Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE] Departures

Traduzione di Cignoman, revisione di Fei

104 risposte a questa discussione

#1 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 10:37 AM

Immagine inserita



Titolo or. " OKURIBITO "

a.k.a. "Departures" / "Dipartite"


Vincitore di numerosissimi riconoscimenti sia in Giappone che all'estero, tra cui il "Premio Oscar" (Academy Award) come miglior film straniero assegnato nel 2009.

Anno 2008
Durata 2h 10'
Versione Sottotitoli : "Cielo"


Interpreti principali:
Masahiro Motoki (il violoncellista Daigo Kobayashi); Tsutomu Yamazaki (il capo della NK Agent, Ikuei Sasaki); Ryoko Hirosue (Mika Kobayashi, moglie del protagonista); Kazuko Yoshiyuki (Tsuyako Yamashita, proprietaria del bagno pubblico a Yamagata); Kimiko Yo (Yuriko Kamimura, impiegata della NK Agent); Takashi Sasano (Shokichi Hirata, il vecchietto che gioca a go nel bagno pubblico).

----- Regia di Yojiro Takita -----




Trama:
Il violoncellista Daigo Kobayashi (egregiamente interpretato dal pluripremiato Masahiro Motoki) suona da poco in un'orchestra sinfonica, ha appena iniziato a pagare il suo nuovo violoncello professionale da 130.000 euro e vive felicemente con la bella moglie Mika (Ryoko Hirosue, qualcuno la ricorderà di certo in "Wasabi" di Gérard Krawczyk) a Tokyo. Purtroppo lo scarso successo e la carenza di fondi porta l'orchestra ad essere sciolta e Daigo si ritrova d'improvviso disoccupato e senza prospettive: ha pochissima fiducia, infatti, nelle sue capacità di esecutore e di conseguenza, segnato dal fallimento, decide di tornare con Mika alla sua piccola città natale, Yamagata, nel nord ovest del Giappone: lì infatti possiede una casa, lasciatagli dalla madre, morta due anni prima. Mentre cerca un nuovo lavoro si imbatte in un allettante annuncio sul giornale locale: cercasi personale per "preparare viaggi" (o meglio "partenze"), salario alto, tempo di lavoro contenuto, nessuna esperienza precedente richiesta. Tutto fin troppo bello per essere vero, cosa ci sarà sotto? Da qui per il nostro Daigo inizierà una fase nuova della vita, la scoperta di una vocazione per lui completamente inattesa, fino a risanare le ferite della sua infanzia e colmare finalmente il vuoto lasciato da un padre di cui non ricorda nemmeno il volto.


Commento: Quando ho saputo che un film giapponese aveva vinto l'oscar come miglior film straniero, battendo cosucce come "La classe" e "Valzer con Bashir", ho fatto tanto d'occhi. Non che gli Academy Award significhino molto, a mio avviso, Hollywood premia praticamente solo se stessa e questo è scontato. Ma mi è nata comunque una forte curiosità verso questo film e credo di non essere stato il solo a rizzare le orecchie alla notizia. Adesso che l'ho visto (e tradotto), digerito e assimilato posso dire di essere grato a quest'opera prima di tutto perchè affronta un tema che mi sta particolarmente a cuore: la rimozione dell'idea, della rappresentazione e dell'esperienza della morte nella cultura di massa contemporanea. Aggiungerò che il mio film preferito, quando avevo 10 anni, era "Il settimo sigillo" di Bergman. Ma non sono qui a scrivere di filosofia, sono qui per parlare di un film. Questa non è certamente una pellicola da "voto 10", per quello che è il mio gusto personale, ma ha un pregio indiscutibile: ha cercato e realizzato un equilibrio difficile tra la parodia e il dramma. I suoi punti di forza a mio avviso sono tre: una sceneggiatura ben scritta (da Kundo Koyama), intelligente, tutto sommato leggera, che offre spunti di humor nero, che possiede un ritmo sano e misurato, che non si smarrisce nella tentazione a estetismi vuoti e melensità eccessive (forse i salmoni che risalgono il fiume e i sassi che esprimono i sentimenti non sono proprio geniali, lo ammetto). Un interprete protagonista che risulta subito simpatico, bello, all'altezza, Masahiro Motoki (notevole anche Tsutomu Yamazaki, mai dimenticato "Mr Crocodile Dandee" nipponico, a.k.a. Goro il camionista, in "Tampopo", non a caso protagonista nel 1985 in "The Funeral" di Itami Juzo). Una colonna sonora meravigliosa e commovente, ovviamente a base di violoncello, composta da Joe Hisaishi, con tocchi di Brahms e di Bach; per chi non se lo ricordasse, Joe Hisaishi è il compositore di quasi tutte le colonne sonore dei film di Kitano e Miyazaki: non proprio il primo che passa. Le tematiche che affronta o quantomeno tocca la pellicola sono tante: l'esperienza umana del lutto e il valore della ritualità che serve a rendere tollerabile la perdita, la paura della morte, come dicevamo, ma anche la vita di coppia, il pregiudizio che riguarda professioni giudicate degradanti e impure, l'eredità amara di un padre che abbandona il figlio, le piccole realtà di un'umanità a tratti bizzarra e postmoderna nel Giappone rurale contemporaneo. Non posso negare che l'evoluzione del protagonista sia abbastanza prevedibile e che il lieto fine non arrivi inatteso, ma l'intima complicità che il pubblico sente nei confronti di Daigo e del suo percorso di scoperta e di confronto con la morte non è cosa da poco. I momenti indimenticabili del film sono senza dubbio quelli che catturano la bellezza e la dignità insita nel rito di detersione e vestizione delle salme e la scena finale in particolare; qualcuno sono certo dirà che in generale la regia risulta piuttosto pulitina e talvolta didascalica, ma di certo rende del tutto "accessibile" l'opera ad un pubblico vasto. Pubblico che ha premiato infatti il film al botteghino giapponese, nell'attesa dell'uscita nelle sale americane, prevista per Maggio 2009 (se le mie fonti non s'ingannano), di cui avremo spero presto notizia.


Curiosità:
Su youtube trovate facilmente la scena della premiazione del film alla notte degli oscar. Kimiko Yo: "It's a miracle! Thank you!"
Il film è stato proiettato al Far East Film Festival di Udine in anteprima italiana.
Masahiro Motoki ha imparato a suonare DAVVERO il violoncello per recitare la parte e io, che nel mio piccolo sono un ex violinista, devo dire che solo un musicista puo' notare che il movimento dell'archetto è impreciso e che la musica non la suona lui per davvero (com'è abbastanza logico aspettarsi).

Nota culturale:
"In Asia, e in particolare in Giappone, dove la cremazione è la pratica più diffusa, la vestizione e l'estremo saluto assumono connotati assai ritualizzati, dal momento che venendo meno l'inumazione e il successivo rituale della visita al sepolcro, si tratta dell'ultima occasione per i parenti di omaggiare il defunto e di salutarlo per sempre. Il corpo verrà successivamente cremato e le ceneri conservate sull'altare di famiglia insieme alla foto davanti alla quale verrà tenuto costantemente acceso un incenso.", da un articolo di Anna Maria Pelella apparso su www.alcinema.org.













ATTENZIONE
Questo titolo è ora reperibile nei migliori negozi e store-on line.
AsianWorld si prefigge la promozione e la diffusione della cultura cinematografica asiatica.
Per questo motivo i sottotitoli relativi a questo film sono stati ritirati.
Supporta anche tu il cinema asiatico, acquistando questa pellicola in dvd.

Departures


Messaggio modificato da JulesJT il 06 September 2015 - 12:30 PM
Riordino RECE

Immagine inserita


#2 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4424 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 11:23 AM

Sembra splendido, grazie :) ;)
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#3 Mr. Noodles

    Operatore luci

  • Membro
  • 313 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 24 May 2009 - 11:23 AM

scusate, la domanda sembrerà stupida, ma i sub dove sono? O_o
oppure sono già hardsubbati in edicola (nel file CiELO)?

#4 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 12:04 PM

Mr. Noodles, il May 24 2009, 12:23 PM, ha scritto:

scusate, la domanda sembrerà stupida, ma i sub dove sono? O_o
oppure sono già hardsubbati in edicola (nel file CiELO)?

Il link "UFFICIALE" ai SUB ITA e il riferimento nella prima pagina di asianworld.it lo devono aggiungere i MOD incaricati (a cui ho spedito i SUB qualche giorno fa). Nel frattempo ho integrato la RECE con un link "UFFICIOSO" ai sottotitoli in italiano in versione "Cielo".

Immagine inserita


#5 Mr. Noodles

    Operatore luci

  • Membro
  • 313 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 24 May 2009 - 12:11 PM

Grazie mille! Il film mi incuriosisce parecchio ^^

#6 Barka77

    Direttore della fotografia

  • Membro
  • 1011 Messaggi:
  • Location:Bologna
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 12:40 PM

Grazie mille, ho aspettato a vederlo proprio in attesa dei sottotitoli. :)

#7 Kta

    Direttore della fotografia

  • Moderatore
  • 1241 Messaggi:
  • Location:ナポリ
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 12:46 PM

Grazie ^^ . Lo vado subito ad ordinare...

#8 ~Loony~

    Produttore

  • Membro storico
  • 3588 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 12:55 PM

Grazie! :em41:

#9 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 May 2009 - 12:59 PM

ragazzi di cielo ce ne sono veramente tante >_< e io gia ho preso un bidone... qualcuno mi piemma le copie giuste per favore ? grazie
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi