Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] A Summer at Grandpa's

Traduzione di Nosferatu & can tak

12 risposte a questa discussione

#1 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 26 September 2008 - 11:11 PM

A Summer at Grandpa's

(Dong dong de jia qi)



Immagine inserita



Versione sottotitoli: Ha

Produzione: Taiwan, 1984
Regia: Hsiao-hsien Hou
Sceneggiatura:
T'ien-wen Chu, Hsiao-hsien Hou
Genere: Drammatico
Durata: 93'
Cast: Yen Zheng Guo, C. Chen Li, Mei-Feng, Edward Yang, Lai-Yin Yang</div>




Trama:

A Summer at Grandpa's è il racconto di un momento difficile per una famiglia di Taiwan vista dagli occhi dei due bambini Tung-tung e Ting-ting, fratello e sorella. Mentre la madre deve sottoporsi a un intervento chirurgico molto delicato, loro vengono trasferiti per qualche tempo a casa dei nonni, in una zona più rurale rispetto alla Taipei dove normalmente vivono. Tung-tung non avrà difficoltà ad ambientarsi facendo amicizia con i giovani del luogo, che lo coinvolgeranno e lo considereranno presto uno di loro, ma rimarrà anche invischiato nelle disavventure dello zio, al quale è molto legato. Ting-ting farà più fatica ad essere accettata, ma troverà un aiuto inaspettato in un momento di grande difficoltà. Entrambi trascorreranno un estate piuttosto movimentata e diversa dal solito, ma non potranno esimersi dal manifestare, in un modo o nell'altro, la loro apprensione e la preoccupazione per le precarie condizioni di salute della madre.



Commento:

Il maestro taiwanese Hou Hsiao-hsien ci presenta un film di elevato livello artistico, all'interno del quale si muovono i diversi componenti di un intera famiglia. Se infatti è vero che il tutto si delinea dalla prospettiva dei due bambini, è altrettanto vero che al centro delle vicende narrate c'è l'intero nucleo familiare che si unisce nell'affrontare un momento di difficoltà. Il tema della famiglia, da sempre molto caro al regista, viene trattato in maniera forse meno intensa rispetto ad altri suoi lavori, ma è innegabile che rivesta anche in questo caso un ruolo di prim'ordine. Tutti i componenti si stringono intorno alla figura della madre di Tung-tung e Ting-ting, non fisicamente ma moralmente, nonostante ognuno abbia i propri problemi da affrontare.
Anche se questo film si svolge in un arco temporale molto ristretto rispetto ad alcuni capolavori del regista, è evidente che il trascorrere del tempo continua ad essere una delle tematiche centrali nel contesto dell'opera. Se da una parte l'estensione temporale limitata ad una sola stagione permette di addentrarsi con cura nella dimensione del privato, dall'altra un analisi storica e pubblica del paese viene del tutto a mancare.
Questo tipo di approccio rende la pellicola estremamente scorrevole e dinamica (grazie anche alla sua brevità). E' infatti questa una delle caratteristiche più rimarchevoli di A Summer at Grandpa's, perchè Hou Hsiao-hsien ci ha abituato a opere dal grande valore che tuttavia richiedono un notevole impegno per essere fruite dallo spettatore; in questo caso ci troviamo invece di fronte a un film curiosamente leggero, a tratti persino spensierato nonostante la sua drammaticità comunque non esasperata.
Ma quello che è evidente in superficie nasconde in realtà una componente drammatica nel profondo che, come si diceva, non è affatto sbandierata (evitando del tutto le dinamiche del melodramma), ma che viene soltanto suggerita tramite la reazione a distanza dei due bambini, e della famiglia tutta, alle notizie provenienti dall'ospedale nel quale la madre di Tung-tung e Ting-ting subisce l'intervento chirurgico.
Davvero bravi i piccoli attori, calati molto bene nella parte. Ma tutti il cast offre una performance di degno livello. La regia è quella a cui ci ha abituato il cineasta di Taiwan, sobria e senza sbavature, perfetta nel raccontare senza eccessi una storia come tante altre, ma con l'occhio attento di chi sa cogliere quelle piccole sfumature della vita di ogni giorno, che si sovrappongono ad eventi unici, di più ampio respiro e che riescono a rendere speciali anche le piccole cose, come un pomeriggio passato con gli amici di un estate diversa da tutte le altre.




Buona visione





Sottotitoli





Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 23 December 2014 - 06:47 PM

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#2 lordevol

    Turbo Pucci Love Suntory revolution«

  • Membro
  • 3629 Messaggi:
  • Location:Heavenly Forest
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 26 September 2008 - 11:34 PM

Visualizza MessaggioNosferatu, il Sep 27 2008, 12:11 AM, ha scritto:

Il tema della famiglia, da sempre molto caro al regista, viene trattato in maniera forse meno intensa rispetto ad altri sui lavori,

Anche se questo film si svolge in un arco temporale molto ristretto rispetto ad alcuni capolavori del regista, Ŕ evidente che il trascorrere del tempo continua ad essere una delle tematiche centrali nel contesto dell'opera.

Hou Hsiao-hsien ci ha abituato a opere dal grande valore che tuttavia richiedono un notevole impegno per essere fruite dallo spettatore; in questo caso ci troviamo invece di fronte a un film curiosamente leggero
Pu˛ essere che sembri suggerire che sia simile ai suoi precedenti film ma, pi¨ che diverso, solo un po' peggio? :em66:

Immagine inserita


#3 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 26 September 2008 - 11:55 PM

Visualizza Messaggiolordevol, il Sep 27 2008, 12:34 AM, ha scritto:

Pu˛ essere che sembri suggerire che sia simile ai suoi precedenti film ma, pi¨ che diverso, solo un po' peggio? :em66:
Personalmente ho preferito film come CittÓ dolente, The Time to Live and the Time to Die, Good Men, Good Women (del quale probabilmente sono l'unico ad esserne innamorato). Ma comunque lo metterei davanti a un Three Times o a un Goodbye South, Goodbye.
In ogni caso questi che ho citato sono tutti successivi, non precedenti (intendo nella filmografia del regista). Dei pochi precedenti non ne ho visto ancora nessuno. :em66:

Sicuramente Ŕ uno dei suoi film pi¨ scorrevoli e "leggeri". Questo non significa che sia peggiore di altri, meno impegnato forse (e ripeto forse perchŔ onestamente mi Ŕ sembrato anche molto sentito dal regista), ma tuttavia molto, molto piacevole.

Messaggio modificato da Nosferatu il 27 September 2008 - 10:50 AM

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#4 elgrembiulon

    maledetto punk

  • Membro storico
  • 5736 Messaggi:
  • Location:┼, Norge
  • Sesso:

Inviato 27 September 2008 - 09:50 AM

bŔ, al contrario di paolone, a me i film de regazzini di solito piacciono, quindi grazie mille nosferatu!! :em66:
Subs Asian: Takeshis' (rece by polpa and subs no longer available, maledizione!!), Aparajito (L'Invitto), 4:30, The Scent Of Green Papaya

Subs Altro Cinema: Ariel (subs no longer available),Kaldaljˇs, Children of Nature (B÷rn nßtt˙runnar), ěyenstikker (TlwtN1),Den brysomme mannen (The bothersome man)(TlwtN2), Voksne Mennesker, La libertad, Vinterkyss (TlwtN3), Valehtelija (The Liar) (RS1), Rosso (RS2), Fantasma, Bleeder, The Man From London (A londoni fÚrfi), Bronson

in work: Mřrin (Jar City) (3%)

Suntoryzzato ufficialmente in data 27/01/2007



Nessuna commedia coreana tradotta dal 24/07/2005.

La natura e le sue leggi erano nascoste nelle tenebre. Poi Dio disse: "Sia fatto Tesla", e tutto fu luce. (B.A. Behrend)

#5 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 September 2008 - 01:37 PM

Grazie infinite per i SUB ! ! !

Immagine inserita


#6 sonoro

    Nippofilo

  • Membro storico
  • 5292 Messaggi:
  • Location:Tokyo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 September 2008 - 02:54 PM

come mai la locandina Ŕ in giapponese?
NICKMATTEL E' UN NANO SFIGATTO

#7 Nosferatu

    Operatore luci

  • Membro
  • 456 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 September 2008 - 03:25 PM

Visualizza Messaggiosonoro, il Sep 27 2008, 03:54 PM, ha scritto:

come mai la locandina Ŕ in giapponese?
E' l'unica che ho trovato in rete.

Immagine inserita

«Sono venuti quelli dei Cahiers du cinéma, e mia figlia mi diceva che volevano sapere il tessuto connettivo tra quella targa che oscilla all'inizio del film Sei donne per l'assassino, dove c'è un temporale, e il telefono che casca quando la Bartok muore. Io non mi ricordavo neanche come finiva il film...»
(Mario Bava)

Tradotti per AsianWord:
A Summer at Grandpa's - Beautiful - Rice People - License to Live (con can tak)
Little Note - Night Train - Helpless

#8 Franšois Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12948 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 September 2008 - 04:37 PM

Mi manca. Lo recuperer˛ non appena possibile.
Grazie mille. :em66:

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#9 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 29 September 2008 - 08:59 AM

...quando qualcuno traduce un film di Hou Hsiao Hsien sono solo felice come una pasqua. Anche se e' un film coi marmocchi, anche se non lo reputo un capolavoro, anche se gia' il precedente Boys from Fengkuei (AKA All the youthful days) lo giudico su un altro livello (e mi dicono Sandwich Man valga molto, ma non lo riesco a recuperare...).

...il mio commento ai tempi: QUI

...grazie dei subs!
:em72:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi