Menu rapido







Chinese Odyssey Part One, A - Pandora's Box

Immagine

Ultimi sottotitoli rilasciati



Archivio
 
Life Without PrincipleDuo ming jin

Subber: SulFiloDeiRicordi
Anno: 2011
Regia: Johnnie To
Nazione: Hong Kong
Genere: Thriller - - Drammatico
Dawn of a Filmmaker: The Keisuke Kinoshita StoryHajimari no michi

Subber: fabiojappo
Anno: 2013
Regia: Hara Keiichi
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
Priest of Darkness Kochiyama Soshun

Subber: Grace de Kerouàc
Anno: 1936
Regia: Yamanaka Sadao
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
Sazen Tange and the Pot Worth a Million RyoTange Sazen yowa: hyakuman ryo no tsubo

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1935
Regia: Yamanaka Sadao
Nazione: Giappone
Genere: Commedia - - Drammatico
KakekomiKakekomi onna to kakedashi otoko

Subber: virtiz
Anno: 2015
Regia: Masato Harada
Nazione: Giappone
Genere: Commedia - Drammatico -
People’s HeroYan man ying hung

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1987
Regia: Derek Yee
Nazione: Hong Kong
Genere: Azione - Thriller - Drammatico
Travels of Kinuyo Tanaka, TheTanaka Kinuyo no tabidachi

Subber: fabiojappo
Anno: 2009
Regia: Kajiyama Koko
Nazione: Giappone
Genere: - Documentario -
Watching the DetectiveAru tantei no yuutsu

Subber: fabiojappo
Anno: 1998
Regia: Yagi Junichi
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
University of LaughsWarai no daigaku

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2004
Regia: Hoshi Mamoru
Nazione: Giappone
Genere: - Commedia -
Red FamilyBulgeun gajok

Subber: LorpyAE
Anno: 2013
Regia: Lee Ju-hyoung
Nazione: Corea del Sud
Genere: Drammatico - - Azione
Empty Hands, TheThe Empty Hands

Subber: virtiz
Anno: 2017
Regia: Chapman To
Nazione: Hong Kong
Genere: Drammatico - - Arti Marziali
RadianceHikari

Subber: JulesJT
Anno: 2017
Regia: Kawase Naomi
Nazione: Giappone
Genere: Drammatico - - Romantico
Battleship Island, TheGoonhamdo

Subber: Diddychan
Anno: 2017
Regia: Ryoo Seung-wan
Nazione: Corea del Sud
Genere: Storico - Drammatico - Guerra
Satan’s SlavePengabdi setan

Subber: krystof
Anno: 1982
Regia: Sisworo Gautama Putra
Nazione: Indonesia
Genere: - Horror -
Soccer KillerXian qiu dazhan

Subber: virtiz
Anno: 2017
Regia: Jeffrey Lau
Nazione: Cina
Genere: - Commedia -
MinboMinbo no onna

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1992
Regia: Itami Juzo
Nazione: Giappone
Genere: - Commedia -
Man Who Stole the Sun, TheTaiyo wo nusunda otoko

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1979
Regia: Hasegawa Kazuhiko
Nazione: Giappone
Genere: Azione - Poliziesco - Thriller
Mon Mon Mon MonstersMon Mon Mon Monsters

Subber: jam
Anno: 2017
Regia: Giddens Ko
Nazione: Taiwan
Genere: Drammatico - - Horror
Journey to the West: The Demons Strike BackXi You Fu Yao Pian

Subber: virtiz
Anno: 2017
Regia: Tsui Hark
Nazione: Cina
Genere: Fantasy - Commedia - Avventura
Flying ColorsBirigyaru

Subber: sadie985
Anno: 2015
Regia: Doi Nobuhiro
Nazione: Giappone
Genere: Commedia - - Drammatico

Antenna

Immagine

Lavori in corso


That Day, on the Beach 100%
See You Tomorrow 90%
Rurouni Kenshin: Kyoto Inferno 50%
Black Board 50%
Epitome 50%
If A Cat Disappears From The World 50%
Heart 50%
Ditch 50%
Rurouni Kenshin: The Legend Ends 50%
Bakuman 50%
Goodbye CP 45%
Pervert Ward 30%
The Long Excuse 10%
Evil Spirits of Japan 10%
Chasuke's Journey 5%
Hand of Death 5%
Woman in Witness Protection 1%
Wife Heart 1%
Canola 1%
The Mohican Comes Home 1%
Tiger on the Beat 1%
Initiation Love 1%
Strangling 1%
Taipei Exchange 1%
The World of Us 1%

Lista completa
 

Sansho the Bailiff

Immagine

2009: Lost Memories

Immagine

Monster

Immagine

Kihachiro Kawamoto Film Works

Immagine
Asian News

Annunciato il programma di EstAsia 2018

Anche quest'anno torna EstAsia, iniziativa a cura di Cineclub Peyote, Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia che si propone di offrire un momento di riflessione sulla cinematografia asiatica, coinvolgendo e stimolando il dialogo con le comunità straniere presenti nel tessuto provinciale e regionale.

Arrivato alla terza edizione, l'evento è stato strutturato come un vero e proprio festival cinematografico: ci sarà un premio assegnato da una giuria, composta quest'anno da Marcello Casarini (regista), Mirca Lazzaretti (fotografa e film-maker) e Maico Morellini (scrittore vincitore del Premio Urania e critico cinematografico).
I registi Paolo Villaluna, autore di Pedicab e Māris Martinsons, autore di Magic Kimono, saranno gli ospiti internazionali che presenteranno i loro lavori.

Frutto di un lungo lavoro di selezione tra centinaia di film asiatici, il programma propone film in anteprima italiana ed europea.
Oltre alle collaborazioni già attive negli scorsi anni (Arci Reggio Emilia, Arcigay Gioconda Reggio Emilia, Associazione Accqua; Associazione Bella cultura - Jia wen), quest'anno ci sarà un nuovo partner l'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia: il cinema orientale è sempre molto attento agli ambienti e alle architetture e quindi alcuni dei film del festival saranno validi come aggiornamento professionale.
La speranza degli organizzatori è che anche quest’anno, così come in passato, questa commistione unica di film d’autore e popolari, tutti rigorosamente non ancora distribuiti al cinema in Italia, possa incontrare il gradimento del pubblico.

Cinema Rosebud, Via Medaglie d'Oro della Resistenza 6, Reggio Emilia Tel. 0522.555113
Intero: € 5,00, Ridotto: € 4,00 abbonamento per tutti il film del Festival 15€
Il biglietto consente la visione di tutti i film nella stessa giornata. (Comunicato stampa)

Programma:

Martedì 5 giugno – Arena Stalloni
Anteprima EstAsia
Ore 21,45 - A Taxi Driver
Regia: Hun Jang
(Sud Corea 2017 134’)

Lunedì 11 giugno – Cinema Rosebud
Cina Criminale
Ore 19.45 Aperitivo inaugurale
Ore 20.15 - Operation Mekong
Regia: Dante Lam
(CIina, Hong Kong 2016 124’)
Anteprima italiana

22.30 - Free and easy
Regia: Jun Geng
(Cina 2017 97')

Mercoledì 13 giugno - Cinema Rosebud
Architetture
Ore 20.30 – Columbus
Regia: Kogonada
(Corea del Sud, USA 2017 104’)

Ore 22.30 - Silent mist
Regia: Miaoyan Zhang
(Cina, Francia 2017 101’)
Anteprima italiana

Giovedì 14 giugno - Cinema Rosebud
Amori diversi
Ore 20.30 - Malila: the farewell flower
Regia: Anucha Boonyawatana
(Thailandia 2017 97')

Ore 22.30 - The way station
Regia: Anh Hong
(Vietnam 2017 93’)
Anteprima italiana

Venerdì 15 giugno - Cinema Rosebud
Rivoluzione dello sguardo
Ore 20.30 - The great Buddha+
Regia: Hsin-yao Huang
(Taiwan 2017 104’)
Anteprima italiana
Ore 22.30 - Dragonfly eyes
Regia: Bing Xu
(Cina 2017 81')

Sabato 16 giugno - Cinema Rosebud
Tra oriente e occidente
Ore 17.30 - Bad Genius
Regia: Nattawut Poonpiriya
(Thailandia 2017 130')

Ore 20.15 incontro con il regista Māris Martinsons
A seguire - Magic Kimono
Regia: Māris Martinsons
(Giappone, Lettonia 2017 102')
Anteprima italiana
Ore 22.30 – Oh Lucy!
Regia: Shinobu Terajima
(Giappone, USA 2017 95’)

Domenica 17 giugno - Cinema Rosebud
Children
Ore 17.00 - The seen and unseen
Regia: Kamila Andini
(Indonesia/Ned/Aus/Quatar, 2017, 86')

Ore 18.30 - The night I swam
Regia: Kohei Igarashi; Damien Manivel
(Giappone, Francia 2017 79')

Ore 20.15 Incontro con il regista Paolo Villaluna
A seguire - Pedicab
Regia: Paolo Villaluna
(Filippine 2016 122')

Ore 22.30 - Ashwatthama
Regia: Pushpendra Singh
(India 2017 120')
Anteprima europea

Lunedì 18 giugno - Cinema Rosebud
The end
Ore 20.15 – Cerimonia di premiazione del film vincitore
Ore 20.30 - Pop Aye
Regia: Kirsten Tan
(Thailandia, Singapore 2017 104')

Ore 22.30 - Blank 13
Regia: Takumi Saitoh
(Giappone 2017 70')
Anteprima europea

Discutiamone qui
1.6.2018 - 16:53:27Articolo di AsianWorld.it Staff

Asian Film Festival 2018

La quindicesima edizione di Asian Film Festival si svolge alla Cineteca di Bologna dal 21 al 28 maggio 2018 nelle sedi del Cinema Lumière e dell'Auditorium DAMSLab.
Sono tre le sezioni in cui è divisa la selezione:
Concorso vedrà premiare da una giuria qualificata il miglior film, il miglior regista, il miglior attore, la miglior attrice e il film più originale in concorso;
Newcomers è dedicata ai nuovi talenti, esordienti o registi al loro secondo film;
Fuori Concorso è riservato a pellicole di autori già affermati e noti al grande pubblico o a produzioni più popolari.
La selezione dei film in Concorso per la quindicesima edizione offre una grande varietà, sia a livello tematico che di paesi, con film di grande intensità drammaturgica, come “Aqerat” di Edmund Yeo, sulla intricata vicenda del popolo Rohingya ai confini tra Thailandia e Malesia; il coreano “Excavator”, prodotto da Kim Ki-duk, che scava nel massacro di civili perpetrato dall'esercito coreano nel maggio del 1980 sull'isola di Gwangju; il crepuscolare filippino “Sea Serpent”, di Joseph Israel Laban; l'anteprima internazionale del giapponese “Love Disease”, sugli escamotage di una madre single per coronare i propri sogni; il malese “Shuttle Life”, sulle difficoltà di una famiglia sottoproletaria; e “Our Time Will Come” di Ann Hui, su un'eroina della resistenza anti-giapponese durante la seconda guerra mondiale. A questi sono alternati film di maggiore intrattenimento, come il surreale giapponese “A Beautiful Star”, tratto da un romanzo di Yukio Mishima, “Alifu The Prince/ss”, su temi LGBT, e il colorato thailandese “Song from Phatthalung”.
Tra gli esordi di Newcomers da segnalare il primo film del poeta e scrittore cinese Han Dong, “One Night on the Wharf”, prodotto da Jia Zhang-ke, l'articolata indagine sociale di “The Decaying”, di Sonny Calvento, la perturbante storia di amore intergenerazionale di “In Your Dreams”, della hongkonghese Tam Wai-ching, e il cerebrale film taiwanese “White Ant”.
Fuori Concorso il capolavoro di Hirokazu Koreeda, “The Third Murder”, e due film di Hang Sang-soo, “On the Beach at Night Alone” e “The Day After”, oltre alla folle commedia hongkonghese “The Sinking City: Capsule Odyssey” e al raffinato lavoro di messa in scena del cinese “Bangzi Melody”.
Il festival offre anche un'occasione di incontro tra il pubblico e i cineasti asiatici. Tra i numerosi ospiti della quindicesima edizione, figurano la irriverente regista thailandese Anucha Boonyawatana, lo scrittore cinese 'contro' Hand Dong, il giovane taiwanese Tseng Ying-ting, e l'eroe del cinema indipendente delle Filippine, Joseph Israel Laban.
Tra gli eventi collaterali, oltre a masterclass e convegni con gli ospiti nelle aule dell'Università, non mancheranno gli stand di un peculiare mercatino asiatico, pensato per incuriosire sulle diverse culture dei paesi asiatici da prospettive extra-cinematografiche. Gli stand saranno aperti da martedì 22 a domenica 27 maggio 2018, dalle 17 fino a mezzanotte, presso la piazzetta Pier Paolo Pasolini, all'ingresso del Cinema Lumière, e l'adiacente Centro Costa.
Il festival suggella il lungo lavoro di Cineforum Robert Bresson alla scoperta del cinema dell'Asia orientale, in collaborazione con Cineteca di Bologna, diversi Dipartimenti dell’Università di Bologna, tra cui CITEM, DAMS e il Dipartimento di Lingue, l'Università di Modena e Reggio Emilia – Unimore, l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Istituto Confucio di Venezia, oltre al Collegio di Cina a Bologna. Tanti gli eventi collaterali, resi possibili grazie a Fondazione del Monte e all’apporto delle istituzioni, Comune di Bologna e Regione Emilia Romagna, e dei partner stranieri, Cina, Malesia, Thailandia e Taiwan. (Comunicato stampa)
Di seguito il programma completo con i film e gli ospiti attesi.


CONCORSO

1 A Beautiful Star (Daihachi Yoshida) GIAPPONE 2017 - Italian Premiere
2 Alifu, The Prince/ss (Wang Yu-lin) TAIWAN 2017 - Italian Premiere
3 Aqerat (Edmund Yeo) MALESIA 2017 - Italian Premiere
4 Ash (Li Xiaofeng) CINA 2017 - Italian Premiere
5 Black Sheep (An Bon) TAIWAN 2016 - Italian Premiere
6 Excavator (Lee Ju-hyoung) COREA DEL SUD 2017 - Italian Premiere
7 Love Disease (Kota Yoshida) GIAPPONE 2018 - International Premiere
8 Malila: The Farewell Flower (Anucha Boonyawatana) TAILANDIA 2017
9 Mothers (Lee Dong-eun) COREA DEL SUD 2017
10 Our Time Will Come (Ann Hui) CINA-HONG KONG 2017
11 Sea Serpent (Joseph Israel Laban) FILIPPINE 2017 - Italian Premiere
12 Shuttle Life (Tan Seng Kia) TAIWAN-MALESIA 2017 - Italian Premiere
13 Somewhere Beyond the Mist (Cheung King-wai) HONG KONG 2017 - Italian Premiere
14 Song from Phatthalung (Boonsong Nakphoo) TAILANDIA 2017 - Italian Premiere
15 The Last Verse (Tseng Ying-ting) TAIWAN 2017 - Italian Premiere


NEWCOMERS

1 A Fish Out of Water (Lai Kuo-an) TAIWAN 2017 - Italian Premiere
2 Holiday (Chen Zhi-hai) CINA-TAIWAN 2017 - Italian Premiere
3 In Your Dreams (Tam Wai-ching) HONG KONG 2018 - Italian Premiere
4 One Night on the Wharf (Han Dong) CINA 2017 - Italian Premiere
5 Our Seventeen (Emily Chan) MACAO/HONG KONG 2017 - Italian Premiere
6 The Decaying (Sonny Calvento) FILIPPINE 2017 - Italian Premiere
7 White Ant (Chu Hsien-che) TAIWAN 2016 - Italian Premiere

FUORI CONCORSO

1 Bangzi Melody (Zheng Dasheng) CINA 2017 - Italian Premiere
2 On the Beach at Night Alone (Hong Sang-soo) - COREA DEL SUD 2017
3 The Day After (Hong Sang-soo) - COREA DEL SUD 2017
4 The Sinking City – Capsule Odyssey (Nero Ng e Stephen Ng) HONG KONG 2017 - Italian Premiere
5 The Third Murder (Hirokazu Koreeda) GIAPPONE 2017

OSPITI

CINA
Han Dong (One Night on the Wharf)

FILIPPINE
Sonny Calvento (The Decaying)
Joseph Israel Laban (Sea Serpent)

TAIWAN
Tseng Ying-ting (The Last Verse)
Wang Yu-lin (Alifu the Prince/ss)

---

AsianWorld sarà media partner dell'evento.
Maggiori info sul sito ufficiale: http://www.asianfilmfestival.info/programma/

Discutiamone qui
2.5.2018 - 18:21:23Articolo di AsianWorld.it Staff

Anticipazioni Florence Korea Film Fest 2018

Stella del cinema coreano della sua generazione, ha messo in mostra la sua versatilità in vari generi cinematografici, interpretando oltre 40 pellicole: sarà Ha Jung-woo, l’ospite speciale della 16/ma edizione del Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana contemporanea che si terrà dal 22 al 30 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via C. Cavour, 50/R). L’artista, insieme al produttore Won Dong-Yeon e al regista Kim Yong-hwa presenterà in prima europea sabato 24 marzo, l’ultima pellicola di cui è protagonista, il fantasy “Along with the Gods: The Two Worlds”, la storia di un vigile del fuoco che perde prematuramente la vita mentre sta salvando una bambina; ad attenderlo, alle soglie della sua nuova dimensione tre guardiani che lo traghetteranno all’interno di un viaggio lungo 49 giorni, di cui solo alla fine conoscerà il suo destino nell’aldilà. Ha Jung-woo sarà inoltre omaggiato di una retrospettiva di 7 titoli dedicata al suo percorso artistico, dal sentimentale “Time” del regista Kim Ki-duk (2006), passando per il thriller basato sulla storia vera di un serial killer in “The Chaser” di Na Hong-jin(2008), fino al più recente “The Handmaiden” (2016) del regista Park Chan-wook, pellicola thriller-erotica ambientata nella Corea del Sud degli anni ’30.

Il 16/mo Florence Korea Film Fest presenterà quest’anno oltre 40 titoli tra corti e lungometraggi, la maggior parte in prima e 4 sezioni tematiche: Orizzonti Coreani, dedicata ai grandi nomi del cinema del paese, con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, sezione che ospita lavori di giovani e talentuosi registi esterni alla grande distribuzione, con tre film che indagano la figura femminile e il tema della solitudine; la Notte Horror,consueto appuntamento per gli amanti del genere; Corto, Corti, spazio dedicato ai cortometraggi.

Tra le novità il focus K-South North, 6 pellicole che, attraverso diversi generi esplorano il difficile rapporto tra Corea del Sud e Corea del Nord, con opere che spaziano dal documentario al dramma sportivo fino alla commedia: dalla docu-fiction “Ryeohaeng”, firmata dal regista Im Heung Soon che, tramite le interviste fatte a dieci donne si interroga sulla condizione femminile e racconta le storie di alcune rifugiate nella società Sud Coreana dopo essere fuggite dalla Corea del Nord, fino all’action-comedy campione di incassi al botteghino “Confidential Assignment” di Kim Sung-hoon, premiato come Miglior Regista ai Brilliant Korean Film Star Award.

Da segnalare anche la prima europea di “The Fortress”, la pellicola storicaambientata nel 1636 durante la Seconda invasione Manciù della Corea che aprirà la kermesse alla presenza del regista Hwang Dong-hyuk; candidato a rappresentare la Corea del Sud nella selezione delle nomination per l'Oscar al Miglior film in lingua straniera è poi il drammatico tratto da una storia vera “A Taxi Driver” del regista Jang Hun sull’amicizia tra un tassista coreano e un reporter tedesco coinvolti nelle rivolte studentesche di Gwangju nella primavera del 1980. Per l’importanza dei temi trattati, il film ha ricevuto il plauso del Presidente della Corea del Sud Moon Jae-in; e ancora l’action movie “The Villainess”, presentato al festival di Cannes nella sezione Midnight Screenings con al centro una forte protagonista femminile, e il mistery-drama che ha aperto lo scorso anno la 22° edizione del Busan International Film Festival “Glass Garden” su una ricercatrice che studia la fotosintesi umana, saranno introdotti al pubblico rispettivamente dai registi Jung Byung-gil e Shin Su-won. Chiusura con il film ha partecipato lo scorso anno all’apertura della 21a edizione del Bucheon International Fantastic Film Festival, la prima europea di “Room No.7”, commedia nera che gioca con esilaranti gag unite abilmente alla suspance di un thriller confezionata del regista Lee Yong-seung, che sarà presente in sala.

La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la settima edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d’Oriente organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.

AsianWorld.it sarà ancora una volta media partner dell'evento.

Discutiamone qui
22.2.2018 - 16:54:04Articolo di AsianWorld.it Staff

Sottotitoli pubblicati nel 2017












Bilancio di fine anno. Sono 68 i sottotitoli di film asiatici tradotti nel 2017, esattamente come il 2016. Nella discussione la lista completa

Discutiamone qui
2.1.2018 - 19:44:33Articolo di AsianWorld.it Staff

Verso l'Oscar 2018

La corsa all'Oscar come miglior film straniero. Molti Paesi hanno già scelto il loro candidato per la statuetta, andata l'anno scorso all'Iran con "Il cliente" di Asghar Farhadi. Ecco la lista per la "nostra" Asia:






Japan: Her Love Boils Bathwater (Ryota Nakano)

South Korea: A Taxi Driver (Hun Jang)

Hong Kong: Mad World (Wong Chun)

China: Wolf Warrior 2 (Wu Jing)

Taiwan: Small Talk (Hui-Chen Huang)

Philippines: Birdshot (Mikhail Red)

Thailand: By the Time It Gets Dark (Anocha Suwichakornpong)

Vietnam: Father And Son (Luong Dinh Dung)

Laos: Dearest Sister (Mattie Do)r

Nepal: White Sun (Deepak Rauniyar)

Singapore: Pop Aye (Kirsten Tan)

India: Newton (Amit Masurkar)

Indonesia: Leftovers (Wicaksono Wisnu Legowo)

Cambodia: First They Killed My Father (Angelina Jolie)

Mongolia: The Children of Genghis (Zolbayar Dorj)

Discutiamone qui
28.11.2017 - 18:34:14Articolo di AsianWorld Staff

Altri articoli - (Presenti: 360)




Acquista DVD italiani

Logo Dvd.it

Godzilla Ai Confini Della Realtà
 
Immagine

Acquista DVD import



Old Boy
 
Immagine

Contact, The

Immagine

AsianWorld Chat

Work In Progress

Partners











Lone Wolf and Cub 03: Baby Cart to Hades

Immagine
Visitatori on line:
©AW Portal by o3fro | Script execution time: 0.1294 sec.
Visite: