Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] My Dear Enemy

Traduzione di creep

15 risposte a questa discussione

#1 creep

    antiluogocomunista

  • Amministratore
  • 5672 Messaggi:
  • Location:Rome
  • Sesso:

Inviato 24 January 2009 - 09:07 AM

My Dear Enemy

Meotjin haru

멋진 하루


BiFOS

















Discoccupata e single, nei suo trent'anni, Hee-soo (Jeon Do-yeon) si trova ad affrontare un periodo difficile. Un bel giorno, decide di andare a cercare Byoung-woon (Ha Jung-woo), il suo ex ragazzo. Non è l’amore che permette loro di ritrovarsi, ma 3,500$ che Hee-soo aveva dato in prestito a Byoung-woon un anno prima e che ora reclama. Purtroppo anche Byoung-woon non se la passa bene e non ha un soldo bucato, ma è sorprendentemente sereno perché sa che ci sono donne disposte a dargli dei soldi. Timorosa che Byoung-woon possa scapparsene via prima di saldare il suo debito, Hee-soo lo segue nel suo andare a chiedere in prestito i soldi ad alcune ragazze, così i due ex amanti partono insieme per un viaggio recuperando soldi e ricordi.











My Dear Enemy è sicuramente il film più leggero, umile, ma non per questo inferiore, di Lee Yoon-ki (이윤기). Non ci sono grandi traumi, ma situazioni normali con riflessioni sul passato e sul presente, non per questo meno profonde. Come per i precedenti film il regista non scopre mai fino in fondo le sue carte e anche per questo il film può apparire insoddisfacente nel suo essere inconcludente, ma è proprio da questo aspetto realistico che trae il suo punto di forza. Lee Yoon-ki ci mostra il percorso di ricordi e compassione di Hee-soo attraverso pregevoli accorgimenti registici. I ricordi passano attraverso i fidanzatini che ascoltano la musica scambiandosi gli auricolari, la donna che rompe al telefono con il suo ragazzo nel KFC e la scena del giovane che approccia una ragazza al barbecue (che si ripete tale e quale alla fine del film). Il processo di compassione avviene invece attraverso le varie vicende che coinvolgono i due protagonisti. All’inizio Byoung-woon sembra meritare l’astio di Hee-soo nei suoi confronti, ma Hee-soo scopre via via che è un ragazzo ingenuo ma buono, che non ha più una casa e una moglie, che aiuta chi se la passa male anche quando lui se la passa peggio, che sa cosa vuol dire essere ferito nei sentimenti, soprattutto se la causa è lei, un acquario che lascia nelle situazioni meno opportune; che per causa sua prende una storta e che parla di momenti difficili che ha passato, rompendo il muro di risentimento di Hee-soo a cui non resta che piangere. Descritti i meriti del regista non si può però non parlare poi dei due veri mattatori del film. Jeon Do-yeon (전도연), di ritorno dai fasti di Cannes, illumina la scena con la sua sola presenza. Per tutto il film è scontrosa, chiusa nel suo risentimento. Recita poche battute, il resto è lasciato alle sue espressioni seccate e di rinuncia che alla fine si sciolgono tutte in un'ipotesi di pianto e in quel semplice sorriso che tramortisce. Unica. Ha Jung-woo (하정우), dal canto suo, fa la controparte logorroica. Dà vita a un personaggio ingenuo e immaturo, un po' come quello di The Moonlight Of Seul, se non fosse che quest’ultimo è vile e approfittatore, tutto il contrario dell’onesto, umile e ottimista Byoung-woon. Conclude in grande stile un anno da protagonista cominciato con il ruolo del serial killer in The Chaser. Da sottolineare l’elegante colonna sonora jazz di Kim Jung Bum.











Regia
Lee Yoon-ki

Soggetto
Taira Azuko

Sceneggiatura
Park Eun-yeong

Interpreti
Jeon Do-yeon (Kim Hee-su), Ha Jung-woo (Jo Byeong-woon)
Choi Il-hwa (ospite del cugino), Gi Ju-bong (ospite del cugino),
Han Hyo-ju (donna alla fermata del bus/voce che parla al telefono),
Jang So-yeon (Eun-jeong), Jo Si-nae (professoressa),
Kim Hye-ok (Presidente Han), Kim Joo-ryeong (madre di So-yeon),
Kim Jung-ki (Cugino), Kim Young-min (Dae-hee, il marito di Hong-ju),
Oh Ji-eun (Park Se-mi), Seo Dong-won (ospite del cugino),
Sin Yeong-jin (moglie del cugino), Lee Seung-yeon-I (donna all'ippodromo),
Jeong Woo-hyeok (uomo all'ippodromo), Kim Seung-hoon (Signor Kang),
Jeong Kyeong (Hong-joo)

Montaggio
Kim Hyeong-ju



Corea del Sud, 2008, 123'











Trailer








Ibadi - Geurium














Intervista a Jeon Do-yeon e Ha Jung-woo











Sottotitoli





Ordina il DVD su

Immagine inserita










Immagine inserita


#2 princerick

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2093 Messaggi:
  • Location:Seul
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 January 2009 - 11:11 AM

filmetto allegro spensierato e poco impegnativo
piu' o meno come una commedia dovrebbe essere, senza pretese estreme
il tutto si regge sul personaggio di lui, visto che in fondo lei ha dovuto fare poco o nulla
se il primo tempo l'ho trovato divertentissimo, il secondo a tratti e' arrivato ad annoiarmi per poi riprendersi sul finale
piu' che il il film in se per se, e' il regista che mi sorprende, fino ad ora non ne ha sbagliato uno (apparte love talk)

#3 paulus35

    Direttore della fotografia

  • Membro
  • 1097 Messaggi:
  • Location:Kogal World
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 25 January 2009 - 11:41 PM

Grazie, creep! :em10:
Immagine inserita

Traduzioni film asiatici
Ikinai ~ Tokyo Eleven ~ Install ~ Shibuya Kaidan ~ Shibuya Kaidan 2 ~ Angel Guts 2 - Red classroom ~ Meatball Machine ~ Sick Nurses ~
The Chanting ~ Stereo Future

Traduzioni a cura del JAF (Jappop Fansub Project)
A Gentle Breeze in the Village (by Blaze) ~ Backdancers (by paulus35) ~ Cruel Restaurant (by paulus35) ~
Sidecar ni inu (by Lastblade) ~ The Masked Girl (by paulus35) ~ 700 Days Of Battle: Us VS. The Police (by Sephiroth) ~ Aoi Tori / Blue Bird (by paulus35) 33% ~ The Fure Fure Girl (by Lastblade&paulus35) 01%

#4 BOKE

    Microfonista

  • Membro
  • 230 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 26 January 2009 - 10:04 AM

tenki¨ :em10:
AsaNisiMasa

#5 mizushima76

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1962 Messaggi:
  • Location:Firenze
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 26 January 2009 - 12:33 PM

A differenza di prince, ritengo questo film la prova di maturita' di questo bravissimo regista che proprio prince aveva portato per primo sugli schermi di AsianWorld (veramente lungimirante rick!!! :em16: ) . Il film riesce a essere leggero, ben recitato, ma non per questo meno ricco di riflessioni dei precedenti che, per quanto molto belli, si mantenevano su un registro piu' autoriale.
Forse piu' ruffiano, forse frutto di un momento poetico piu' pacificato rispetto a esordi maggiormente spigolosi.
Come altri registi molto apprezzati fuori dalla Corea, Lee Yoonki dimostra ancora una volta di guardare a cinematografie diverse da quella indigena, come dimostra la frequente collaborazione con persone provenienti dal paese del Sol Levante, paese per il quale il nostro ha una spiccata inclinazione.

Ricordiamo comunque che la bravissima Jeon Doyeon ha scelto di persona questo progetto, poco dopo la premazione a Cannes, quando certo non le mancavano le proposte di lavoro.

Una nota di merito ancora una volta per Han Jungwoo, semplicemente perfetto e (anche se non conta niente nel giudizio di un film) simpaticissimo...

Grazie ancora dei subbi creep, sei fantastico! ;) ;)

----> VicePresidente del Comitato per il Ritorno alla Gloria del Forum di Asianworld <----
----> Co-fondatore del Comitato contro Cecilia Cheung e Kelly Chen <----
----> Vicepresidente orgoglioso e alla pari del "Ken Matsudaira and family fan club" <----
DANDY GAY LOVER
Suntorizzato il 23/03/2007


#6 creep

    antiluogocomunista

  • Amministratore
  • 5672 Messaggi:
  • Location:Rome
  • Sesso:

Inviato 27 January 2009 - 12:03 PM

Grazie, sempre troppo buono :em66:

Riguardo la simpatia di Ha Jung-woo, basta vedere i vari make off. SarÓ perchÚ Ŕ un ruolo tagliato per lui, ma in The Moonlight of Seul mi ha ricordato (pur con le dovute distinzioni) certi personaggi della commedia all'italiana, da Sordi a Manfredi, divertentissimo. :em41:
Su Lee Yoon-ki sono d'accordo. ╚ tra i pochissimi che guardano al di lÓ del proprio naso. Lo si nota anche dal fatto che i soggetti dei suoi due ultimi film derivano entrambi da due romanzi di Azuko Taira.

Immagine inserita


#7 mizushima76

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1962 Messaggi:
  • Location:Firenze
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 January 2009 - 06:10 PM

Visualizza Messaggiocreep, il Jan 27 2009, 12:03 PM, ha scritto:

╚ tra i pochissimi che guardano al di lÓ del proprio naso. Lo si nota anche dal fatto che i soggetti dei suoi due ultimi film derivano entrambi da due romanzi di Azuko Taira.

Gia', fin troppo. L'anno scorso, quando ho avuto modo di conoscerlo di persona per il KFF di Firenze, mi ha cordialmente rivelato che odia la Corea! :D

----> VicePresidente del Comitato per il Ritorno alla Gloria del Forum di Asianworld <----
----> Co-fondatore del Comitato contro Cecilia Cheung e Kelly Chen <----
----> Vicepresidente orgoglioso e alla pari del "Ken Matsudaira and family fan club" <----
DANDY GAY LOVER
Suntorizzato il 23/03/2007


#8 lissa

    Cameraman

  • Membro
  • 521 Messaggi:
  • Location:Napoli
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 29 January 2009 - 12:59 AM

questo film Ŕ l'avatar di qualcuno o sbaglio??O_O credo che volevo vederlo tantissimo sto film XD grazie!!!!!!

Immagine inserita


#9 ArabaFenice

    Microfonista

  • Membro
  • 134 Messaggi:
  • Location:Pordenone
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2009 - 05:14 PM

Grazie per i sottotitoli,visto sabato.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi