Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] A Wanderer's Notebook

Traduzione gattociliegia, revisione Cignoman

12 risposte a questa discussione

#1 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 September 2011 - 07:13 PM

A Wanderer's Notebook

Titolo originale "Hōrōki" (放浪記)


Immagine inserita



aka: "Lonely Lane"



"Chronique de mon vagabondage"



"Drifting"




Regia: Naruse Mikio 成瀬巳喜男

Nazione: Giappone

Durata: 124 min.

Anno: 1962

Genere: Drammatico

Sceneggiatura: Toshirô Ide 井手敏郎

Tanaka Sumie 田中澄江

Musiche: Koseki Yūji 古関裕而

Cast: Takamine Hideko 高峰秀子

Takarada Akira 宝田

Katô Daisuke 加東大介

Kobayashi Keiju 小林 桂樹

Tanaka Kinuyo田中 絹代



Basato sull'omonimo romanzo autobiografico della scrittrice Hayashi Fumiko 林芙美子
e sull'opera di Kikuta Kazuo 菊田一夫.





"Sono una vagabonda predestinata. Non possiedo un paese natio... pertanto è il viaggio la mia terra d'origine." Incipit Hōrōki (Hayashi Fumiko)





Trama

Hayashi Fumiko (Takamine Hideko) ha passato l'infanzia seguendo la madre e il patrigno, venditori mbulanti. Una volta raggiunta l'età dell'indipendenza e aver convinto la madre a raggiungere il marito nel Kyushu, Fumiko comincia da sola l'ardua ricerca di un lavoro e di una casa editrice che compri i suoi racconti, nella Tokyo degli anni '20. Una sera mentre lavora in un bar, Date, un affascinante attore, scopre il suo talento per le poesie e la coinvolge nella sua prima storia d'amore, destinata al fallimento. Sempre in un bar fa la conoscenza dei membri di un circolo letterario che la vogliono partecipe nella loro rivista. Anche se non retribuita, Fumiko accetta con entusiasmo: scrivere è lo sfogo di un'amara esistenza assorbita dalla passione viscerale per la creatività della penna. Accetterà di convivere con uno dei membri, Fukuchi, che si rivelerà un "crudele ed effemminato" compagno. Fumiko odia gli uomini, ma non può fare a meno di amarli, combatte una civiltà maschilista per imporsi come autrice a tutti gli effetti: riuscirà, ma non senza dover patire sofferenze e conoscere l'amarezzapiù nera.




Hayashi Fumiko (1903 – 1951)

Dopo un'infanzia vissuta nella miseria, a Shimonoseki, si trasferisce a Tōkyō dove comincia a scrivere, soprattutto poesie e fiabe. Nel 1929 inizia la pubblicazione a puntate sulla rivista "Kaizō" del romanzo Kyūshū tankō machi hōrōki (Cronaca di un vagabondaggio nella zona delle miniere di carbone nel Kyūshū), pubblicato l'anno successivo in un volume con il titolo Hōrōki (Cronaca di un vagabondaggio). L'opera ottiene un eccezionale sucesso di pubblico grazie al quale l'autrice si impone sulla scena letteraria; la critica considera tuttora quest'opera la più significativa della sua produzione. Nel 1930 pubblica una seconda parte del romanzo (Zoku hōrōki: Cronaca di un vagabondaggio – Continuazione).

Continua la sua attività di scrittrice fino allo scoppio della seconda guerra mondiale, durante la quale lavora come corrispondente di guerra in Cina, al seguito delle truppe giapponesi, e in vari paesi del sud-est asiatico. Questa scelta le aliena le simpatie degli intellettuali di sinistra un tempo suoi estimatori, che l'accusano di collaborazionismo con il regime imperialista.

Al termine della guerra, nel 1947, pubblica la terza parte di Hōrōki, congelata dalla censura durante il conflitto. Negli anni successivi soprattutto racconti brevi. Fra questi Bangiku (Il tardo crisantemo) e Fūkin to uo no machi (La città della fisarmonica e dei pesci), entrambi pubblicati in Italia nella raccolta "Cent'anni di racconti dal Giappone" a cura di Cristiana Ceci. Vince nel 1949 il premio per la letteratura femminile giapponese.

Il 27 giugno del 1951 muore improvvisamente per un arresto cardiaco.




Considerato uno dei migliori tra gli ultimi film di Naruse, spicca per l'eleganza della regia che non fa mai distogliere lo sguardo dalle belle inquadrature e dalla stupenda, e qui più che mai, bravissima Takamine.

Naruse ha scelto più volte di girare film tratti dai romanzi della scrittrice Hayashi: Meshi, Tsuma, Inazuma, Bangiku, Ukigumo. Considerato uno dei migliori tra gli ultimi film di Naruse, spicca per l'eleganza della regia che non fa mai distogliere lo sguardo dalle belle inquadrature e dalla stupenda, e qui più che mai, bravissima Takamine. La forte connotazione di tematiche femminili e femministe hanno trovato campo fertile nell'intento artistico del regista, nelle cui opere spessissimo spesso la figura della donna è assoluta protagonista, nel suo confronto con la modernità e il desiderio di emancipazione. Hayashi nella sua confessione catartica ha delineato la faticosa ricerca di un'equilibrio interiore che compensi lo squilibrio del rapporto con gli uomini. Non sopportando l'idea di stare sola, si accontenta di vivere con un uomo che la maltratta e non accetta il suo talento mortificandola e che lei stessa sa che non dovrebbe sopportare. Il suo carattere forte, la determinazine e la spiccata personalità che rispecchia nelle sue poesie, le richiamano aspre critiche da intalentuosi letterati che non riescono ad accettare la rivalità e il merito di una donna. Alla fine i suoi sforzi però sono premiati. La sua biografia riscuote molto successo lanciandola nel mondo della letteratura, dove lavorerà sempre sodo e con passione. Può finalmente permettersi kimono pregiati per la madre, una casa grande, una collezione di azalee nel giardino e, finalmente, un marito gentile. Tutto questo però a discapito della vitalità di un tempo e dell'indurimento di se stessa.



Di Hōrōki esistono altre trasposizioni cinematografiche:

1935 – regia diKimura Sotoji (Ongaku kigeki horoyoi jinsei) - Commedia musicale

1954 – regia di Hisamatsu Seiji (Onna no reki)






Buona visione a tutti!



SOTTOTITOLI

(Versione da 1cd e 2cd)




Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 03 December 2017 - 08:31 PM

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#2 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4424 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 September 2011 - 07:16 PM

Grazie! :)
:em41: :em41: :)
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#3 Shimamura

    Agente del Caos

  • Moderatore
  • 3563 Messaggi:
  • Location:La fine del mondo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 September 2011 - 12:23 PM

Grazie picchina!!!! TVB :em41:

Hear Me Talkin' to Ya



Immagine inserita



Subtitles for AsianWorld:
AsianCinema: Laura (Rolla, 1974), di Terayama Shuji; Day Dream (Hakujitsumu, 1964), di Takechi Tetsuji; Crossways (Jujiro, 1928), di Kinugasa Teinosuke; The Rebirth (Ai no yokan, 2007), di Kobayashi Masahiro; (/w trashit) Air Doll (Kuki ningyo, 2009), di Koreeda Hirokazu; Farewell to the Ark (Saraba hakobune, 1984), di Terayama Shuji; Violent Virgin (Shojo geba-geba, 1969), di Wakamatsu Koji; OneDay (You yii tian, 2010), di Hou Chi-Jan; Rain Dogs (Tay yang yue, 2006), di Ho Yuhang; Tokyo Olympiad (Tokyo Orimpikku, 1965), di Ichikawa Kon; Secrets Behind the Wall (Kabe no naka no himegoto, 1965) di Wakamatsu Koji; Black Snow (Kuroi yuki, 1965), di Takechi Tetsuji; A City of Sadness (Bēiqíng chéngshì, 1989), di Hou Hsiao-hsien; Silence Has no Wings (Tobenai chinmoku, 1966), di Kuroki Kazuo; Nanami: Inferno of First Love (Hatsukoi: Jigoku-hen, 1968) di Hani Susumu; The Man Who Left His Will on Film (Tokyo senso sengo hiwa, 1970), di Oshima Nagisa.
AltroCinema: Polytechnique (2009), di Denis Villeneuve ; Mishima, a Life in Four Chapters (1985), di Paul Schrader; Silent Souls (Ovsyanky, 2010), di Aleksei Fedorchenko; La petite vendeuse de soleil (1999), di Djibril Diop Mambéty; Touki Bouki (1973), di Djibril Diop Mambéty.
Focus: Art Theatre Guild of Japan
Recensioni per AsianWorld: Bakushu di Ozu Yasujiro (1951); Bashun di Ozu Yasujiro (1949); Narayama bushiko di Imamura Shohei (1983).

#4 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 September 2011 - 11:09 PM

Non ringraziate me, ho solo curato la recensione, ma gattociliegia per la traduzione e Cignoman per la revisione, il quale mi ha gentilmente passato la patata bollente della pubblicazione... :em41: ... :)

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#5 ReikoMorita

    Ciakkista

  • Membro
  • 52 Messaggi:
  • Location:Treviso
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 11 September 2011 - 02:51 PM

Adoro Naruse, ma adoro ancora di più Hideko Takamine! Non vedo l'ora di vederlo!! :em41:
シルビア

To risk all is the end all and the beginning all.


#6 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 12 September 2011 - 07:38 PM

Scusate, ma è un periodo un po' "particolare"... in ogni caso un film che andrebbe visto leggendo in parallelo l'introduzione all'unico (almeno da quel che so) romanzo di Fumiko Hayashi pubblicato in italiano, ovvero "Lampi". Picchi, ti chiedo scusa se sono stato un po' assente, ma devo dire che se ci sei tu a coprirmi la mia assenza non si sente!

Immagine inserita


#7 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 September 2011 - 06:36 PM

Tranquillo Cigno, mi fa piacere rendermi utile. Ma la tua assenza si sente eccome, fidati! ;)

Aggiungo, come ho scritto nella rece, che esistono altri racconti tradotti in Italia della Hayashi "Il tardo crisantemo" (tratto da Naruse per un film) e "La città della fisarmonica e dei pesci". Non sapevo di "Lampi", buona a sapersi.

Citazione

Adoro Naruse, ma adoro ancora di più Hideko Takamine! Non vedo l'ora di vederlo!!

Allora questo non puoi lasciartelo sfuggire, la Takamine è stata grandissima. :em06:

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita


#8 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 209 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 September 2011 - 10:20 AM

Naruse + Takamine, un'accoppiata vincente! Grazie a tutti!
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#9 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 209 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 October 2011 - 02:17 PM

Mi aspettavo uno dei soliti ottimi film "alla Naruse", ma qui signori si va ancora oltre. Posso dire che per me siamo ai vertici della sua produzione (ovviamente poi sono gusti...).
Idem per la Takamine. Fino ad oggi la ritenevo un'ottima attrice, dopo questo film, mi pare davvero una gigante del cinema giapponese. Incredibile anche come ha saputo rendere il personaggio Hayashi in modo così lontano dalle sue consuete performance.
Ho provato ad ascoltare, senza sottotitoli, la sua voce mentre declama i versi della scrittrice: fa venire i brividi!
Grazie Picchi, Gatto e Cigno... davvero!
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi