Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Cape no. 7

Traduzione e revisione a cura del DAFansub

11 risposte a questa discussione

#1 Zan

    Produttore

  • Membro+
  • 3012 Messaggi:
  • Location:Tra le scartoffie
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 February 2011 - 06:10 PM



CAPE NO. 7
(海角七號 - Haijiao qi hao)

CoWRY


Immagine inserita




INFORMAZIONI

Titolo originale: 海角七號 (Haijiao qi hao)
Titolo in italiano: Promontorio nr. 7
Genere: commedia, romantico, musicale
Nazione: Taiwan
Anno: 2008
Durata: 129'
Regia: Wei Tesheng
Sceneggiatura: Wei Tesheng
Musiche: Lo Chiyi, Fred Lu, Van Fan




CAST


Van Fan // Aga
Tanaka Chie // Tomoko
Ma Rulong // Hong Guorong
Ming Xiong // Rauma
Bjanav Zenror // padre di Rauma
Ying Weiming // Ranocchio
Johnny C.J. Lin // Mao
Ma Nienxian // Malasun
Joanne Yang // Dada
Shino Lin // madre di Dada
Pei Xiaolan // madre di Aga
Atari Kousuke // Atari Kosuke
Rachel Liang // Kojima Tomoko
Zhang Kui // direttore dell'albergo
Li Peizhen // moglie del capo di Ranocchio
Zhang Qinyan // receptionist dell'albergo
Kageyama Yukihiko // voce narrante



Immagine inserita

Trama

Deluso per aver fallito nella realizzazione del suo sogno di diventare un musicista, il giovane Aga decide di lasciare Taipei e di tornare a Hengchun, il suo paese natale. Trovato un lavoro come postino, si trova tra le mani un pacco il cui destinatario risulta essere irrintracciabile e, infischiandosene di ogni legge sulla privacy, lo apre. L'involucro contiene delle lettere d'amore, scritte nel dicembre del 1945 da un insegnante giapponese che fu costretto a rimpatriare in seguito alla fine della guerra e della colonizzazione giapponese di Taiwan.
Nel frattempo, il direttore di un grande albergo sulla costa organizza un evento musicale avente per protagonista un popolare cantante giapponese, ma il presidente del Consiglio di rappresentanza cittadino, venutolo a sapere, gli estorce con le minacce la promessa di far esibire anche una band di giovani musicisti locali con l'intento di rilanciare lo spirito e la cultura taiwanese della piccola città. Si tengono le audizioni e, a seguito di una serie di eventi tragicomici, entrano a far parte del gruppo Aga e altri buffi individui. Di supervisionare l'azzardato e disastroso progetto verrà incaricata la povera Tomoko, una ragazza giapponese, che porta lo stesso nome della ragazza taiwanese a cui sono indirizzate le lettere trovate da Aga.




Immagine inserita

Commento

Pluripremiato a livello internazionale, Cape no. 7 costituisce una vera e propra svolta nel panorama cinematografico di Taiwan, poiché si è imposto come il film taiwanese che ha incassato di più nella storia del cinema della Nazione.
Il successo della pellicola si spiega facilmente considerando le sue due caratteristiche principali.
Innanzitutto, si tratta di un film estremamente fruibile: con la sua storia semplice, il suo sentimentalismo e i suoi tanti momenti di spassosa comicità, si pone prima di tutto come un film divertente e gradevole, capace di mescolare sapientemente e a proprio vantaggio elementi convenzionali della commedia romantica, una colonna sonora ricca d'appeal e personaggi secondari di grande vitalità e vivacità.
Nonostante la performance poco convincente dei due attori protagonisti, la trama viene infatti supportata dalla tematica musicale e da una colonna sonora a metà tra il rock e il pop, capace di attrarre il grande pubblico grazie alla sua orecchiabilità, ma anche e soprattutto da un gruppo di personaggi secondari divertenti e ben caratterizzati che si sono rivelati fondamentali per la buona riuscita del film, dando un grandissimo slancio anche alla carriera degli attori che li hanno interpretati.
Inoltre, il film di Wei Tesheng sembra puntare al rilancio e alla valorizzazione della cultura taiwanese, sottolineandone la natura ibrida ed estremamente variegata e fornendo allo spettatore un piacevolissimo e affascinante spaccato di ciò che sono e vogliono essere i Taiwanesi, ma anche di quello che essi sentono ancora come un indissolubile legame col Giappone.



Immagine inserita



È infatti evidente come in alcune scene venga messo in risalto l'orgoglio e il rispetto che alcuni personaggi provano per la propria cultura e a questo proposito assume una grande importanza l'uso del linguaggio. Il film è infatti un mix plurilinguistico di giapponese, cinese mandarino e dialetto taiwanese e i tre linguaggi vengono usati con caratteristiche specifiche a seconda dell'interazione che si ha tra i vari personaggi. Mentre però il cinese e il giapponese vengono utilizzati soprattutto come lingue di mediazione tra taiwanesi e giapponesi, il dialetto taiwanese sembra avere un ruolo predominante. Utilizzato nella maggior parte dei dialoghi, viene infatti presentato come simbolo dell'unione culturale taiwanese. Ad essere particolarmente legato a questo dialetto è il personaggio del signor Hong, il presidente del Consiglio di rappresentanza cittadino, che arriva a volte al punto di preferire tacere pur di non parlare una lingua alternativa: in bocca a lui il taiwanese assume un forte tono di autorevolezza, quasi come se il livello di importanza del personaggio che la parla influenzi la lingua stessa facendola sembrare la lingua "ufficiale" di Hengchun.


Immagine inserita

Il film dà inoltre una certa importanza alla cultura aborigena. Due dei personaggi secondari più rilevanti per quanto riguarda questo aspetto sono Rauma e Malasun. Rauma è un poliziotto di origini aborigene e membro della tribù Rukai, uno dei gruppi aborigeni più numerosi di Taiwan. Del personaggio si distinguono subito la diversità dei tratti fisici, il suo nome in lingua Rukai e una collana da cui non si separa mai, fatta di pietre che raccolgono significati nascosti e che rappresenta le credenze tradizionali della sua tribù. Inoltre nel corso del film Rauma si esibisce con dei riarrangiamenti di alcuni canti tribali che contribuiscono a dare una rappresentazione estremamente vivace della cultura dei nativi di Taiwan, che sopravvive tenacemente lontano dalla capitale. Allo stesso tempo però Rauma è anche un aborigeno che si è perfettamente integrato nella società taiwanese, grazie soprattutto al suo lavoro di poliziotto ed è, allo stesso tempo, un uomo che soffre perché la moglie lo ha lasciato, pertanto soggetto a problematiche che sono tipiche della società moderna. L'intento del regista di promuovere le tradizioni aborigene come parte integrante della cultura di Taiwan è comunque simboleggiato anche dal personaggio di Malasun, che, nonostante faccia parte dell'etnia Hakka (un'etnia originaria del Sud della Cina), si fa promotore di un prodotto tradizionale tipico della tribù Rukai, il vino di miglio, che diventa nel film emblema della cultura aborigena da diffondere tra i non aborigeni.



Immagine inserita



Allo stesso tempo, non ci si può dimenticare che anche l'occupazione giapponese e le influenze trasmesse dal Giappone nei decenni hanno lasciato un segno evidente nella cultura taiwanese. Da questo punto di vista risultano emblematici il personaggio del vecchio Mao e le influenze giapponesi che di tanto in tanto riemergono dal suo inconscio e dal suo passato, evidenziando un legame mai rifiutato che unisce Taiwan al Giappone.
Il parallelismo tra le due storie d'amore, quella presente e quella passata, è inoltre un'ennesima rappresentazione di quelli che sono i sentimenti dei Taiwanesi nei confronti del Giappone. Non si tratta però di una rappresentazione che mette in luce l'esistenza di un nuovo tipo di "colonizzazione" da parte del Giappone, come alcuni critici, soprattutto cinesi, hanno fatto notare, ma di un affetto che dovrebbe legare i due Paesi su un livello paritario. Dal film traspare infatti una grande voglia di vedere Taiwan affiancare l'amico Giappone su un più vasto palcoscenico, quello della Comunità Internazionale, ma non tanto in qualità di ex-colonia, quanto piuttosto come Nazione di pari livello.
È stato probabilmente questo, forse anche più della storia d'amore, a far amare tanto questo film ai Taiwanesi.

(E anch'io lo amo! :em41:)



Immagine inserita


Immagine inserita A CURA DEL DAFANSUB Immagine inserita

Timing e traduzione: Zan
Revisione e QC: Loony e Kae




SOTTOTITOLI
Allega file  Capen7.ITA.Asianworld.it.zip   47.89K   72 Numero di downloads






Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da François Truffaut il 19 November 2015 - 06:18 PM
Edit immagini mancanti.


#2 Zan

    Produttore

  • Membro+
  • 3012 Messaggi:
  • Location:Tra le scartoffie
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 07:14 AM

Guardatelo tutti! :em41:

#3 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 11:34 AM

Non dico di no a Taiwan, grazie!!!

Immagine inserita


#4 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4424 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 02:09 PM

GRAZIE MILLE!!

Presto sarà mio! :em41: :em41: :em41: :em41:
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#5 YìdàlìRén

    Operatore luci

  • Membro
  • 470 Messaggi:
  • Location:米兰
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 08:19 PM

Visualizza MessaggioCignoman, il 28 March 2011 - 11:34 AM, ha scritto:

Non dico di no a Taiwan, grazie!!!
Sulla carta neanche io, ma mi preoccupa il musicale scritto a fianco a genere. A quanto ammonta questa componente? Perché per quanto belle possano essere le canzoni, i musical non riesco proprio a sopportarli :S .

Immagine inserita


#6 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 13016 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 08:48 PM

Non vi è traccia del musical canonico: c'è invece una porzione di film in cui le emozioni vengono veicolate attraverso una lunga performance musicale immortalata (quasi) in presa diretta. Di più è impossibile dire perché altrimenti ti roviniamo il finale.

Visto al Far Easti di tre anni fa: è un film gradevole per chi è in vena di romanticismo. Cinema popolare, pieno di trappole emotive, ma da non sottovalutare grazie all'equilibrio perfetto tra i molteplici elementi che lo compongono.

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#7 YìdàlìRén

    Operatore luci

  • Membro
  • 470 Messaggi:
  • Location:米兰
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 March 2011 - 11:06 PM

Grazie François. In questo caso proverò a dire: mio ;) .

Immagine inserita


#8 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 29 March 2011 - 12:40 AM

L'ho visto. Devo dire che nel complesso è piacevole, una bizzarra e ambiziosa commistione di generi e non solo. Pop-sentimental-musical-multietnic-multilinguistic-commedia e altro. L'aspetto del film che trovo più interessante è, usando un termine che rubo ad un sociologo che conosco, il "fattore glocale", la dialettica complessa di locale e globale. Emerge chiaramente che Taiwan è un mosaico interessantissimo di etnie con un'identità sfaccettata e che ha le sue radici remote nella componente austrasiana (che la lega all'Oceania più che al continente Asiatico) a cui si sono sovrapposte colonizzazioni successive di olandesi, cinesi di etnia han (e hakka in particolare), giapponesi. Dopo anni di dittatura nazionalista di destra, Taiwan è giunta alla democrazia (molto più di recente di quanto potremmo immaginare) e soprattutto allo status di "tigre asiatica", realtà industriale di rilievo nel vasto mondo globale. Basti pensare alla ASUSTeK Computer Inc. fondata nel 1989 a Taipei, da sempre la marca di componenti hardware a cui sono più affezionato. È stato un percorso davvero unico a rendere Taiwan così interessante.

P.S. Il megafono che usa sul palco Aga alias Van Fan quando canta "As happy as can be" è identico a quello che mi onoro di possedere, è proprio piccolo il globo, ormai...

Messaggio modificato da Cignoman il 29 March 2011 - 12:54 AM

Immagine inserita


#9 kbi_

    PortaCaffé

  • Membro
  • 27 Messaggi:
  • Location:Trentino
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 April 2011 - 03:14 PM

Film delizioso Immagine inserita
Grazie per i sub!





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi