Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] A Time to love

Traduzione di Kunihiko

29 risposte a questa discussione

#1 kunihiko

    Direttore del montaggio

  • Membro
  • 2534 Messaggi:
  • Location:Dove capita
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 12:53 PM

A TIME TO LOVE


Immagine inserita



Titolo Internazionale: A Time To Love
Titolo Originale: Qing ren jie
Nazione: Cina
Anno di produzione: 2005
Genere: Sentimentale
Durata: 113 minuti
Regia: Jianqi Huo
Cast: Wei Zhao, Yi Lu, Minjie Cui, Yujia Ding, Mu Liu, Xiaoying Song, Jiadong Xing, Qian Zhang,
Yijing Zhang, Miao Yu



SINOSSI

Qu Ran (Zhao Wei) e Hou Jia (Yi Lu) crescono insieme nello stesso palazzo e diventano amici inseparabili, presto scoprono l'amore, ma un dramma del passato che aprì una ferita tra la madre di Hou Jia e il padre di Qu Ran, impedisce ai due giovani di consumare quest'amore felicemente. Ciò li porterà a vivere vite separate, continuando ad amarsi negli anni, fino a...




Immagine inserita




COMMENTO

In quest'ultima fatica dell'apprezzato regista di Nuan, Life Show e Postmen in the Mountains. Zhao Wei, da vita insieme con Yi Lu, ad un dramma sentimentale sobrio, senza il chiasso tipico dei film strappalacrime, giocato sullo stereotipo Shakespiriano del contrasto famigliare e dell'impossibilità dell'amore tra i due, ma il tutto, si svolge in chiave intimista. Ambientato a cavallo tra gli anni settanta e il duemila nella Cina continentale. Il film di Huo, mette in risalto i condizionamenti patriarcali nella vita sentimentale di una coppia, che segue con una certa inettitudine agli occhi dello spettatore occidentale, i dettami delle rispettive famiglie, senza che queste creino necessariamente delle barriere fisiche. In questo risiede se vogliamo una piccola analisi sociale, del pudore che ancora persiste nella gioventù cinese, ma anche l'importanza del legame famigliare. Un film, delicato, senza fanfare che si muove un po' tiepidamente, affidandosi ad una trama semplice e banale, ma che conserva una facciata poetica, impreziosita da i continui riferimenti a Romeo e Giulietta, quasi a cercare un ingenuo parallelo, tra il dramma del bardo e la storia dei due protagonisti. Un film soprattutto orientato ai gusti dei sentimentali, che rifugge il classico stile austero del cinema continentale cinese, per osare di più, verso la chiave del melodramma all'occidentale con qualche caduta e diverse pecche, alcuni personaggi, e alcuni momenti della narrazione sono letteralmente trascurati per non dire abbozzati, ma anche con molte note positive, che giungono dalla scelta di una fotografia, bella, ma mai invadente, in tono con la scarna scenografia, voluta per evidenziare l'intimità della storia, un po' debitrice del cinema di Yimou e Xiaoshuai, e dalle interpretazioni, come la prova equilibrata della bellissima e graziosa protagonista; Zhao Wei, interprete di una lunga lista di bellissimi lungometraggi da Goddes of Mercy di An Hui, a Green Tea di Zhang Yuan, passando per le commedie honkonghesi, Chinese Odissey 2000 di Jeff Lau e Shaolin Soccer di Stephen Chow, la quale si conferma a mio modesto parere una delle migliori attrici cinesi in circolazione.


Per dirla alla Ghezzi... Buona visione








Sottotitoli





Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 21 December 2014 - 07:42 PM

”I confini della mia lingua sono i confini del mio universo.” Ludwig Wittgenstein.

n°0 fan of agitator - the best miike ever /Fondatore del Comitato per la promozione e il sostegno del capolavoro di Fruit Chan: MADE IN HONG KONG

Sottotitoli per Asianworld
6ixtynin9 - Metade Fumaca rev. di paolone_fr - Sleepless Town - Down to Hell - A Time To Love - Aragami - Unlucky Monkey - Buenos Aires zero degree - Sound of colors- Where a Good Man Goes- Run Papa Run (& Paolone_fr) - Lost. Indulgence - Young Thugs: Innocente Blood
Altro Cinema
Duvar - Le mur - Dov'è la casa del mio amico? - Vidas Secas

#2 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 13024 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 01:19 PM

Grazie, Kuni. :em41:
Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#3 _Benares_

    Soft Black Star

  • Membro storico
  • 4763 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 03 April 2008 - 01:20 PM

Grazie.

#4 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 03 April 2008 - 01:45 PM

...ce l'ho, lo vedo.
...Vicky Zhao è meravigliosa.
...grazie Kuni!

:em41:

#5 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 02:53 PM

version?
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".

#6 _Benares_

    Soft Black Star

  • Membro storico
  • 4763 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 03 April 2008 - 03:13 PM

L'unica che c'è, la RiZZ.
Perché non provate a cercare prima di chiedere?

#7 Siwolae

    Annyon

  • Membro storico
  • 16502 Messaggi:
  • Location:Suntory^^
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 03:45 PM

Sembra di mio gusto anche perchè vicky ROXA! :em41:

#8 Nataku

    L'Estinto

  • Membro
  • 6710 Messaggi:
  • Location:in una stringa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 03:54 PM

 _Benares_, il Apr 3 2008, 04:13 PM, ha scritto:

L'unica che c'è, la RiZZ.
Perché non provate a cercare prima di chiedere?
xche con lo stesso titolo ci sono molti film porno
ma forse solo tu sai cercare bene le versioni :em41:
Il mio blog
Il brāhmana Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brāhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brāhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– Allora sei un essere umano?
– No, brahmana, io non sono un essere umano [...]
– [...] E allora, che cosa sei? [...]
– [...] Io sono sveglio. »[/size]

Cos'è dunque questo nulla? Come si può descriverlo se è indicibile? Il buddhismo ricorre alla metafora dell'onda. Un'onda non cade dall'acqua dall'esterno, ma proviene dall'acqua senza separarsene. Scompare e torna all'acqua da cui ha tratto origine e non lascia nell'acqua la minima traccia di sé. Come onda si solleva dall'acqua e torna all'acqua. Come acqua esso è il movimento dell'acqua. Come onda l'acqua sorge e tramonta, e come acqua non sorge e non tramonta. Così l'acqua forma mille e diecimila onde e tuttavia resta in sé costante e immutata.

Così rispose ad un tale che sosteneva che non esistesse il movimento: si alzò e si mise a camminare" (Diogene)
Antico proverbio cinese:
"quando torni a casa picchia tua moglie, lei sa perchè".

#9 Siwolae

    Annyon

  • Membro storico
  • 16502 Messaggi:
  • Location:Suntory^^
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2008 - 04:12 PM

 Nataku, il Apr 3 2008, 04:54 PM, ha scritto:

xche con lo stesso titolo ci sono molti film porno
ma forse solo tu sai cercare bene le versioni :em87:
:em41: ;) :em87:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi