Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Dong Ju: The Portrait of a Poet


13 risposte a questa discussione

#1 Diddychan

    PortaCaffé

  • Membro
  • 28 Messaggi:
  • Location:Hirpinia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 12:58 PM

Dong Ju: The Portrait of a Poet


Immagine inserita



Trama

Durante l'epoca coloniale giapponese, il giovane coreano Dong Ju scrive poesie sulla dura realtà della sua esistenza. Mentre le politiche del Giappone diventano più severe, scrivere qualsiasi cosa in coreano viene proibito. Quando ogni possibilità di affermare il suo talento sembra svanire, Dong Ju viene notato da un professore giapponese che gli consiglia di pubblicare le sue poesie in lingua inglese. Ma prima di terminare il suo lavoro, Dong Ju si ritroverà a essere sospettato di attività anti giapponesi.



Info

Titolo: Dong Ju / The Portrait of a Poet
Genere: biografico/drammatico
Regia: Lee Joon Ik
Sceneggiatura: Shin Youn Shick

Uscita al cinema: 18 febbraio 2016
Durata: 110 min.
Nazione: Corea del Sud



Cast

Kang Ha Neul: Yun Dong Ju

Park Jung Min: Song Mong Gyu

Kim In Woo: Ispettore

Chi Hong Il: padre di Dong Ju

Choi Hee Seo: Kumi

Shin Yoon Joo: Lee Yeo Jin

Min Jin Woong: Kang Cheo Joong


Immagine inserita


Premi
52° PaekSang Arts Awards – 3 Giugno 2016
Primo Premio: Lee Joon Ik
Miglior attore emergente: Park Jung Min

37° Blue Dragon Film Awards - 25 Novembre 2016
Miglior attore emergente: Park Jung Min
Miglior sceneggiatura: Shin Youn Shick



Note

Per rendere al meglio la bellezza delle poesie di Yun Dong Ju, la loro traduzione è tratta dal libro La guardia, il poeta e l’investigatore di Jung-myung Lee, edito da Sellerio, traduzione dal coreano a cura di Benedetta Merlini.



Trailer



SOTTOTITOLI


Traduzione: Diddychan

Revisione: Giabonip




Ordina il DVD su
Immagine inserita


Messaggio modificato da Diddychan il 11 October 2017 - 10:03 PM


#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4075 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 01:16 PM

Grazie dei sottotitoli !
Una bella sorpresa questo film per come tratta il periodo della Corea sotto il dominio giapponese, la caratterizzazione dei personaggi, la sobrietà della messa in scena. Indovinata la scelta del bianco e nero. Molto belle inoltre le poesie.

Messaggio modificato da fabiojappo il 04 March 2017 - 01:16 PM


#3 Diddychan

    PortaCaffé

  • Membro
  • 28 Messaggi:
  • Location:Hirpinia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 01:24 PM

Grazie a voi che ci permettete di rlasciare i nostri lavori.
Concordo con te, Fabio: a dire il vero, prima di vederlo (e quindi decidere di tradurlo) temevo il solito polpettone che non si sa dove voglia parare. Invece l'idea di raccontare il personaggio di Dong Ju e il periodo storico attraverso le sue poesie secondo me è stata una scelta valida. Le poesie poi sono davvero belle e per mia fortuna le avevo su un libro perché tradotte dall'inglese non credo possano avere lo stesso impatto emotivo.
Non posso che augurare a tutti buona visione. :em69:

#4 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4193 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 01:33 PM

Grazie! Metto in lista. ^^

#5 lissa

    Cameraman

  • Membro
  • 520 Messaggi:
  • Location:Napoli
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 02:41 PM

grazie davvero!! Mi incuriosiva questo film e poi sto appunto leggendo La guardia, il poeta e l'investigatore! :em41:

Immagine inserita


#6 Diddychan

    PortaCaffé

  • Membro
  • 28 Messaggi:
  • Location:Hirpinia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 07:08 PM

Visualizza Messaggiolissa, il 04 March 2017 - 02:41 PM, ha scritto:

grazie davvero!! Mi incuriosiva questo film e poi sto appunto leggendo La guardia, il poeta e l'investigatore! :em41:

Wow! Beh, allora mi aspetto una tua opinione. ;)

#7 giabonip

    PortaCaffé

  • Membro
  • 41 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 March 2017 - 10:40 PM

Dong Ju in questo film è un protagonista anomalo, infatti il personaggio più attivo e ribelle è il cugino, ma ho trovato bellissimo che siano stati rappresentati lo stato d'animo del poeta e la sua posizione ideologica attraverso le sue poesie più che attraverso le sue azioni. Anche se qualche cosa non coincide con la sua biografia, come mi ha raccontato Diddychan che l'ha letta, perché in realtà lui era molto più partecipe nella rivolta, in alcuni casi anche più leader. Ma credo sia stata una scelta precisa del regista lasciare i fatti in secondo piano e dare invece risonanza al suo tormento interiore. Davvero un bel film.

#8 Arms

    Microfonista

  • Membro
  • 199 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 06 March 2017 - 01:40 AM

Grazie mille per l'interessantissima proposta Diddychan e Giabonip! Mamma ho un sacco di film bellissimi da vedere, peccato non avere il tempo!!! Ma a poco a poco recupererò e verrò a commentarli uno per uno qui su asianworld!
Immagine inserita

#9 Qassim

    Ciakkista

  • Membro
  • 74 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 April 2017 - 07:40 PM

Questo pare interessante, grazie.

Però per me i coreani esagerano con questi film patriottici (spesso orribili) perché non fanno altro che mantenere l'odio verso un altro popolo i cui esponenti attuali non hanno nulla a che vedere con eventi avvenuti 70 anni fa. Dal punto di vista politico blocchi il futuro per rimanere ancorato al passato in modo deleterio rispetto ad esempio a ricordare gli eventi della rivolta del 1980 contro il regime autoritario. Perché può essere giusto ricordare le malefatte di un regime autoritario ma alimentare il nazionalismo contro dei tizi che oggi disegnano i manghi sulle navi da guerra mi sembra abbastanza stupido!

I nipponici ora sono diventati così:

Immagine inserita

Che senso ha prendersela con questi oggi?





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi