Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Lonelyheart


4 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4690 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 March 2021 - 02:18 PM

Lonelyheart

a.k.a. Miss Lonely

Sabishinbo


Immagine inserita

Anno: 1985
Durata: 112 min.
Genere: Commedia / Fantasy

Regia: Nobuhiko Obayashi

Cast:
Toshinori Omi, Yasuko Tomita, Yumiko Fujita

Kirin Kiki, Ittoku Kishibe, Nenji Kobayashi




Immagine inserita




Presentazione e sottotitoli a cura di MarcoMx

Ultimo film della (prima) trilogia di Onomichi, città natale di Obayashi. Questa volta il regista sceglie un'idol emergente dell'epoca, Yasuko Tomita, nel doppio ruolo di una riservata studentessa di liceo e di uno spirito misterioso. Nello stile tipico dei film di idol, Tomita canta anche la colonna sonora.

Obayashi inizia con la voce fuori campo del protagonista del film, Hiroki Inoue (interpretato dall'immancabile, Toshinori Omi). La sua è una vita abbastanza ordinaria da studente di scuola superiore trascorsa con i suoi buoni amici, nella più classica delle adolescenze. L'unica cosa un po' diversa di Hiroki è che suo padre è un sacerdote buddista, quindi vive nel tempio con la sua esuberante madre che lo esorta sempre a studiare di più, in quanto ci si aspetta che un giorno inizierà l'addestramento per prendere il controllo del tempio da suo padre, e lui stesso non ha una particolare avversione a questa idea.Il grande hobby di Hiroki è la fotografia e di recente ha investito in un obiettivo zoom, ma non ha mai i soldi per la pellicola da mettere nella macchina fotografica, quindi sta per lo più giocherellando in giro, spiando le persone tramite la macchina. L'oggetto principale del suo interesse è una liceale dall'aspetto triste che passa le sue giornate a suonare il piano. Hiroki, da osservatore della natura umana, dcide arbitrariamente che lei deve essere sola come lui e le dà il nome di "Lonelyheart". È quindi uno shock per lui quando appare un folletto dall'aspetto molto simile a questa ragazza, anch'esso chiamato Lonelyheart, il quale inizia a creare scompiglio nella sua vita ordinaria.

Anche se il film è pieno della nostalgia malinconica che contraddistingue Obayashi, c'è anche ampio spazio per la commedia adolescenziale ed eccentrica, ad esempio quando il trio dei ragazzi si diverte a fare scherzi. Il migliore di questi coinvolge una lunga sequenza con il prezioso pappagallo del preside, al quale ha faticosamente insegnato a recitare poesie. Quando vengono mandati a pulire l'ufficio del preside dopo essersi comportati male in classe, i ragazzi si mettono subito a insegnargli una canzone oscena, facendo sì che il povero uccello mescoli insieme entrambi i discorsi in una recita molto strana. Lonelyheart appare in un classico costume da clown ispirato al mimo, vestita come se fosse appena uscita da un'audizione per un film di Fellini. All'inizio, Hiroki può vedere la ragazza solo attraverso l'obiettivo della sua telecamera, ma rapidamente si incarna e alla fine diventa visibile anche agli altri e allo stesso Hiroki. Passato e presente si sovrappongono mentre Lonelyheart assume una qualità spettrale, rivivendo una vecchia storia d'amore della memoria, di breve durata e che può essere facilmente distrutta dall'acqua.

La musica di Chopin contribuisce all'atmosfera nostalgica del film, accompagnando il nostro trio di adolescenti malati d'amore e aggiungendo al loro malessere romantico la sua storia di una relazione difficile ma intensa con la scrittrice francese George Sand. C'è una componente necessariamente triste nel racconto di Hiroki, un'accettazione dell'amore perduto e delle opportunità perse che lasciano le loro cicatrici in vite altrimenti non infelici. Ambientato nella città natale di Obayashi, questo film simboleggia quel tipico mix di sentimenti che deriva da un addio pieno di gratitudine alla giovinezza e dalle relative tracce di tristezza lasciate da questo addio.


Immagine inserita



SOTTOTITOLI
(versione: bluray)


Speciale Nobuhiko Obayashi



Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 21 March 2021 - 03:20 PM


#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4690 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 March 2021 - 03:23 PM

Continua la retrospettiva Obayashi con un altro bel titolo, divertente ma anche con un tono delicato

#3 ggrfortitudo

    Cameraman

  • Membro
  • 568 Messaggi:
  • Location:Ozieri (SS)
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 March 2021 - 05:53 PM

Grazie 1000 per la proposta. Va direttamente nella lista.

:Japan: :Japan: :Japan:

#4 cactus92

    PortaCaffé

  • Membro
  • 18 Messaggi:
  • Location:Un paesiello sperduto e solitario....
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 25 March 2021 - 02:41 PM

Non essendo un amante di un certo tipo di sperimentazione, ero poco convinto a proposito di quest'autore. Ma alla fine leggendo la retrospettiva mi sono lasciato convincere e ho scelto di fidarmi dei veterani di AW, iniziando con questo titolo.
Ne sono rimasto piacevolmente sorpreso, probabilmente andrò avanti e mi lancerò nella visione di qualcos'altro!
Due note di merito alla colonna sonora e alla fotografia, che ho apprezzato un sacco.
Grazie per i sub! ^^

Ps. La composizione per piano presente nel film sembra essere la "Op.10 No.3 in E Major" degli "12 Etudes" appunto di Chopin. La cosa strana è che, dalle mie ricerche forse incomplete, non ho trovato nessuna informazione a proposito di un suo legame con la Sand... Ho però scoperto che vi è un altra opera chiamata "addio", il "Waltz in A-flat major, Op. 69, No. 1", il quale sembra essere effettivamente stato composto in concomitanza di un adieu; ma con la Maria Wodzińska (una precedente relazione dell'artista) piuttosto che con la Sand. :dubbioso:

12 Etudes op.10 No.3 in E major:


Waltz in A-flat major, Op. 69, No. 1:


EDIT: Ok ora dovrebbero fungere :ph34r:

Messaggio modificato da cactus92 il 29 March 2021 - 02:02 PM
video non visibili

"Un uomo è ricco in proporzione al numero di cose delle quali può fare a meno."
[Henry Daved Thoreau - Walden - 1854]

#5 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4814 Messaggi:
  • Location:Valhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato Ieri, 11:01 PM

Grazie!

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes,
The Seen and Unseen, Killing, Dwelling in the Fuchun Mountains, The Woman Who Ran,


L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains, Brothers, Permanent Green Light, Ryuichi Sakamoto: Coda, Travel Songs, Reminiscences of a Journey to Lithuania, Retouch, Barn, Fauve, Fragment of an Empire, Ravens, The Trouble with Being Born, Without,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King, Jonas Mekas,





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi