Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 2 Voti

[RECE][SUB] A Taste Of Honey (Sapore Di Miele)

Traduzione di Dan, revisione di polpa

16 risposte a questa discussione

#1 Dan

    Its Suntory Time!

  • Membro
  • 5332 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 April 2007 - 02:00 PM

A Taste of Honey




Immagine inserita


SOTTOTITOLI
Allega file  A_Taste_Of_Honey.rar   29.61K   211 Numero di downloads




Versione: taste of honey richardson


Regia: Tony Richardson
Cast: Rita Tushungham, Murray Melvin, Dora Bryan
Fotografia: Walter Lassally
Colonna Sonora: John Addison
Sceneggiatura Tony Richardson, da un opera di Shelagh Delaney
Anno: 1961
Colore: B/N



Qui una recensione (un po' spoilerosa) scritta, a suo tempo, da Giovanni Grazzini (forse il critico da me più
amato). Accenna qualcosa anche sul FREE CINEMA, movimento cinematografico inglese che durò purtroppo pochissimo.



Fra i punti programmatici del "Free cinema" inglese c'era, nel 1955, l'affermazione del significato che ha la vita d'ogni giorno. È qui, nella quotidiana fatica di vivere, che bisogna cercare i valori dell'esistenza: nella realtà che ci circonda, nei duri conflitti fra le generazioni, negli scontri tra i nostri slanci sentimentali e il mondo grigio che ci stringe. Il "Free cinema", rivendicando la funzione conoscitiva del cinema realista, corrispondeva a un'esigenza propria di alcuni giovani registi inglesi, ribelli al conformismo, al puritanesimo, all'ipocrisia di una società che cercava nel cinema d'evasione la conferma della propria vacanza morale; ma col trascorrere degli anni, e chiusa quell'importante esperienza, ora si vede che la rivolta di uomini come Tony Richardson non era dettata soltanto da propositi moralistici, bensì era sorretta da un forte sentimento poetico, più esattamente dall'ansia di capire con estrema franchezza il colore che assumono gli stati d'animo, soprattutto giovanili, quando giungono sul crinale della sofferenza: che è un momento universale dell'uomo. , Sapore di miele, è un bel film appunto perché, pure con qualche scoria polemica, tocca una situazione che non è più soltanto tipica dell'Inghilterra di oggi, bensì riflette un aspetto del male di vivere in cui è depositato il succo della condizione dell'uomo: la dolce-amara speranza di lenire il dolore con la tenerezza.
Ne è esempio la giovane Jo, che insieme alla madre, in una città industriale dell'Inghilterra del nord, conduce una vita grama, sempre in fuga dinanzi al padrone di casa che reclama il pagamento dell'affitto. Mentre la madre, volgare e indifferente, tenta di arrestare l'incipiente vecchiaia con gli amici, Jo, che ha diciannove anni, bruttina e sola, e perciò molto bisognosa d'amore, ha incontrato un marinaio negro, che facilmente l'ha sedotta. Ma è una consolazione di breve durata: all'indomani il marinaio riparte, per sempre, sulla sua nave, e Jo, messasi a lavorare, e andata a vivere da sola in una povera stanza, trova come compagno un giovane che è, come lei, un randagio; Geoffrey, un invertito dall'anima sensibile, che teneramente le vuol bene, l'aiuta nei lavori domestici, la riscalda con la sua comprensione e la sua amicizia: anche questo è, diremo col titolo di un altro recente film inglese, A kind of loving. Quando Jo sta per avere il bambino, Geoffrey le propone di sposarlo. Il matrimonio sarebbe la salvezza per entrambi, ma Jo non accetta: Geoffrey le è caro, e ci vive volentieri insieme, ma il cattivo esempio della madre, la mancanza di una famiglia alle spalle e la convinzione che il suo bambino nascerà morto o idiota, ne hanno fatto una donna inquieta e impaurita. Quando la madre, abbandonata dall'ultimo amante, vorrà tornare con lei, Geoffrey sarà costretto ad andarsene, e Jo precipiterà di nuovo, accanto a una donna egoista e invadente, nella solitudine. I due giovani hanno gustato per un poco il sapore della dolcezza, hanno sperato insieme: la spietatezza della vita li divide e li condanna ciascuno al proprio triste destino.


Tratto da una commedia della irlandese Shelagh Delaney già nota in Italia, il film è stato girato per la massima parte in esterni, secondo appunto i principi del "Free cinema", e ciò è valso a liberare il soggetto dal tedio che incrinava la soluzione teatrale. Trasportata fra le nebbie del porto, negli squallidi quartieri, in mezzo alla piccola società operaia, la storia di Jo e di Geoffrey ha acquistato in verità, dunque in poesia, grazie allo sforzo compiuto da Richardson per fermare e analizzare le modulazioni psicologiche dei personaggi in sintonia col paesaggio. Ma determinante è stato l'apporto degli interpreti: una Rita Tushingham di eccezionale sensibilità (quanta angoscia, stupore, ansia di affetti nello sguardo espressivo di questa debuttante), un Murray Melvin di stupenda castità in una parte difficilissima (ben a ragione l'una e l'altro sono stati premiati quest'anno a Cannes), e una Dora Bryan che ha prestato la sua grande esperienza di attrice alla figura, odiosa, della madre.
Il film non è assolutamente perfetto: qualche lentezza lo frena, e per amore di semplicità cade talvolta nei semplicismo. Ma è quanto di meglio ci sia venuto, dopo , Sabato sera, domenica mattina, , dal cinema inglese. Un realismo senza indulgenze e senza lacrime, per uomini spogliati d'ogni illusione, ma non per questo insensibili al conforto di una sia pur breve felicità. ( :em41: )

Da Corriere della Sera, 10 novembre 1962


PS: la versione: prendete quella da 692 euro, quell'altra costa troppo

Messaggio modificato da JulesJT il 21 December 2014 - 02:25 PM
Riordino RECE


#2 _Benares_

    Soft Black Star

  • Membro storico
  • 4763 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 10 April 2007 - 06:37 PM

Grazie :em25:

#3 overlook

    Microfonista

  • Membro
  • 106 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 10 April 2007 - 08:33 PM

thanksss... da un p che manco,ma la lista dei titoli non esiste pi?

ho troppi arretrati da visionare e mille grazie ancora.

#4 polpa

    Its Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 10 April 2007 - 10:31 PM

Visualizza Messaggiooverlook, il Apr 10 2007, 09:33 PM, ha scritto:

thanksss... da un p che manco,ma la lista dei titoli non esiste pi?

ho troppi arretrati da visionare e mille grazie ancora.

Ciao, over!
S, che esiste, l'ho solo spostata. :em41:

#5 overlook

    Microfonista

  • Membro
  • 106 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 24 April 2007 - 06:12 AM

grazie polpa,avevo dimenticato di ringraziarti...erano sotto il mio naso e non li trovavo,tutto questo a soli 31 anni...

#6 polpa

    Its Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 24 April 2007 - 07:03 AM

Visualizza Messaggiooverlook, il Apr 24 2007, 07:12 AM, ha scritto:

grazie polpa,avevo dimenticato di ringraziarti...erano sotto il mio naso e non li trovavo,tutto questo a soli 31 anni...

Ahahahah! C' di peggio, te l'assicuro.Io ho gi prenotato il mio posto in ospizio :em66:

#7 polpa

    Its Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 20 January 2008 - 10:08 AM

Aggiornati i sottotitoli da Dan.
Uno dei pi bei film del Free Cinema, almeno per me: guardatelo, vedetelo, estasiatevi :em05:

#8 Dan

    Its Suntory Time!

  • Membro
  • 5332 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 January 2008 - 10:20 AM

Visualizza Messaggiopolpa, il Jan 20 2008, 10:08 AM, ha scritto:

Aggiornati i sottotitoli da Dan.
Uno dei pi bei film del Free Cinema, almeno per me: guardatelo, vedetelo, estasiatevi :em05:
Capulavorum! Giusto, guardate i miei film! ( :em83: )

Ho trovato ora uno splendido sito e ho aggiunto diverse immagini.

Messaggio modificato da Dan il 20 January 2008 - 10:28 AM


#9 elgrembiulon

    maledetto punk

  • Membro storico
  • 5736 Messaggi:
  • Location:, Norge
  • Sesso:

Inviato 20 January 2008 - 01:05 PM

Visualizza MessaggioDan, il Jan 20 2008, 10:20 AM, ha scritto:

Ho trovato ora uno splendido sito e ho aggiunto diverse immagini.

imageshack, no?
Subs Asian: Takeshis' (rece by polpa and subs no longer available, maledizione!!), Aparajito (L'Invitto), 4:30, The Scent Of Green Papaya

Subs Altro Cinema: Ariel (subs no longer available),Kaldaljs, Children of Nature (Brn nttrunnar), yenstikker (TlwtN1),Den brysomme mannen (The bothersome man)(TlwtN2), Voksne Mennesker, La libertad, Vinterkyss (TlwtN3), Valehtelija (The Liar) (RS1), Rosso (RS2), Fantasma, Bleeder, The Man From London (A londoni frfi), Bronson

in work: Mrin (Jar City) (3%)

Suntoryzzato ufficialmente in data 27/01/2007



Nessuna commedia coreana tradotta dal 24/07/2005.

La natura e le sue leggi erano nascoste nelle tenebre. Poi Dio disse: "Sia fatto Tesla", e tutto fu luce. (B.A. Behrend)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi