Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Sound of colors

Traduzione di Kunihiko

11 risposte a questa discussione

#1 kunihiko

    Direttore del montaggio

  • Membro
  • 2534 Messaggi:
  • Location:Dove capita
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 July 2008 - 11:56 PM

SOUND OF COLORS

Immagine inserita

Titolo Internazionale: Sound of colors
Titolo Originale: Dei gwong tit
Nazione: Hong Kong
Anno di produzione: 2003
Genere: Sentimentale
Durata: 97 minuti
Regia: Joe Ma
Cast: Tony Leung Chiu Wai, Miriam Yeung Chin Wah, Chen Chang, Eric Kot, Suet Lam,
Race Wong, Rosanne Wong


SINOSSI


Ming, una specie di agente matrimoniale, che conduce un'agenzia di dubbia rispettabilità, incontra per caso una ragazza cieca dall'infanzia, che per una coincidenza lo tira fuori da una brutta situazione. Egli per sdebitarsi, prende l'iniziativa di trovargli un fidanzato, presto però il destino riserva all'uomo uno strano scherzo, e si trova nella situazione di dover dipendere da lei molto più di quanto credeva. Contemporaneamente in Cina si svolge la breve storia di un giovane impiegato dall'animo romantico, in cerca della sua anima gemella, figlia come lui di un amore non corrisposto...



COMMENTO


Sound of colors, è un tripudio di colori, dove la realtà onirica s'interfaccia alla vita reale. I personaggi, rincorrono sogni d'amore, spinti da angeli, incarnati da ragazzi di passaggio la favola s'intreccia al reale, sottilmente, con tatto e poesia, lasciando intuire più che manifestarsi prepotentemente. Filo conduttore della trama, sono due coppie, in attesa di scoprire l'amore, avvicinati dai moderni Cupido. La coppia in primo piano, "baciata" dalla cecità, si muove in una Hong Kong pre-natalizia. Secondo i più classici degli schemi, simpatia reciproca, incomprensioni e ricongiungimenti finali. Effettivamente, tutto è fin troppo banale, in certi momenti artificioso, anche se gode di trovate interessanti, e va gustata in relax. Tony Leung in forma smagliante, e Mirian Yeung, oserei dire inconsuetamente sopra il suo standard! La seconda coppia rimane sullo sfondo a consumare la sua storia d'incontro "non" casuale, voluto anch'esso dal fato. In una Cina moderna, inghiottita nella metropolitana (una parte dello staff, è quello di Spring Subway, si nota eccome, la verosimiglianza della fotografia, nelle scene ambientate nella metro) e forse questa la parte più bella del film, lasciata erroneamente troppo ai margini, per privilegiare l'altra, dove Chang Chen replica se stesso nel ruolo di un giovane che parte alla ricerca di qualcosa che possa compiere la sua carenza d'affetto, e incontra una ragazza conosciuta solo epistolarmente! Niente di nuovo all'orizzonte, ma è un film che consiglio, a chi non ha voglio di spremersi le meningi, e per chi brama una serata piacevole, chi cerca il buon umore e un po' di sentimentalismi gratuiti. Chi ha odiato Spring subway per la sua eccessiva laboriosità, potrà godere di un film analogo che rappresenta quasi il suo lato fiabesco e meno intellettualistico.

Buona Visione


P.S Scusate l'orario, per il post del film, ma è l'unico buco libero di queste mie giornate di m...










Sottotitoli




Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 27 December 2014 - 05:36 PM

”I confini della mia lingua sono i confini del mio universo.” Ludwig Wittgenstein.

n°0 fan of agitator - the best miike ever /Fondatore del Comitato per la promozione e il sostegno del capolavoro di Fruit Chan: MADE IN HONG KONG

Sottotitoli per Asianworld
6ixtynin9 - Metade Fumaca rev. di paolone_fr - Sleepless Town - Down to Hell - A Time To Love - Aragami - Unlucky Monkey - Buenos Aires zero degree - Sound of colors- Where a Good Man Goes- Run Papa Run (& Paolone_fr) - Lost. Indulgence - Young Thugs: Innocente Blood
Altro Cinema
Duvar - Le mur - Dov'è la casa del mio amico? - Vidas Secas

#2 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 July 2008 - 05:17 PM

sembra carino graazie... version?
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".

#3 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 11 July 2008 - 10:53 AM

Grazie grazie!

Immagine inserita


#4 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 12 July 2008 - 07:21 AM

...ottimo kuni (e non c'è nemmeno kaneshiro :em66:))!!!

...tieni botta!
:em66:

#5 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12920 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 12 July 2008 - 07:53 AM

Grazie kuni. :em66:

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#6 kunihiko

    Direttore del montaggio

  • Membro
  • 2534 Messaggi:
  • Location:Dove capita
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 July 2008 - 10:11 AM

paolone_fr, il Jul 12 2008, 08:21 AM, ha scritto:

...ottimo kuni (e non c'è nemmeno kaneshiro :em73:))!!!

...tieni botta!
:clap:


come??? non c'è Kaneshiro :clap: :em41: :em41:
allora ho fatto un errore :em07:


P.S :em07:
”I confini della mia lingua sono i confini del mio universo.” Ludwig Wittgenstein.

n°0 fan of agitator - the best miike ever /Fondatore del Comitato per la promozione e il sostegno del capolavoro di Fruit Chan: MADE IN HONG KONG

Sottotitoli per Asianworld
6ixtynin9 - Metade Fumaca rev. di paolone_fr - Sleepless Town - Down to Hell - A Time To Love - Aragami - Unlucky Monkey - Buenos Aires zero degree - Sound of colors- Where a Good Man Goes- Run Papa Run (& Paolone_fr) - Lost. Indulgence - Young Thugs: Innocente Blood
Altro Cinema
Duvar - Le mur - Dov'è la casa del mio amico? - Vidas Secas

#7 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 27 July 2008 - 04:07 PM

...visto. a me è piaciuto. perfetto l'accostamento a Spring Subway (la scena delle mani in metropolitana è ripresa pari pari). Joe Ma si conferma uomo di idee, ma dallo stile ancora immaturo. del suo carretto ci porta Miriam Yeung, che qua è veramente sorprendente per bravura, come anche Angela Tung e i sempre ottimi Eric Kot e Lam Suet. la storia non è originale, ma in alcuni tratti è sentita (soprattutto il segmento a Shanghai).

...segnalo per i cultori una particina per Guo Lunmei, la protagonista di secret e Most Distant Course ;)
:em41:

#8 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 August 2008 - 01:13 PM

film molto bello :em66: grazie kuni
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".

#9 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 04 August 2008 - 01:15 PM

Grazie grazie!

Immagine inserita






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi