibakichi; 53) Sunflower; 54) Crying Out Love in the Center of the World; 55) A Chinese Odyssey I; 56) A Chinese Odyssey II; 57) Tai Hang Shan Shang; 58) Cello; 59) The Big Scene; 60) Welcome To Dongmakgol; 61) Futago; 62) Sarangni; 63) The Promise; 64) The King and the clown; 65) School Wars Hero; 66) Touch; 67) Suffocation; 68) The Hit Man File; 69) Mr.Vampire; 70) Haan; 71) Death Trance; 72) Monopoly; 73) APT; 74) My Teacher aka To Sir with love; 75) The Re-Cycle; 76) The Sword of Doom; 77) Hell; 78) The Blessing Bell; 79) World of Silence; 80) Summer Time Machine Blues; 81) Ghost Train; 82) Black Night; 83) Otoko Tachi No Yamato; 84) Fly, Daddy, Fly; 85) 19; 86) The Evil Twin; 87) Gong Tau; 88) Muoi; 89) Beautiful Sunday; 90) CJ7; 91) Alone; 92) Return; 93) Chocolate; 94) Exodus; 95) The Game; 96) My Love; 97) The Chaser; 98) 6 Years in Love; 99) Rainbow Eyes; 100) Sweet Rain; 101) May 18; 102) The Good, The Bad, The Weird; 103) Mother. *** IN BOLD I FILM DA ME CONSIGLIATI ***

I drama subbati in italiano per ASIAN WORLD: 1) All In - Episodi 1,3,10,14,23; 2) MPD Psycho - Episodi 1,2; 3) Yasha - Serie COMPLETA; 4) Garo - Episodi 1,2,3; 5) H2 - Kimi to itahibi - Episodi 1,3; 6) Densha Otoko - Serie COMPLETA; 7) Dragon Zakura - Serie COMPLETA; 8) 2nd house - Episodio 1; 9) Kiken Na Aneki - Episodio 1; 10) My Name is Kim Sam-Soon - Serie COMPLETA; 11) Hana Yori Dango - Episodi 2,5; 12) Primadam - Episodio 1; 13) Tree of Heaven - Serie COMPLETA; 14) Sekai no Chuushin de, Ai wo Sakebu - Serie COMPLETA; 15) Nodame Cantabile - Serie COMPLETA;.

#2 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 31 August 2008 - 09:10 AM

grazie...
film un po cosi... senza capo ne coda :| pero si guarda tranquillamente
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".

#3 Cobra

    Ciakkista

  • Membro
  • 52 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 31 August 2008 - 11:12 PM

l'avevo fatto con i sub eng tempo fa, ma mi è andata bene lo stesso con questi: ho aggiunto il ritardo di 01.06.32,706 al file 2, poi ho unito i due, e mi è venuto fuori un file sincrono per -cut- GT e ILSIM (però non ho controllato al 100% tutto il film).

EDIT: leggiamo il disclaimer, please.

#4 ArabaFenice

    Microfonista

  • Membro
  • 134 Messaggi:
  • Location:Pordenone
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 September 2008 - 03:56 PM

Grazie per i sottotitoli :em66:

#5 kikaider

    Ciakkista

  • Membro
  • 65 Messaggi:
  • Location:Carpi / Torino
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 February 2009 - 11:20 AM

Grazie!
Bel film.
Sorridi e il mondo sorriderà con te. Piangi e piangerai da solo.

#6 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 18 February 2009 - 06:55 PM

Sinceramente mi aspettavo un po di più. Il film parte bene ma poi si perde per quasi un ora a causa di una sceneggiatura un po raffazzonata. Nel finale però si riprende con una bella dose di cattiveria e alcune scene girate davvero bene.

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#7 Mr. Noodles

    Operatore luci

  • Membro
  • 313 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 20 March 2009 - 10:52 PM

"The chaser" è l'esordio di Na Hong-jin e se il buongiorno si vede dal mattino si può parlare già di un regista che sa il fatto suo. In Italia da quanto tempo non si vede un esordio che dimostri un'idea così concreta di cinema, che trova il suo compimento non in velleità autoriali ma in una capacità di mettere in scena e in una perizia tecnica già matura? Inutile, a questo punto, ribadire come il divario di vitalità fra il cinema coreano e quello di casa nostra sia abissale.
"The chaser" è un thriller d'azione che si svolge sostanzialmente in tre tempi (tutta la notte, il mattino seguente e l'epilogo), che inizia benissimo con una prima mezz'ora fantastica, per poi cadere di ritmo e anche di intensità nella parte centrale, ma che conclude con un'ultima mezz'ora crudele e cruenta; visivamente il tutto è ordinato dalla regia decisa e frontale di Na, molto interessato alle suggestioni spaziali, tanto da far spesso diventare il film una vera (rin)corsa contro il tempo.
Non orginalissima la storia, si disperde un po' troppo in un ritratto politico sarcastico ma un po' fine a se stesso, e forse sarebbe servito qualche scena in meno. C'è da dire che Na riesce a far salire la tensione solo con l'uso di un sapiente montaggio alternato e questa non è una cosa da poco.

#8 sobek

    雪狐

  • Membro
  • 513 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 30 March 2009 - 06:46 PM

Concordo con Mr Noodles : come film d'esordio è notevolissimo; vero soffre di qualche lacuna, ma ha un suo stile valido, ben recitato con tematiche spesso presenti nella cinematografia coreana (la redenzione attraverso il dolore ad esempio); e poi la scena nel negozio è stilisticamente perfetta e lascia profondamente il segno.
Il discorso sulla vitalità del cinema coreano rispetto al nostro direi che non vale neppure la pena di essere iniziato ^^'

#9 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12941 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 March 2010 - 10:38 AM

Solido film di genere, con qualche lacuna di troppo (tutta la parte centrale che gira quasi a vuoto) e con i soliti difetti di certo cinema coreano (lo scarso senso della misura nella caratterizzazione - purtroppo fumettistica - dei personaggi, il pappone dal cuore d'oro, la prostituta povera e malaticcia, il serial killer cattivissimo e furbissimo). Riciclaggio noir confezionato ad arte: un tempo lo si sarebbe chiamato 'film di cassetta'.

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi