Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Things We Do When We Fall in Love


6 risposte a questa discussione

#1 anna 90

    Microfonista

  • Membro
  • 162 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 19 June 2012 - 09:44 AM

Things We Do When We Fall in Love

Titolo originale: Dang wo men tong zai yi qi


Immagine inserita


Regia: James Lee

Nazione: Malesia

Anno: 2007

Durata: 89 min

Sceneggiatura: James Lee

Genere: Drammatico

Cast: Loh Bok Lai, Len Siew Mee

Versione: LAJ


Sottotitoli a cura di SubSoup

(su Facebook)


Traduzione di anna 90, revisione di fabiojappo


Trama


Due amanti sono alla ricerca di una soluzione per la loro situazione, della quale discutono costantemente. Un giorno decidono di andare in periferia, fuori città, per poter fuggire temporaneamente dai loro problemi; non trovando una risposta saranno uniti semplicemente dalla cura e dall'amore reciproci.



Immagine inserita


Commento


Things We Do When We Fall in Love è il secondo atto di Love Trilogy, del regista malese James Lee. Il film racconta della fuga "on the road" lunga una sola notte di una coppia. La loro relazione molto tormentata viene ripresa in maniera vouyeristica; mentre chiacchierano, litigano, cantano e mangiano la cinepresa li segue quasi spiandoli.



Immagine inserita


Bravi i due protagonisti, molto insicuri e dal carattere imprevedibile, più occupati a parlare della loro quotidianità piuttosto che del loro (incerto) futuro. All'inizio del film il protagonista, programmatore di computer, spiega quanto per lui sia inutile un navigatore dal momento che nella società moderna è impossibile perdersi mentre è più frequente che possa accadere in una relazione; l'esempio lo si trova nella scena durante la quale lui si perde nel deserto per cercare la sua ragazza, quando in realtà lo smarrimento vero e proprio è dentro di sé; oppure quando balla in mezzo alla strada per scaricare le proprie frustrazioni.



Immagine inserita


Un film del genere non ha vie di mezzo, o lo si ama o lo si odia; il ritratto naturalistico e scevro da sentimentalismi di questa coppia diventa coinvolgente per coloro i quali riescono a entrare in empatia con la sincerità e autenticità del film.



BUONA VISIONE


Allega file  things.we.do.when.we.fall.in.love.AsianWorld.ita.zip   10.26K   24 Numero di downloads


Ordina il DVD su


Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 17 October 2014 - 08:31 PM

Immagine inserita



Immagine inserita


#2 Shimamura

    Agente del Caos

  • Moderatore
  • 3570 Messaggi:
  • Location:La fine del mondo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2012 - 10:34 AM

Ma stragraditissima sorpresa, annarè!!!! :em41:

grazie!!! :em64:

Hear Me Talkin' to Ya




Subtitles for AsianWorld:
AsianCinema: Laura (Rolla, 1974), di Terayama Shuji; Day Dream (Hakujitsumu, 1964), di Takechi Tetsuji; Crossways (Jujiro, 1928), di Kinugasa Teinosuke; The Rebirth (Ai no yokan, 2007), di Kobayashi Masahiro; (/w trashit) Air Doll (Kuki ningyo, 2009), di Koreeda Hirokazu; Farewell to the Ark (Saraba hakobune, 1984), di Terayama Shuji; Violent Virgin (Shojo geba-geba, 1969), di Wakamatsu Koji; OneDay (You yii tian, 2010), di Hou Chi-Jan; Rain Dogs (Tay yang yue, 2006), di Ho Yuhang; Tokyo Olympiad (Tokyo Orimpikku, 1965), di Ichikawa Kon; Secrets Behind the Wall (Kabe no naka no himegoto, 1965) di Wakamatsu Koji; Black Snow (Kuroi yuki, 1965), di Takechi Tetsuji; A City of Sadness (Bēiqíng chéngshì, 1989), di Hou Hsiao-hsien; Silence Has no Wings (Tobenai chinmoku, 1966), di Kuroki Kazuo; Nanami: Inferno of First Love (Hatsukoi: Jigoku-hen, 1968) di Hani Susumu; The Man Who Left His Will on Film (Tokyo senso sengo hiwa, 1970), di Oshima Nagisa.
AltroCinema: Polytechnique (2009), di Denis Villeneuve ; Mishima, a Life in Four Chapters (1985), di Paul Schrader; Silent Souls (Ovsyanky, 2010), di Aleksei Fedorchenko; La petite vendeuse de soleil (1999), di Djibril Diop Mambéty; Touki Bouki (1973), di Djibril Diop Mambéty.
Focus: Art Theatre Guild of Japan
Recensioni per AsianWorld: Bakushu di Ozu Yasujiro (1951); Bashun di Ozu Yasujiro (1949); Narayama bushiko di Imamura Shohei (1983).

#3 eleynaD

    PortaCaffé

  • Membro
  • 13 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2012 - 01:16 PM

Questa recensione ha sciolto i dubbi che avevo sul film, adesso lo vedrò sicuramente.
Grazie mille Anna per la segnalazione!!.

#4 ReikoMorita

    Ciakkista

  • Membro
  • 52 Messaggi:
  • Location:Treviso
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2012 - 04:57 PM

Grazie Anna e grazie Fabio!
シルビア

To risk all is the end all and the beginning all.


#5 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2012 - 06:59 PM

Tanto di cappello!

Immagine inserita


#6 Kiny0

    Direttore della fotografia

  • Moderatore
  • 1861 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2012 - 11:51 PM

La scena dove lui balla in mezzo alla strada è la migliore del film! :D
Tradotti per AsianWorld Cinema Asiatico Lost in Beijing (2007), Buddha Mountain (2010: w/ fabiojappo), Dirty Maria (1998), Samurai Rebellion (1967), The Ravaged House (2004: w/ fabiojappo), Freesia: Bullet Over Tears (2007), Cuffs (2002), Tokyo Marigold (2001: w/ fabiojappo), Villon's Wife (2009), Yellow Flower (1998), Going My Home - ep.06 (2012), A Gap in the Skin (2005); Altro Cinema A Time for Drunken Horses (2000), Marooned in Iraq (2002), Mio in the Land of Faraway (1987); Retrospettive Kumakiri Kazuyoshi (w/ fabiojappo & Tyto), Asano Tadanobu (w/ calimerina66, fabiojappo & ReikoMorita); Recensioni Il racconto di Watt Poe (1988); Revisioni 1778 Stories of Me and My Wife (2011), Under the Hawthorn Tree (2011), Mekong Hotel (2012), Headshot (2011), BARFI! (2012), Rhino Season (2012), Metéora (2012), Secret Chronicle: She Beast Market (1974), The Other Bank (2009), The Good Road (2013), Just the Wind (2012), Daf (2003), AUN (2011), Jin (2013), Day and Night (2004), Nothing's all bad (2010), Saving General Yang (2013), Miss Zombie (2013), Legend of the Wolf (1997), Here comes the Bride (2010), Omar (2013), The Missing Picture (2013), The Legend of the Eight Samurai (1983), A Scoundrel (1965), Hope (2013), Empress Wu Tse-Tien (1963), Be with You (2018), Rage (2016), Himeanole (2016), Her Love Boils Bathwater (2016), Cutie Honey: Tears (2016), Good Morning Show (2016), Capturing Dad (2013), Golden Slumber (2018), When I Get Home, My Wife Always Pretends To Be Dead (2018); Lavori in corso: Cinema Asiatico Snakes and Earrings (35%), Dragons Forever (10%); Altro Cinema -.

#7 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4621 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 June 2012 - 10:09 AM

Visualizza MessaggioKiny0, il 19 June 2012 - 11:51 PM, ha scritto:

La scena dove lui balla in mezzo alla strada è la migliore del film! :D

Sì, bella quella scena. Per il resto devo dire il film non mi è piaciuto granché.
Lo consiglio ai fan di Hong Sang-soo, mi ha ricordato un po' i suoi film.

Messaggio modificato da fabiojappo il 20 June 2012 - 10:14 AM






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi