Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[BOOK] Che libri ASIATICI leggete ultimamente?


267 risposte a questa discussione

#235 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4497 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 31 July 2013 - 07:49 PM

Visualizza MessaggioDarkou, il 31 July 2013 - 07:11 PM, ha scritto:

.....Sun Tzu.
0,99 euriiiii?!! :eek:
Ammazza, te l'han tirato dietro..... buono a sapersi.....

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#236 Blindevil

    Cameraman

  • Membro
  • 966 Messaggi:
  • Location:Genova
  • Sesso:

Inviato 31 July 2013 - 08:53 PM

Visualizza MessaggioJulesJT, il 31 July 2013 - 07:49 PM, ha scritto:

0,99 euriiiii?!! :eek:
Ammazza, te l'han tirato dietro..... buono a sapersi.....

E' la nuova collana economica della Newton Compton, si chiama Live, ad oggi ci son già 36 libri tra classici e inediti in vendita a 0.99 cent, alcuni davvero interessanti.

Comunque ho appena finito...

Immagine inserita

Anonima Aldilà, di Robert Sheckley. Nel 1958 Thomas Blaine, trentaduenne progettista di yacht insoddisfatto della propria vita, muore in un incidente stradale. Ma dopo lo schianto l'uomo si risveglia in una stanza di ospedale, proiettato di quasi duecento anni nel futuro. Resuscitato da una società specializzata, però non era lui l'obiettivo della reincarnazione, e questo comporterà diversi problemi a Blaine, per nulla a suo agio in un corpo così diverso dal precedente e in un mondo che non gli appartiene. Aiutato da una giovane e bella dottoressa, Blaine dovrà cercare il proprio posto nel futuro, perseguitato sia da un fantasma che da uno zombi, mentre la stessa società di resurrezioni ha delle mire oscure su di lui. Sagace romanzo di sci-fi classica, il cui successo fu tale da generare pure una trasposizione cinematografica (Freejack - Fuga dal futuro) con protagonista Mick Jagger. Sheckley delinea il suo protagonista non come l'eroe della situazione, bensì come l'osservatore di una realtà sconosciuta a cui cerca di adattarsi e di fuggire così dai pericoli che su di egli incombono. Interessante nei suoi risvolti etici, sul valore che la vita terrena ha perso col trascorrere del tempo in favore di una non meglio precisata, ma certa, continuità in un misterioso Aldilà, godibile nei capitoli più prettamente d'azione, non privo di qualche colpo di scena (ai tempi forse originali, ma che oggi risultano alquanto telefonati), si legge con piacere fino all'intenso epilogo.
Noi samurai,siamo come il vento che passa veloce sulla terra,ma la terra rimane e appartiene ai contadini.

#237 Darkou

    Cameraman

  • Membro
  • 901 Messaggi:
  • Location:Saffattirrella
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 31 July 2013 - 09:08 PM

Visualizza MessaggioBlindevil, il 31 July 2013 - 08:53 PM, ha scritto:

E' la nuova collana economica della Newton Compton, si chiama Live, ad oggi ci son già 36 libri tra classici e inediti in vendita a 0.99 cent, alcuni davvero interessanti.
si, la cosa mi piace parecchio anche se la maggior pare dei titoli non fanno per me.. le altre case editrici dovrebbero prenderne esempio xD
cmq al di fuori di questa collana trovo che anche in generale i prezzi della Newton siano molto accessibili.

>>AIUTATEMI, CONSIGLIATEMI DEI FILM!!<<


Immagine inserita


Traduzioni "Cinema Asiatico": Legend of the Wolf (Hong Kong; 1997); Shaolin Mantis (Hong Kong; 1978); Crippled Avengers (Hong Kong; 1978); Five Element Ninjas (Hong Kong; 1982); Opium and the Kung Fu Master (Hong Kong; 1984); Rikidōzan (Corea del Sud; 2004); Empress Wu Tse-Tien (Hong Kong; 1963); Shaolin and Wu Tang (Hong Kong; 1983); The Shaolin Temple (Hong Kong; 1982); The Kid from the Big Apple (Malesia; 2016); Slice (Thailandia; 2009); Tiger on the Beat (Hong Kong; 1988); Hand of Death (Hong Kong; 1976);

Traduzioni "L'altro Cinema": Dancehall Queen (Giamaica; 1997); Khadak (Belgio; 2006); Dragon Ball Z: Light of Hope (USA; 2014); Sleeping Dogs: Live Action (USA; 2012); One Love (Giamaica; 2003);


"Escape from Babylon"


#238 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4497 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 31 July 2013 - 11:45 PM

Visualizza MessaggioBlindevil, il 31 July 2013 - 08:53 PM, ha scritto:

E' la nuova collana economica della Newton Compton, si chiama Live, ad oggi ci son già 36 libri tra classici e inediti in vendita a 0.99 cent, alcuni davvero interessanti.
Buono! Grazie per la dritta. Farò un salto dal mio edicolante di fiducia (quello vero.... :shifty: ).

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#239 feder84

    Direttore del montaggio

  • Membro+
  • 2610 Messaggi:
  • Location:Brescia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 12 August 2013 - 11:39 AM

Visualizza MessaggioJulesJT, il 21 April 2013 - 02:36 PM, ha scritto:

Interessante. Di Sōseki ho letto soltanto "Bocchan - Il Signorino" ..... ma ne ho un bellissimo ricordo ( :em41: ), ragion per cui NON posso lasciarmi scappare anche quest'altro. ;)

Io sono un gatto è meraviglioso!!!!! Più lento e introspettivo rispetto a Bocchan.

Due capolavori!
In una notte della tarda primavera del quinto anno dell'era Meiwa, finisco di scrivere quest'opera, accanto alla mia finestra, mentre, cessata la pioggia, è apparsa la luna appena velata; perciò, nell'affidarla al tipografo, la intitolo Racconti di pioggia e di luna.


Firmato: Seishi kijin
Sigillo: Shikyo kojin
Yugi Sanmai

#240 =Yuko=

    PortaCaffé

  • Membro
  • 7 Messaggi:
  • Location:Dalla terra dei Ciliegi in Fiore
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 02 September 2013 - 10:29 PM

A Sud del Confine, a Ovest del Sole di Haruki Murakami
Non è il genere di libri che leggo, ma non è niente male... anche se lo stile di scrivere di Murakami non mi ha colpito granchè per adesso(è il mio primo libro di questo autore)
"Sono in vita i genitori?"
"Io li ho persi entrambi."
"Perderne uno, signor Worthing, può essere considerata una disgrazia. Ma perderli entrambi è sbadataggine!"

Da L'importanza di chiamarsi Ernesto [The Importance of Being Earnest] di Oscar Wilde
-------
"Mi piacerebbe tanto vedere come è fatta una vera casa signorile, farei crepare d'invidia le mie amiche!"
"Ma tu farai crepare me, non le tue amiche!!" Io sono qui per rubare, lo vuoi capire si o no?! Ciao ti saluto"

Da Non tutti i ladri vengono per nuocere di Dario Fo
-------
"Sono giorni che non mangio niente, ma proprio niente! Io non so di che viva, dovrei essere uno stecco!
"Certo un stecco, questi bracciotti... non sono stecchi!"

Da Le smanie per la Villeggiatura di Carlo Goldoni

#241 Blindevil

    Cameraman

  • Membro
  • 966 Messaggi:
  • Location:Genova
  • Sesso:

Inviato 08 September 2013 - 11:08 PM

Immagine inserita

Un indovino mi disse, di Tiziano Terzani. Nella primavera del 1976 un indovino di Hong Kong avverte l'autore di non volare nell'anno 1993, poiché secondo le sue previsioni vi sarà un grande rischio di morire. Giunto infine al fatidico anno, Terzani sceglie di rispettare la profezia e di viaggiare per un anno intero, sempre svolgendo il suo lavoro di corrispondente, senza prendere aerei per tutta l'Asia. L'occasione gli permette di osservare il mondo con uno sguardo nuovo e ritrovare la bellezza della gente nella spontaneità delle piccole cose... Opera magnifica in cui reportage e vita privata si mescolano in maniera impeccabile, che dimostra ancora una volta il talento e l'intelligenza di un uomo fuori dal comune come era Terzani. Dal Vietnam alla Cambogia, dalla Thailandia alla Cina, dalla Mongolia alla Malesia, viaggi densi e ricchi di significati profondi, con la costante ricerca in ogni luogo dell'indovino del posto, per comprendere infine meglio la spiritualità ancor oggi presente nel popolo asiatico. Tra la povertà di certe zone del mondo, drammi umani troppo spesso dimenticati, e uno sguardo sulla crescente e irrefrenabile occidentalizzazione dell'Asia, un ennesimo grande libro ricco di umanità e che riesce a trasportare incredibilmente il lettore, come se vedesse egli stesso con gli occhi dell'autore.
Noi samurai,siamo come il vento che passa veloce sulla terra,ma la terra rimane e appartiene ai contadini.

#242 feder84

    Direttore del montaggio

  • Membro+
  • 2610 Messaggi:
  • Location:Brescia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 September 2013 - 03:09 PM

Secondo me il più bello di Terzani e uno dei testi più belli sul Viaggiare

Messaggio modificato da feder84 il 09 September 2013 - 03:09 PM

In una notte della tarda primavera del quinto anno dell'era Meiwa, finisco di scrivere quest'opera, accanto alla mia finestra, mentre, cessata la pioggia, è apparsa la luna appena velata; perciò, nell'affidarla al tipografo, la intitolo Racconti di pioggia e di luna.


Firmato: Seishi kijin
Sigillo: Shikyo kojin
Yugi Sanmai

#243 Blindevil

    Cameraman

  • Membro
  • 966 Messaggi:
  • Location:Genova
  • Sesso:

Inviato 19 September 2013 - 11:35 PM

Immagine inserita

Madre del riso, di Rani Manicka. Lakshmi cresce felice e spensierata, insieme alla madre, nell'isola di Ceylon. A soli 14 anni la ragazza però viene data in sposa ad un uomo molto più vecchio di lei, che vive in Malesia. Trasferitasi lì con il suo nuovo marito, che in realtà vive in condizioni di semi-povertà rispetto a quanto dichiarato prima del contratto matrimoniale, Laskshmi dovrà lottare con tutte le sue forze per garantirsi una vita dignitosa e divenire così un'ottima madre. Anni dopo, quando la sua esistenza sembra aver trovato nuove speranze anche grazie alla nascita dei figli, l'occupazione giapponese si avventa come un uragano sulla donna e la sua famiglia... Saga familiare (con qualche elemento autobiografico) che dagli anni '20 sino agli ultimi del secolo scorso ci accompagna nelle esistenze di diversi personaggi, ogni volta alle prese con un diverso contesto storico in una società in continuo cambiamento. L'autrice riesce a creare personaggi vividi e intensi, grazie anche ai diversi capitoli suddivisa per punti di vista dei diversi membri della famiglia, e commuove in più occasioni, non disdegnando pagine tragiche e crudeli come nella lunga parte centrale riguardante l'occupazione nipponica. Ne esce un'opera fiume, scritta con l'ispirazione di una poesia tragica, fatta di spiriti che ritornano dal passato e di oscuri presagi, ma anche di una sofferta e profonda umanità.
Noi samurai,siamo come il vento che passa veloce sulla terra,ma la terra rimane e appartiene ai contadini.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi