Menu rapido







Time in Quchi, A

Immagine

Ultimi sottotitoli rilasciati



Archivio
 
HarmoniumFuchi ni tatsu

Subber: neodago
Anno: 2016
Regia: Fukada Koji
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
MagnificoMagnifico Madyikero

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2003
Regia: Maryo J. de los Reyes
Nazione: Filippine
Genere: - Drammatico -
Flowers of Taipei: Taiwan New Cinema Guangyin de gushi - Taiwan xin dianyin

Subber: fabiojappo
Anno: 2014
Regia: Chinlin Hsieh
Nazione: Taiwan
Genere: - Documentario -
World of Us, TheU-ri-deul

Subber: Ishta
Anno: 2016
Regia: Yoon Ga-eun
Nazione: Corea del Sud
Genere: - Drammatico -
HimeanoleHimeanoru

Subber: neodago
Anno: 2016
Regia: Yoshida Keisuke
Nazione: Giappone
Genere: Commedia - Thriller - Noir
P. P. RiderShonben raida

Subber: Ishta
Anno: 1983
Regia: Somai Shinji
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
My TeacherSensei!

Subber: virtiz
Anno: 2017
Regia: Miki Takahiro
Nazione: Giappone
Genere: - Commedia -
Outlaws, TheBeomjoedosi

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2017
Regia: Kang Yoon-sung
Nazione: Corea del Sud
Genere: Azione - Thriller - Poliziesco
Hand of DeathShao Lin men

Subber: Darkou
Anno: 1976
Regia: John Woo
Nazione: Hong Kong
Genere: Azione - Drammatico - Arti Marziali
Initiation LoveInishieshon rabu

Subber: Wookie-Ai
Anno: 2015
Regia: Tsutsumi Yukihiko
Nazione: Giappone
Genere: - Romantico -
Over the FenceOba fensu

Subber: neodago
Anno: 2006
Regia: Yamashita Nobuhiro
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
Liz and the Blue BirdLiz to Aoi Tori

Subber: JulesJT
Anno: 2018
Regia: Yamada Naoko
Nazione: Giappone
Genere: - Animazione -
Somewhere Beyond the MistSomewhere Beyond the Mist

Subber: virtiz
Anno: 2017
Regia: Cheung King-wai
Nazione: Hong Kong
Genere: Drammatico - Thriller -
When Twilight Draws NearYoiyami semareba

Subber: Grace de Kerouàc
Anno: 1969
Regia: Jissoji Akio
Nazione: Giappone
Genere: Drammatico - - Corto
Love HotelRabu hoteru

Subber: fabiojappo
Anno: 1985
Regia: Somai Shinji
Nazione: Giappone
Genere: Drammatico - - Erotico
RageIkari

Subber: neodago
Anno: 2016
Regia: Lee Sang-il
Nazione: Giappone
Genere: Thriller - - Drammatico
Tiger on the BeatLo foo chut gang

Subber: Darkou
Anno: 1988
Regia: Lau Kar-Leung
Nazione: Hong Kong
Genere: Azione - - Commedia
Taipei StoryQing mei zhu ma

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1985
Regia: Edward Yang
Nazione: Taiwan
Genere: - Drammatico -
Bad Genius Chalard Games Goeng

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2017
Regia: Nattawut Poonpiriya
Nazione: Thailandia
Genere: Commedia - - Drammatico
Be with You (South Korea, 2018) Jigeum Mannareo Gabmida

Subber: SulFiloDeiRicordi
Anno: 2018
Regia: Lee Jang-hoon
Nazione: Corea del Sud
Genere: Romantico - - Fantasy

Myth, The

Immagine

Lavori in corso


Along with the Gods 2: The Last 49 Days 100%
A Chinese Odyssey Part Three 99%
Erotic Campus: Rape Reception 99%
Wicked City 99%
Royal Tramp 99%
Cutie Honey: Tears 95%
1987 - When the day comes 95%
Her Love Boils Bathwater 90%
Rurouni Kenshin: Kyoto Inferno 50%
Black Board 50%
Epitome 50%
Lost Chapter of Snow: Passion 50%
On the Beach At Night Alone 50%
The Day After 50%
If A Cat Disappears From The World 50%
Heart 50%
Ditch 50%
Rurouni Kenshin: The Legend Ends 50%
Bakuman 50%
The Long Excuse 10%
God of Gamblers III 10%
God of Gamblers II 10%
Evil Spirits of Japan 10%
Chasuke's Journey 5%
Okayo’s Preparedness 5%

Lista completa
 

Kitchen

Immagine

Journals of Musan, The

Immagine

Tokyo Eleven (Tokyo 10+01)

Immagine

Someone's Gaze

Immagine
Asian News

Across Asia Film Festival 2018















Torna a Cagliari dal 2 al 10 dicembre ‘Across Asia Film Festival’, il festival internazionale del cinema incentrato sui linguaggi indipendenti e innovativi della scena asiatica contemporanea. Quest’anno con Ghosts of Asia il festival indaga più approfonditamente la produzione cinematografica del Sud Est Asiatico, soffermandosi in particolare su Thailandia e Filippine ma proponendo film anche di Singapore e Indonesia. Presenti inoltre nel ricco programma opere da Giappone e Cina. Tra gli ospiti il regista thailandese Thunska Pansittivorakul, censurato in patria per i suoi lavori, il pluripremiato regista filippino Khavn De La Cruz insieme alla sceneggiatrice e produttrice Achinette Villamor, il regista e danzatore buto Masaki Iwana.

Discutiamone qui
28.11.2018 - 11:44:37Articolo di AsianWorld.it Staff

Asian Film Festival a Roma

L’Asian Film Festival, manifestazione dedicata al cinema dell’Estremo Oriente nata nel 2003, torna a Roma dopo otto anni. Un evento speciale, in programma dal 27 al 30 settembre all'Apollo Undici, con sei film già presentati durante la quindicesima del festival che si è svolta a maggio a Bologna e un omaggio al regista giapponese Nobuhiro Yamashita che sarà ospite nella Capitale con due suoi lungometraggi.
“Il senso è quello di riportare – sottolinea il direttore artistico Antonio Termenini - l’Asian Film Festival a Roma, con otto film di grande prestigio. A partire da “Aqerat” del malese Edmund Yeo, che intreccia la storia di una ragazza coinvolta nel traffico di esseri umani con le atrocità compiute sui rifugiati Rohingya al confine tra Thailandia e Malesia, già vincitore del festival di Tokyo e del concorso a Bologna”.
Sempre dalla Malesia arriva “Shuttle Life”, esordio alla regia diTan Seng Kiat che racconta le difficoltà di una famiglia sottoproletaria nella periferia di Kuala Lumpur. Nel cast anche Sylvia Chang, la grande attrice e regista taiwanese. Cinema di Taiwan rappresentato nel programma della rassegna da due film: “A Fish Out of Water” di Lai Kuo-An, con protagonista un bambino che parte alla ricerca di un villaggio di pescatori da cui è convinto provenga la sua famiglia in una vita precedente, e “Black Sheep” di An Bon, sul difficile rapporto tra un padre disoccupato e suo figlio adolescente in un quartiere povero di Pechino. Altri due lungometraggi provengono dalle Filippine. “The Decaying”, debutto alla regia di Sonny Calvento, esplora la complessità del nucleo familliare, cittadino e della società filippina attraverso un thriller.“Sea Serpent” di Joseph Israel Laban, ambientato in una remota isola dell’arcipelago, si concentra su una ragazza e i suoi fratelli che lottano per sopravvivere dopo la scomparsa in mare del padre.
A completare il cartellone l’omaggio a Nobuhiro Yamashita, regista giapponese attivo dalla fine degli anni Novanta, specializzato in commedie dal sapore agrodolce, in affettuosi ritratti di slackers e loosers. A Roma si potranno vedere due tra i suoi film più recenti. “Misono Universe” è costruito attorno alla perdita del protagonista. Un uomo, appena uscito di prigione, in seguito a un pestaggio perde i sensi e non ricorda più nulla. Vagando per le strade di Osaka si imbatte in una band che si sta esibendo per una festa, sale sul palco, strappa il microfono e si mette a cantare. La giovane manager del gruppo, interpretata dalla giovane stella del cinema giapponese Fumi Nikaido, ne intuisce le doti canore e decide di aiutarlo. “Over the Fence”, film dai toni più drammatici, porta sullo schermo una storia d’amore disfunzionale, quella tra un uomo distrutto che torna dopo la separazione dalla moglie nella sua città natale, nell’Hokkaido, e una donna problematica che lavora come hostess in un locale.


PROGRAMMAZIONE

Giovedì 27 Settembre
Ore 17 - Black Sheep (An Bon, Taiwan, 2016, 76’)
Ore 19 - Shuttle Life (Tan Seng Kiat, Taiwan/Malesia, 2017, 91’

Venerdì 28 Settembre
Ore 17 - A Fish Out of Water (Lai Kuo-An, Taiwan, 2017, 90’)
Ore 21 - Aqerat (Edmund Yeo, Malaysia, 2017, 106’)

Sabato 29 settembre
Ore 17 - The Decaying (Sonny Calvento, Filippine, 2017, 95’)
Ore 19 - Misono Universe (Nobuhiro Yamashita, Giappone, 2015, 103’)

Domenica 30 settembre
Ore 17 - Sea Serpent (Joseph Israel Laban, Filippine,2017, 93’)
Ore 21 – Over the Fence (Nobuhiro Yamashita, Giappone, 2016, 112’)


L’OSPITE: NOBUHIRO YAMASHITA
Nobuhiro Yamashita nasce il 29 agosto del 1976 nella prefettura di Aichi. La passione per il cinema lo porta a frequentare l’Università delle Arti di Osaka dove conosce Kazuyoshi Kumakiri che ha due anni più di lui e diventa il suo senpai. Ancora studente, Yamashita svolge il ruolo di suo assistente per il lungometraggio d’esordio Kichiku che lancia Kumakiri nel mondo del cinema. Dopo aver realizzato alcuni corti, nel 1999 dirige il suo primo film, Hazy Life, storia di due fannulloni, che partecipa a diversi festival internazionali ricevendo una menzione speciale a quello di Vancouver. La sceneggiatura è firmata anche da Kosuke Mukai, con il quale Yamashita collaborerà spesso. Con i successivi No One's Ark e Ramblers, entrambi del 2003, sembra formare una sorta di trilogia slacker comedy. Personaggi bizzarri e stile minimalista le caratteristiche comuni che si ritrovano in tanto cinema dell’autore. La carriera del regista prosegue con Cream Lemon (2004), basato su un anime hentai, e Linda Linda Linda (2005), teen comedy dal grande successo. Nel 2007 vince l’Hochi award come miglior regista per A Gentle Breeze in the Village e The Matsugane Potshot Affair. Dopo una pausa di qualche anno, durante la quale lavora comunque a delle puntate di serie tv, torna al cinema nel 2011 con My Back Page. L’anno dopo realizza invece The Drudgery Train. Seguono negli ultimi anni Tamako in Moratorium, Psychic Power Research Club's 3 People, Misono Universe, My Uncle e Over the Fence.

Discutiamone qui
24.9.2018 - 15:33:35Articolo di AsianWorld.it Staff

Venezia 75

Dal 29 agosto all'8 settembre si svolgerà la 75esima edizione della Mostra del cinema di Venezia.
Questi i film asiatici presenti nelle varie sezioni:


CONCORSO

Zan - Shinya Tsukamoto (Giappone)



FUORI CONCORSO

Ying- Zhang Yimou (Cina)



ORIZZONTI

Kraben Rahu - Phuttiphong Aroonpheng (Thailandia, Cina)

Kucumbu tubuh indahku - Garin Nugroho (Indonesia)

Jinpa - Pema Tseden (Cina)



ORIZZONTI CORTOMETRAGGI

Kado - Aditya Ahmad (indonesia)

Manila Is Full of Men Named Boy - Andrew Stephen Lee (Filippine, Stati Uniti)

Na li - Yang Zhengfan (Cina, Francia)



VENICE VIRTUAL REALITY (sono corti)

Buddy - Chuck Chae (Corea del Sud)

Shennong: Taste of Illusion - Li Mi, Zheng Wang (Cina)

Wu Zhu Zhi Cheng VR - Jiwen Wang, Yang Liu (Cina)

Fresh Out - Sam Wey, Fangchao Tao (Cina, Stati Uniti)

Ghost in the Shell: Virtual Reality Diver - Higashi Hiroaki (Giappone)

Kekkon yubiwa monogatari VR - Sou Kaei (Giappone)



SETTIMANA DELLA CRITICA

Tumbbad - Rahi Anil Barve, Adesh Prasad (India)



GIORNATE DEGLI AUTORI

Three Adventures of Brooke - Yuan Qing (Cina, Malesia)

Les tombeaux sans noms - Rithy Panh (Cambogia, Francia)



VENEZIA CLASSICI

Akasen chitai - Kenji Mizoguchi (Giappone, 1956)

Koi ya koi nasuna koi - Tomu Uchida (Giappone, 1962)

Discutiamone qui
21.8.2018 - 16:20:19Articolo di AsianWorld.it Staf

Annunciato il programma di EstAsia 2018

Anche quest'anno torna EstAsia, iniziativa a cura di Cineclub Peyote, Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia che si propone di offrire un momento di riflessione sulla cinematografia asiatica, coinvolgendo e stimolando il dialogo con le comunità straniere presenti nel tessuto provinciale e regionale.

Arrivato alla terza edizione, l'evento è stato strutturato come un vero e proprio festival cinematografico: ci sarà un premio assegnato da una giuria, composta quest'anno da Marcello Casarini (regista), Mirca Lazzaretti (fotografa e film-maker) e Maico Morellini (scrittore vincitore del Premio Urania e critico cinematografico).
I registi Paolo Villaluna, autore di Pedicab e Māris Martinsons, autore di Magic Kimono, saranno gli ospiti internazionali che presenteranno i loro lavori.

Frutto di un lungo lavoro di selezione tra centinaia di film asiatici, il programma propone film in anteprima italiana ed europea.
Oltre alle collaborazioni già attive negli scorsi anni (Arci Reggio Emilia, Arcigay Gioconda Reggio Emilia, Associazione Accqua; Associazione Bella cultura - Jia wen), quest'anno ci sarà un nuovo partner l'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia: il cinema orientale è sempre molto attento agli ambienti e alle architetture e quindi alcuni dei film del festival saranno validi come aggiornamento professionale.
La speranza degli organizzatori è che anche quest’anno, così come in passato, questa commistione unica di film d’autore e popolari, tutti rigorosamente non ancora distribuiti al cinema in Italia, possa incontrare il gradimento del pubblico.

Cinema Rosebud, Via Medaglie d'Oro della Resistenza 6, Reggio Emilia Tel. 0522.555113
Intero: € 5,00, Ridotto: € 4,00 abbonamento per tutti il film del Festival 15€
Il biglietto consente la visione di tutti i film nella stessa giornata. (Comunicato stampa)

Programma:

Martedì 5 giugno – Arena Stalloni
Anteprima EstAsia
Ore 21,45 - A Taxi Driver
Regia: Hun Jang
(Sud Corea 2017 134’)

Lunedì 11 giugno – Cinema Rosebud
Cina Criminale
Ore 19.45 Aperitivo inaugurale
Ore 20.15 - Operation Mekong
Regia: Dante Lam
(CIina, Hong Kong 2016 124’)
Anteprima italiana

22.30 - Free and easy
Regia: Jun Geng
(Cina 2017 97')

Mercoledì 13 giugno - Cinema Rosebud
Architetture
Ore 20.30 – Columbus
Regia: Kogonada
(Corea del Sud, USA 2017 104’)

Ore 22.30 - Silent mist
Regia: Miaoyan Zhang
(Cina, Francia 2017 101’)
Anteprima italiana

Giovedì 14 giugno - Cinema Rosebud
Amori diversi
Ore 20.30 - Malila: the farewell flower
Regia: Anucha Boonyawatana
(Thailandia 2017 97')

Ore 22.30 - The way station
Regia: Anh Hong
(Vietnam 2017 93’)
Anteprima italiana

Venerdì 15 giugno - Cinema Rosebud
Rivoluzione dello sguardo
Ore 20.30 - The great Buddha+
Regia: Hsin-yao Huang
(Taiwan 2017 104’)
Anteprima italiana
Ore 22.30 - Dragonfly eyes
Regia: Bing Xu
(Cina 2017 81')

Sabato 16 giugno - Cinema Rosebud
Tra oriente e occidente
Ore 17.30 - Bad Genius
Regia: Nattawut Poonpiriya
(Thailandia 2017 130')

Ore 20.15 incontro con il regista Māris Martinsons
A seguire - Magic Kimono
Regia: Māris Martinsons
(Giappone, Lettonia 2017 102')
Anteprima italiana
Ore 22.30 – Oh Lucy!
Regia: Shinobu Terajima
(Giappone, USA 2017 95’)

Domenica 17 giugno - Cinema Rosebud
Children
Ore 17.00 - The seen and unseen
Regia: Kamila Andini
(Indonesia/Ned/Aus/Quatar, 2017, 86')

Ore 18.30 - The night I swam
Regia: Kohei Igarashi; Damien Manivel
(Giappone, Francia 2017 79')

Ore 20.15 Incontro con il regista Paolo Villaluna
A seguire - Pedicab
Regia: Paolo Villaluna
(Filippine 2016 122')

Ore 22.30 - Ashwatthama
Regia: Pushpendra Singh
(India 2017 120')
Anteprima europea

Lunedì 18 giugno - Cinema Rosebud
The end
Ore 20.15 – Cerimonia di premiazione del film vincitore
Ore 20.30 - Pop Aye
Regia: Kirsten Tan
(Thailandia, Singapore 2017 104')

Ore 22.30 - Blank 13
Regia: Takumi Saitoh
(Giappone 2017 70')
Anteprima europea

Discutiamone qui
1.6.2018 - 16:53:27Articolo di AsianWorld.it Staff

Asian Film Festival 2018

La quindicesima edizione di Asian Film Festival si svolge alla Cineteca di Bologna dal 21 al 28 maggio 2018 nelle sedi del Cinema Lumière e dell'Auditorium DAMSLab.
Sono tre le sezioni in cui è divisa la selezione:
Concorso vedrà premiare da una giuria qualificata il miglior film, il miglior regista, il miglior attore, la miglior attrice e il film più originale in concorso;
Newcomers è dedicata ai nuovi talenti, esordienti o registi al loro secondo film;
Fuori Concorso è riservato a pellicole di autori già affermati e noti al grande pubblico o a produzioni più popolari.
La selezione dei film in Concorso per la quindicesima edizione offre una grande varietà, sia a livello tematico che di paesi, con film di grande intensità drammaturgica, come “Aqerat” di Edmund Yeo, sulla intricata vicenda del popolo Rohingya ai confini tra Thailandia e Malesia; il coreano “Excavator”, prodotto da Kim Ki-duk, che scava nel massacro di civili perpetrato dall'esercito coreano nel maggio del 1980 sull'isola di Gwangju; il crepuscolare filippino “Sea Serpent”, di Joseph Israel Laban; l'anteprima internazionale del giapponese “Love Disease”, sugli escamotage di una madre single per coronare i propri sogni; il malese “Shuttle Life”, sulle difficoltà di una famiglia sottoproletaria; e “Our Time Will Come” di Ann Hui, su un'eroina della resistenza anti-giapponese durante la seconda guerra mondiale. A questi sono alternati film di maggiore intrattenimento, come il surreale giapponese “A Beautiful Star”, tratto da un romanzo di Yukio Mishima, “Alifu The Prince/ss”, su temi LGBT, e il colorato thailandese “Song from Phatthalung”.
Tra gli esordi di Newcomers da segnalare il primo film del poeta e scrittore cinese Han Dong, “One Night on the Wharf”, prodotto da Jia Zhang-ke, l'articolata indagine sociale di “The Decaying”, di Sonny Calvento, la perturbante storia di amore intergenerazionale di “In Your Dreams”, della hongkonghese Tam Wai-ching, e il cerebrale film taiwanese “White Ant”.
Fuori Concorso il capolavoro di Hirokazu Koreeda, “The Third Murder”, e due film di Hang Sang-soo, “On the Beach at Night Alone” e “The Day After”, oltre alla folle commedia hongkonghese “The Sinking City: Capsule Odyssey” e al raffinato lavoro di messa in scena del cinese “Bangzi Melody”.
Il festival offre anche un'occasione di incontro tra il pubblico e i cineasti asiatici. Tra i numerosi ospiti della quindicesima edizione, figurano la irriverente regista thailandese Anucha Boonyawatana, lo scrittore cinese 'contro' Hand Dong, il giovane taiwanese Tseng Ying-ting, e l'eroe del cinema indipendente delle Filippine, Joseph Israel Laban.
Tra gli eventi collaterali, oltre a masterclass e convegni con gli ospiti nelle aule dell'Università, non mancheranno gli stand di un peculiare mercatino asiatico, pensato per incuriosire sulle diverse culture dei paesi asiatici da prospettive extra-cinematografiche. Gli stand saranno aperti da martedì 22 a domenica 27 maggio 2018, dalle 17 fino a mezzanotte, presso la piazzetta Pier Paolo Pasolini, all'ingresso del Cinema Lumière, e l'adiacente Centro Costa.
Il festival suggella il lungo lavoro di Cineforum Robert Bresson alla scoperta del cinema dell'Asia orientale, in collaborazione con Cineteca di Bologna, diversi Dipartimenti dell’Università di Bologna, tra cui CITEM, DAMS e il Dipartimento di Lingue, l'Università di Modena e Reggio Emilia – Unimore, l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Istituto Confucio di Venezia, oltre al Collegio di Cina a Bologna. Tanti gli eventi collaterali, resi possibili grazie a Fondazione del Monte e all’apporto delle istituzioni, Comune di Bologna e Regione Emilia Romagna, e dei partner stranieri, Cina, Malesia, Thailandia e Taiwan. (Comunicato stampa)
Di seguito il programma completo con i film e gli ospiti attesi.


CONCORSO

1 A Beautiful Star (Daihachi Yoshida) GIAPPONE 2017 - Italian Premiere
2 Alifu, The Prince/ss (Wang Yu-lin) TAIWAN 2017 - Italian Premiere
3 Aqerat (Edmund Yeo) MALESIA 2017 - Italian Premiere
4 Ash (Li Xiaofeng) CINA 2017 - Italian Premiere
5 Black Sheep (An Bon) TAIWAN 2016 - Italian Premiere
6 Excavator (Lee Ju-hyoung) COREA DEL SUD 2017 - Italian Premiere
7 Love Disease (Kota Yoshida) GIAPPONE 2018 - International Premiere
8 Malila: The Farewell Flower (Anucha Boonyawatana) TAILANDIA 2017
9 Mothers (Lee Dong-eun) COREA DEL SUD 2017
10 Our Time Will Come (Ann Hui) CINA-HONG KONG 2017
11 Sea Serpent (Joseph Israel Laban) FILIPPINE 2017 - Italian Premiere
12 Shuttle Life (Tan Seng Kia) TAIWAN-MALESIA 2017 - Italian Premiere
13 Somewhere Beyond the Mist (Cheung King-wai) HONG KONG 2017 - Italian Premiere
14 Song from Phatthalung (Boonsong Nakphoo) TAILANDIA 2017 - Italian Premiere
15 The Last Verse (Tseng Ying-ting) TAIWAN 2017 - Italian Premiere


NEWCOMERS

1 A Fish Out of Water (Lai Kuo-an) TAIWAN 2017 - Italian Premiere
2 Holiday (Chen Zhi-hai) CINA-TAIWAN 2017 - Italian Premiere
3 In Your Dreams (Tam Wai-ching) HONG KONG 2018 - Italian Premiere
4 One Night on the Wharf (Han Dong) CINA 2017 - Italian Premiere
5 Our Seventeen (Emily Chan) MACAO/HONG KONG 2017 - Italian Premiere
6 The Decaying (Sonny Calvento) FILIPPINE 2017 - Italian Premiere
7 White Ant (Chu Hsien-che) TAIWAN 2016 - Italian Premiere

FUORI CONCORSO

1 Bangzi Melody (Zheng Dasheng) CINA 2017 - Italian Premiere
2 On the Beach at Night Alone (Hong Sang-soo) - COREA DEL SUD 2017
3 The Day After (Hong Sang-soo) - COREA DEL SUD 2017
4 The Sinking City – Capsule Odyssey (Nero Ng e Stephen Ng) HONG KONG 2017 - Italian Premiere
5 The Third Murder (Hirokazu Koreeda) GIAPPONE 2017

OSPITI

CINA
Han Dong (One Night on the Wharf)

FILIPPINE
Sonny Calvento (The Decaying)
Joseph Israel Laban (Sea Serpent)

TAIWAN
Tseng Ying-ting (The Last Verse)
Wang Yu-lin (Alifu the Prince/ss)

---

AsianWorld sarà media partner dell'evento.
Maggiori info sul sito ufficiale: http://www.asianfilmfestival.info/programma/

Discutiamone qui
2.5.2018 - 18:21:23Articolo di AsianWorld.it Staff

Altri articoli - (Presenti: 363)




Acquista DVD italiani

Logo Dvd.it

Linda Linda Linda
 
Immagine

Acquista DVD import



Fighting Spirit
 
Immagine

Durian Durian

Immagine

AsianWorld Chat

Work In Progress

Partners











Bandits vs. Samurai Squadron

Immagine
Visitatori on line:
©AW Portal by o3fro | Script execution time: 0.4564 sec.
Visite: