Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Dragon Town Story


12 risposte a questa discussione

#1 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3946 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 15 December 2013 - 11:59 PM


Immagine inserita


Titolo originale: Long cheng zheng yue (龍城正月)
Regia:
Yang Fengliang
Produttore esecutivo: Zhang Yimou

Paese: Hong Kong

Anno: 1997

Genere: Drammatico/Storico

Durata: 90'

Lingua: Cantonese
Interpreti: Chien-lien Wu, Huang Zhong, Yong You



Immagine inserita


Sinossi

Jiang Lan-Juan è una splendida ragazza la cui esistenza viene irrimediabilmente segnata da un tragico avvenimento: lo sterminio della sua intera famiglia. Dietro questo efferato gesto si cela un ricco signore di una terra non molto distante, Xiong JinBiao. Incredibilmente, la giovane protagonista riesce a scampare al massacro e a far perdere le sue tracce. Dopo nove lunghi anni riappare più che mai convinta ad ottenere la sua rivincita su colui che tanto patimento le ha causato. Avrà modo di conoscere Li Qing Yang - un noto fuorilegge malvisto da Xiong - il quale accetterà di aiutarla a compiere l'impresa. La vendetta sta per essere consumata...


Immagine inseritaImmagine inserita


Dettagli aggiuntivi

Il suddetto film fu prodotto dal leggendario Zhang Yimou, il quale collaborò col regista Yang Fengliang per dare origine al mitico "Ju Dou" (1990). È chiara fin da subito l'influenza del noto regista cinese: i magnetici colori tipici della cultura orientale, le splendide riprese che ne risaltano i paesaggi, le incantevoli costruzioni che già abbiamo ammirato in "Lanterne Rosse", insomma, tutti quegli ingredienti che ci hanno portato ad amare questo genere di film made in China e che hanno reso grande il cinema del suddetto paese in occidente.

Immagine inseritaImmagine inserita


Commento di JulesJT

Non ho parole... SUPERBO. A dire il vero, non ho ancora avuto il piacere di godere della visione di tutti i maggiori lungometraggi targati Yimou e company ma - nonostante ciò - non ho potuto che farmi inesorabilmente contagiare dalla splendida atmosfera che questa pellicola crea intorno a sé. È vero, è un film alla cui base c'è la vendetta ma, scavando più a fondo, emerge chiaramente una classica quanto squisita storia d'amore come quelle "di una volta". Sguardi improvvisi, parole non dette, desideri soffocati, paura, rassegnazione, spirito di abnegazione... tutti questi elementi sono stati amalgamati in maniera armoniosa e magistralmente adagiati su poco meno di un'ora e mezza di pellicola. Decisamente convincenti tutti gli interpreti coinvolti, soprattutto la meravigliosa Jacklyn Wu Chien-lien, già vista in Mangiare bere uomo donna di Ang Lee. Si tratta a mio avviso di una delle attrici col più alto coefficiente di fascino femminile mai viste - tipicamente orientale - che io oserei definire "composto", mai eccessivo ma capace di conquistare anima e cuore degli spettatori con un semplice gesto, un soave sorriso..... proprio come il dolce suono del flauto che ha accompagnato questa pellicola nelle sequenze più evocative.

Immagine inserita


Traduzione e recensione
:
JulesJT



SOTTOTITOLI

(Versione: 430)





Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da JulesJT il 07 November 2015 - 08:32 PM


#2 shta

    Cameraman

  • Moderatore
  • 533 Messaggi:
  • Location:Emilia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 December 2013 - 01:12 AM

Mi ispira molto.
Lo guarderò!
Grazie Jules :em69:

❀ ••• ••• ••• ❀


Traduzioni: Mai Mai Miracle (di Sunao Katabuchi, 2009) - Happy Ero Christmas (di Lee Geon-dong, 2005) - Flower in the Pocket (di Liew Seng Tat, 2007) - Summer Vacation 1999 (di Shusuke Kaneko, 1988) - Haru's Journey (di Masahiro Kobayashi, 2010) - Otona Joshi no Anime (Special 1, 2011) - Usagi Drop (di Sabu, 2011) - Yellow Elephant (di Ryuichi Hiroki, 2013) - We Were There parte 1&2 (di Miki Takahiro, 2012) - Cherry Tomato (di Jung Young-Bae, 2007) - The Assassin (di Hou Hsiao-Hsien, 2015) - 100 Yen Love (di Masaharu Take, 2014), Fruits Of Faith (di Yoshihiro Nakamura, 2013)
Traduzioni in Collaborazione: Love For Live (di Gu Changwei, 2011) - Typhoon Club (di Somai Shinji, 1985) - Inochi (di Tetsuo Shinohara, 2002)
Revisioni: Tenchi: The Samurai Astronomer (di Takita Yojiro, 2012)
Drama: Seirei no Moribito (2016)

FOCUS SOMAI SHINJI: Sailor Suit and Machine Gun (1981) - The Catch (1983) - Moving (1993) - The Friends (1994)



❀ ••• ••• ••• ❀


Immagine inserita


❀ ••• ••• ••• ❀


Immagine inserita


rescue, rehab, release. . . and inspire


#3 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3946 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 December 2013 - 01:32 AM

Aggiungo inoltre che le prime/ultime sequenze del lungometraggio in questione risultano avere delle immagini ulteriormente ridimensionate --> Non chiedetemi il perché, please... ( :blink: ).
In attesa che qualche buon samaritano si prodighi nel restaurare la pellicola in questione, "accontentiamoci" pure di questa versione tratta probabilmente da un VCD a.k.a. Digital Video Compact Disc, cioè roba risalente all'Era Cenozoica (se va bene....).


----------------------------------------------------


Per quanto mi riguarda, è stata un'autentica sorpresa.
Ben pochi sono i lungometraggi in grado di far affiorare il mio lato più romantico. :em64:
Questo è uno di quelli.
Completamente innamorato della taiwanese Jacklyn Wu (con buona pace di Tang Wei e Maggie Cheung... ebbene sì!).
Come al solito, contattatemi tramite PM nel caso aveste difficoltà nel reperire questo film.
Buona visione! :em69:

#4 polpa

    Its Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9197 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 16 December 2013 - 11:06 AM

Questo me l'ero proprio perso. Speriamo davvero che esca in una versione più decente.

#5 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 December 2013 - 03:22 PM

Grazie Jules! Quella fanciulla non l'ho mai dimenticata e ritrovarla è una gran bella emozione.

Immagine inserita


#6 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3946 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 December 2013 - 07:19 PM

polpa, il 16 December 2013 - 11:06 AM, ha scritto:

Speriamo davvero che esca in una versione più decente.

Eh, già.... comunque questa non è proprio da buttare, dai. Quantomeno l'immagine è abbastanza pulita (concetto pur sempre opinabile) e non ci sono rumori di sottofondo fracassatimpani. Salviamola sperando in un miracolo.
La settimana scorsa ho contattato la Criterion per sondare il terreno ma stavolta nessuno mi ha c*g@to minimamente di striscio...... :unsure:

Cignoman, il 16 December 2013 - 03:22 PM, ha scritto:

Grazie Jules! Quella fanciulla non l'ho mai dimenticata e ritrovarla è una gran bella emozione.

Guarda, Cigno. Non mi aspettavo che fosse così radiosa.... 'na gemma preZZZiosa! :em41:

#7 andreapulp

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 17 December 2013 - 10:37 AM

Grande Jules! Ragazzi che recensione, non potevo aspettarmi altro da un cinefilo del tuo calibro e sono curiosissimo di vederlo:)
Poi lei è stupenda, come hai scritto sopra, un fascino orientale eminente!
Grazie ancora per questa perla!

#8 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3895 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 17 December 2013 - 10:39 AM

Grazie Jules, mancava da un po' di tempo una traduzione della vecchia Hong Kong e ci vogliono anche sottotitoli extra Giappone-Corea per spezzare ogni tanto un duopolio che domina per ovvie ragioni.

Sul film: onestamente mi aspettavo di più. Sufficientemente apprezzabile, ma niente di particolare. Lei invece, manco a sottolinearlo, è stupenda !

Messaggio modificato da fabiojappo il 17 December 2013 - 11:01 AM


#9 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3946 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 17 December 2013 - 11:40 AM

fabiojappo, il 17 December 2013 - 10:39 AM, ha scritto:

Sufficientemente apprezzabile, ma niente di particolare.

Non concordo affatto ma grazie per averlo visto subito. :)
Ragionando col senno di poi, posso sicuramente dire che questo film presenta una storia di stampo classico basata su tragedia, innamoramento e redenzione. Quindi nulla di nuovo - certo - ma è stato rappresentato in maniera squisita... soprattutto l'evolversi del rapporto tra la protagonista - Jiang Lan-Juan - e il suo amato sicario Li Qing-Yang.
Avrei inoltre allungato un po' la durata generale della pellicola approfondendo maggiormente la prima parte... forse scivolata via troppo frettolosamente ma tant'è.... così ha voluto il regista.
A mio giudizio un gran bel film d'altri tempi ma che va visto con occhi romantici ( :em41:) e ricordando quel genere di cinema con un filo di nostalgia.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi