Menu rapido







One Nite in Mongkok

Immagine

Ultimi sottotitoli rilasciati



Archivio
 
The Visitor in the EyeHitomi no naka no houmonsha

Subber: MarcoMx
Anno: 1977
Regia: Obayashi Nobuhiko
Nazione: Giappone
Genere: Drammatico - Sci-Fi - Romantico
EmotionEmotion

Subber: MarcoMx
Anno: 1966
Regia: Obayashi Nobuhiko
Nazione: Giappone
Genere: Fantasy - - Corto
Chronicle of the After-School WarsHokago senki

Subber: J-okel
Anno: 2018
Regia: Tsuchida Junpei
Nazione: Giappone
Genere: Horror - - Drammatico
Woman Who Ran, TheDomangchin yeoja

Subber: JulesJT
Anno: 2020
Regia: Hong Sang-soo
Nazione: Corea del Sud
Genere: - Drammatico -
Our Time Will ComeMing yue ji shi you

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2017
Regia: Ann Hui
Nazione: Cina
Genere: Drammatico - - Guerra
Green, Green Grass of Home, TheZai na he pan qing cao qing

Subber: fabiojappo
Anno: 1982
Regia: Hou Hsiao-hsien
Nazione: Taiwan
Genere: - Drammatico -
Send Me to the CloudsSong wo shang qing yun

Subber: J-ok'el
Anno: 2019
Regia: Teng Congcong
Nazione: Cina
Genere: - Drammatico -
So Long, My SonDi jiu tian chang

Subber: SulFiloDeiRicordi
Anno: 2019
Regia: Wang Xiaoshuai
Nazione: Cina
Genere: - Drammatico -
New King of Comedy, TheNew King of Comedy, The

Subber: virtiz
Anno: 2019
Regia: Stephen Chow
Nazione: Cina
Genere: - Commedia -
Memories of TomorrowAshita no kioku

Subber: J-ok'el
Anno: 2006
Regia: Tsutsumi Yukihiko
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
Fable, TheZa Faburu

Subber: neodago
Anno: 2019
Regia: Eguchi Kan
Nazione: Giappone
Genere: Azione - Commedia - Thriller
Battle of Jangsari, TheJangsa-ri 9.15

Subber: Diddychan
Anno: 2019
Regia: Kwak Kyung-taek
Nazione: Corea del Sud
Genere: Azione - Guerra - Drammatico
She, a ChineseShe, a Chinese

Subber: MarcoMx
Anno: 2009
Regia: Xiaolu Guo
Nazione: Cina
Genere: - Drammatico -
Monkey King, The: Uproar in Heaven Da nao tian gong

Subber: ggrfortitudo
Anno: 1963
Regia: Wan Laiming, Tang Cheng
Nazione: Cina
Genere: Animazione - - Avventura
Dwelling in the Fuchun MountainsChun Jiang Shui Nuan

Subber: JulesJT
Anno: 2019
Regia: Xiaogang Gu
Nazione: Cina
Genere: Drammatico - -
After My Deathjoi manh-eun so-nyeo

Subber: creep
Anno: 2017
Regia: Kim Ui-seok
Nazione: Corea del Sud
Genere: - Drammatico -
Hut, ThePimag

Subber: creep
Anno: 1981
Regia: Lee Doo-yong
Nazione:
Genere: Drammatico - Thriller - Noir
Getting HomeLuo ye gui gen

Subber: ggrfortitudo
Anno: 2007
Regia: Zhang Yang
Nazione: Hong Kong
Genere: Commedia - - Drammatico
Unbroken, TheShizumanu Taiyo

Subber: J-okel
Anno: 2009
Regia: Wakamatsu Setsuro
Nazione: Giappone
Genere: - Drammatico -
Microhabitatso-gong-nyeo

Subber: creep
Anno: 2017
Regia: Jeon Go-woon
Nazione:
Genere: - Drammatico -

Koma (Hong Kong, 2004)

Immagine

Lavori in corso


Don Quixote 99%
12 Suicidal Teens 99%
School in the Crosshairs 99%
Take Me Away! 99%
One Million Yen Girl aka One Million Yen and the Bitter-Bug-Woman 90%
Petal Dance 90%
The Day After 50%
Three Women of the North 20%
Vision 20%
By the time it gets dark 10%
Last Sunrise 10%
Evil Spirits of Japan 10%
Daughter of Darkness 10%
Chasuke's Journey 5%
Maniac Hero 5%
The Kodai Family 5%
Unforgiven 1%
Woman in Witness Protection 1%
A Long Goodbye 1%
Taipei Exchange 1%
Okayos Preparedness 0%
Emergency Declaration 0%
God of Gamblers III 0%
Chizuko Younger Sister 0%
Hip Daddy 0%

Lista completa
 

Girl in the Rumour, The

Immagine

Pervert Ward: S&M Clinic

Immagine

Josee, the Tiger and the Fish

Immagine

Air Doll

Immagine
Archivio sottotitoli

Red Room


Titolo originale: Akai misshitsu (heya): Kindan no sama geemu
Anno: 1999
Regia: Yamanouchi Daisuke
Nazione: Giappone - -
Genere: - Horror -
Cast: Tsukamoto Yuuki, Ookawa Mayumi, Nagamori Sheena, Kitasenju Hiroshi
Subber: Akira

Connettiti o Registrati per scaricare i sottotitoli
Recensione
Ordina il DVD

Sinossi:
L'Iliade di Daisuke Yamanouchi, il suo secondo film, il suo biglietto da visita.
Prima parte di un dittico, Red Secret Room una sorta di visione distorta de "Il Grande Fratello" televisivo secondo il regista. Una stanza rossa tappezzata di teli di nylon. Un tavolo e quattro sedie da un lato, una grossa gabbia dall'altro. Quattro carte da gioco sopra il tavolo, una grossa scatola nella gabbia. Quattro persone chiuse nella casa del grande macello, pronte a partecipare a questo straordinario gioco continuamente videosorvegliate e riprese da telecamere a circuito chiuso. C' la ragazzina moretta cinica e vissuta, figura rappresentante gli estremi sessuali. C' la ragazzina biondina, la tipica come-ci-sono-capitata-io-qui, imbarazzata ma classico cane di paglia pronto allo sbrocco barocco. C' l'uomo impacciato e represso pronto a lasciarsi coinvolgere in perversioni pi grandi di lui. E c' la signora incazzosa e antipatica sicura di s. Ci si siede al tavolo e si pesca una carta a testa. Dietro ogni carta c' un simbolo o un numero; una corona e i numeri da uno a tre. Chi pesca la corona il giudice di gara, colui che regge il gioco nella partita successiva. Il giudice sceglie due persone tra i tre esclusi e li infila nella gabbia, ordina chi deve essere vittima e carnefice e cronometra scandendo il tempo rimasto affinch il carnefice possa fare ci che stato scelto alla vittima. La quarta persona spettatore passivo. Almeno finch non esce di gara un concorrente, cosa che accadr in un battibaleno (da quel momento rimosso lo spettatore passivo e successivamente l'arbitro esterno). Scaduto il tempo si pescano di nuovo le carte e ci si rimette in gioco, essendo succubi di tutto un atroce meccanismo di rivalsa/vendetta tra vittime e carnefici che vogliono rifarsi della precedente umiliazione subita. Vince l'unica persona rimasta in piedi. Si, perch se la prima prova un semplice e lungo (e molto umido) bacio tra le due ragazzine si fa presto a lasciarsi prendere la mano e a lasciare emergere il peggio dell'essere umano. E nel cinema di Daisuke Yamanouchi se una cosa pu andare male, state sicuri che andr peggio e il peggio sempre la pi fantasiosa e terribile perversione fisica e sessuale.
Dopo il bacio tra le due, l'uomo lega la moretta ad una sedia a rotelle e la fa girare su s stessa per tutta la durata del match, salvo poi beccarsi in faccia un geyser di vomito. Tocca poi di nuovo alle due ragazzine, ma ben presto scopriamo che la moretta in realt un moretto ben dotata/o di un attributo da super dotata/o che prontamente utilizza per urinare in bocca all'amica. La scatola. Nella gabbia c' una scatola. Dentro ci sono numerosi oggetti, che i carnefici possono utilizzare addosso alle vittime. Nulla di letale, solo materiali tipo cavi, nastro adesivo, un cacciavite, una lampadina, un asciugacapelli. Tutte le perversioni che possono essere evocate dal solo nome di questi oggetti verranno messe in atto. La signora piazza per tutta la durata prestabilita, l'asciugacapelli (acceso) in bocca all'uomo(con una molletta da bucato sul naso). Nella prova successiva lui la schiaffeggia, la prende a pugni e infine la stupra. Poi tocca all'uomo e alla biondina, e lui prontamente prima la masturba con il cacciavite e poi con la lampadina, ma preso dalla foga la sgretola dentro di lei. Il film continua su questi livelli fino ad un finale e ad un match postumo in cui una concorrente prima di morire (aveva pescato la carta con la corona, quindi quella del giudice) obbliga l'unica sopravvissuta ad un'ultima prova, abusare di lei sessualmente post mortem.
Al secondo film Yamanouchi mostra una regia solida e matura, migliore per esempio di quella di film successivi come Kyoko VS Yuki. Fluida, controllata, con un senso del ritmo e dei tempi filmici che fanno s che il film non annoi nemmeno un momento anzi riesca ad essere realmente coinvolgente.
Gli estremi sono di nuovo venati dalla sua classica ironia e gli effetti ben montati e integrati. Siamo di nuovo (e non smetter mai di ripeterlo) lontani dalle parti della fascinazione da abuso fisico-sessuale. Il film alla fine fantastico, esula da un approccio realistico e si attiene su soglie da stupore e incredulit un p come ad una visione di un wuxia. C' della sensualit ma l'ironia a dominare lasciando lo spettatore in fremente attesa nel desiderio di scoprire chi sar il prossimo a lasciare la stanza rossa.
Bisogna anche sottolineare che comunque un film estremo, non adatto ai deboli di cuore e di stomaco, fatto praticamente di eccessi fisici e sessuali, ma a differenza del senso di malessere consapevole che pu lasciare un Muzan E, qui l'ironia alla fine a dominare. Se siete pronti a sopportare sangue, sesso, necrofilia, e perversioni del genere il film si pu vedere.
Comunque ci tengo a sottolineare che alla seconda prova Yamanouchi gi sicuro di s, supportato oltretutto da una buona fotografia e da attori capaci e credibili (tutte cose purtroppo assenti nel comunque divertente Kyoko VS Yuki).
Un Grande Fratello ibridato con i Sims dopo un corto circuito di proporzioni bibliche.


Voto medio: 5.57

Cerca ancora Altri film di Yamanouchi Daisuke




Voti utente

moonblood 3.0 Una scusa per far vedere perversioni sessuali. Il gioco? Non pervenuto.
Code 4109 2.0 Ora posso confermare che l'unico film di Yamanouchi che si salva e' "Girl Hell"...la cosa peggiore e' aver deciso di fare il 2! (ma ancora peggio e' chi ha visto il sequel)
andreapulp 7.5 La verit dietro la maschera! Daisuke elevato all'ennesima potenza!
krystof 8.0
filoteo 3.0
Tsui Hark 8.0 interessante la spirale di vendetta che nasce tra i partecipanti al gioco
Steiner74 5.0 Scadente corsa all'accumulo di situazioni "estreme".
besciamella 2.5 Sono questi i traguardi del nuovo cinema horror orientale? Meglio rifarsi gli occhi con un bel K.Kurosawa
battleroyale 9.0 Sovrumano.
creep 3.0 Solito trashone.
paulus35 6.0 Trashone non da buttare.
ympostor 5.0 trashone purulento.. il plot sar pure ganzo, ma alla fin della fiera proprio un filmetto scadente. peccato
mirkosan 6.0 film con una brillante idea, ma povero di contenuti. 10 per l'idea, 3 per la sceneggiatura, 6 per la fotografia. cmq divertente
pinocore74 10.0 GRAZIE AKIRAAAAA!!

 


Acquista DVD italiani

Logo Dvd.it

Matrimonio di Tuya, Il
 
Immagine

Acquista DVD import



Nameless Gangster
 
Immagine

Partners











One Step More to the Sea

Immagine
Visitatori on line:
©AW Portal by o3fro | Script execution time: 0.1507 sec.
Visite: