Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] License to Live


12 risposte a questa discussione

#1 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 November 2011 - 02:13 AM

LICENSE TO LIVE

Regia: Kiyoshi Kurosawa

Sceneggiatura: Kiyoshi Kurosawa

Cast: Hidetoshi Nishijima, Shun Sugata, Kumiko Asô, Shô Aikawa, Kôji Yakusho

Produzione: Giappone 1998

Genere: Drammatico, Commedia

Durata: 109'


Immagine inserita



Versione: 1,26GB oppure OGG

Allega file  License.To.Live.Asianworld.zip   19.73K   73 Numero di downloads



Yutaka Yoshii, un ottimo Hidetoshi Nishijima (Vacation, Su-Ki-Da), è un giovane ventiquattrenne che si risveglia in un ospedale dopo un terribile incidente stradale che lo ha portato a rimanere in coma per dieci anni. È un miracolo, un evento incredibile, dicono i medici. È arrivato il momento di tornare nel mondo dei vivi.


Immagine inserita


Ma ad accoglierlo non c'è la sua famiglia, c'è solo un vecchio amico di suo padre, il signor Fujimori (interpretato dall'attore-feticcio di Kurosawa Koji Yakusho) che lo istruisce sugli eventi mondiali occorsi durante la sua assenza e cerca di reinserirlo gradualmente nella società. Yutaka però non è un vero adulto, la sua mente ha ancora 14 anni anche se il suo corpo è cresciuto, il tempo è trascorso senza attendere il suo ritorno, e le cose non sono affatto facili per lui. Il mondo che conosceva è cambiato inesorabilmente, nella sua vecchia casa adesso c'è il signor Fujimori che smaltisce rifiuti illegalmente, al posto del ranch di famiglia un allevamento di pesci. I suoi genitori sono separati, la madre non si sa dov'è, il padre è in giro per il mondo, la sorella andata a far fortuna in America. Tutti sembrano essersi dimenticati di lui. Anche i suoi vecchi compagni di scuola faticano a credere nel suo ritorno. È un disastro. Ci vorrebbe una nuova identità: dimenticare il passato e ricostruire una nuova vita. Ma Yutaka non può farlo. Non si può chiedere a un ragazzino di 14 anni di vivere come un adulto, di dimenticare la famiglia, i genitori, l'ambiente in cui è cresciuto. Non si possono azzerare i ricordi. I legami rimangono, la necessità di ricongiungere il passato al presente bypassando quei 10 anni oscuri diventa un'impellenza per Yutaka.


Immagine inserita


E così inizia l'affannosa rincorsa alla ricerca del tempo perduto. Yutaka tenta di ricostruire il focolare domestico così com'era quando quell'incidente gli portò via gli anni più spensierati della propria vita, cerca di ristabilire i rapporti con i famigliari, di rimettere in piedi quel ranch che per lui rappresenta tutto ciò di cui ha bisogno per ritrovare se stesso e che diventa un ossessione quasi commovente per questo uomo-bambino che non fatica a conquistare la nostra solidarietà. E per un momento il traguardo sembra davvero raggiungibile, sembra quasi che tutto possa veramente tornare come era prima. Ma è proprio così? O è solo un'illusione? Yutaka ha ottenuto davvero il diritto di tornare a vivere, a vivere quella vita che gli è stata negata? Si può veramente ripristinare il passato e sostituirlo al futuro?


Immagine inserita


La risposta è scontata, ma ciò non significa che la ricerca di Yutaka fosse fine a se stessa, perché la scelta di ricominciare da zero non può essere imposta, deve nascere da un processo individuale di costruzione/decostruzione, ed è solo grazie a questo processo che alla fine anche Yutaka troverà la chiave del dilemma. E non importa se in fondo in fondo nessuno sembra accettare il ritorno di qualcuno che si era già dato per morto, di qualcuno che non era morto ma di cui tutti avevano già elaborato il lutto, perché quello che conta è che adesso che Yutaka ha ricostruito quel passato che sembrava l'unica via per ritrovare la propria posizione nel mondo i suoi occhi si aprono, l'illusione si svela e dentro di se trova il coraggio di dire addio a ciò che è stato, che sarà sempre parte di lui, ma che non potrà mai più essere di nuovo. Sì, anche se solo per un brevissimo istante, riuscirà a fare quel salto impossibile verso l'età adulta, a lasciarsi il passato alle spalle, a trovare la forza di guardare alla vita con la consapevolezza di non stare sognando, ma di averla vissuta. Assolutamente.


Immagine inserita


Kiyoshi Kurosawa racconta con License to Live una storia fuori dall'ordinario, e lo fa con una leggerezza invidiabile passando agevolmente e ripetutamente dalla commedia (o in certi casi da una comicità quasi grottesca) al dramma. Il bello di questo film è la capacità di coinvolgere emotivamente lo spettatore senza mai calcare la mano sul sentimentalismo, mettendo al centro della vicenda un personaggio che suscita empatia perché anche se forse nessuno di noi ha mai vissuto il suo dramma, un po' tutti abbiamo desiderato qualche volta di poter recuperare il tempo passato. Solo apparentemente più semplice di altri lungometraggi del regista che hanno messo a dura prova le capacità cognitive di molti spettatori License to Live è in realtà un film molto profondo, che si porta dietro riflessioni estremamente attuali e interessanti, come la disgregazione della famiglia (poi affrontata in modo ancor più potente nel bellissimo Tokyo Sonata) o la necessità di rifugiarsi nei ricordi quando la società corre talmente veloce da non poter più essere raggiunta. Una regia impeccabile e una serie di personaggi di contorno che meriterebbero ognuno un approfondimento specifico, contribuiscono a rendere Licese to Live un film imperdibile per ogni appassionato di questo grande regista ma, grazie alla sua accessibilità, estremamente interessante anche per tutti gli altri.


Immagine inserita


Recensione di Nosferatu

Traduzione di Nosferatu e can tak



Versione: 1,26GB oppure OGG

Allega file  License.To.Live.Asianworld.zip   19.73K   73 Numero di downloads



PS: La versione da 1,26 è migliore, se avete difficoltà a reperirla chiedete pure.






Ordina il DVD su
Immagine inserita


Messaggio modificato da Nosferatu il 05 November 2011 - 01:24 PM

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#2 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 November 2011 - 09:31 AM

Nosferatu & can tak sempre al top!!! Grazie infinite e per l'ennesima volta! :em41:

Messaggio modificato da Cignoman il 03 November 2011 - 09:52 AM

Immagine inserita


#3 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 03 November 2011 - 10:40 AM

Questo Chioscio mi manca. Grazie, provvederò! :em50:

#4 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 208 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 November 2011 - 12:16 PM

Grazie e complimenti per la bella recensione.
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#5 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4240 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 November 2011 - 12:37 PM

Grazie !!! :em41:

#6 Asaka

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1302 Messaggi:
  • Location:Sotto un pianoforte. O davanti. Dipende.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 November 2011 - 02:50 PM

Grazie davvero :em41:
Era nella mia wishlist da parecchio :em83:

#7 ninjaoscuro

    PortaCaffé

  • Membro
  • 13 Messaggi:
  • Location:PV
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 November 2011 - 10:10 AM

scusa ma non lo trovo

#8 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 November 2011 - 03:50 PM

Ti mando un PM ninjaoscuro. ;)

Messaggio modificato da Nosferatu il 07 November 2011 - 03:50 PM

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#9 pierlues

    PortaCaffé

  • Membro
  • 38 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 08 November 2011 - 05:20 PM

Nosferatu, il 07 November 2011 - 03:50 PM, ha scritto:

Ti mando un PM ninjaoscuro. ;)

Scusa Noosferatu ma sono anch''io nella situazione di ninjaoscuro...i miei edicolanti non riescono a procurarmelo! Un grazie anticipato





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi