Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 1 Voti

[RECE][SUB] Thérèse

Traduzione di g.stalker

7 risposte a questa discussione

#1 g.stalker

    PortaCaffé

  • Membro
  • 32 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 14 November 2007 - 11:16 AM

Thérèse



Immagine inserita


Un film di Alain Cavalier.


Con Catherine Mouchet, Helene Alexandridis, Aurore Prieto.


Genere Biografico


colore, 90 minuti.


Produzione: Francia 1986
Allega file  Alain_Cavalier___Therese._Ita.rar   22.84K   323 Numero di downloads


.

Versione: Therese (De Lisieux), Film D Alain Cavalier
Esiste anche una versione in italiano ma da vhs (pessima)

Therese è un film bellissimo. Guardatelo! Vi riporto la recensione di Giovanni Grazzini del 1987.
Film-scandalo, che dovrebbe essere proibito nelle sale da gioco, nelle discoteche, nei cinema a luce rossa, e ovunque si va in cerca di rapidi piaceri. Film nel quale si tratta, figurarsi, d'una vergine innamorata d'un tipo morto da duemila anni. Una povera pazza? Vedete un po' voi. Resta che la Chiesa ha promosso alla gloria degli altari, nel 1925, la dolce Thérèse Martin consumata dalla tisi a ventiquattr'anni nel convento di Lisieux, e che il film a lei dedicato dal francese Alain Cavalier è quanto meno stupefacente: uno dei più belli della scorsa stagione, in patria pluridecorato, e lontanissimo da quei modelli del cinema agiografico, caro alle vecchie parrocchie, che nel '39 dettò Teresa Martin di Maurice De Canonge.
Alain Cavalier, regista pochissimo noto in Italia benché questo sia il suo nono film, appartiene alla inquieta famiglia dei laici tentati dall'esperienza dei mistici. Che sapendo come la ragione non basti a cogliere l'assoluto osservano, stupefatti e un poco invidiosi, l'ascetica letizia di chi si è consegnato interamente a Dio, e gli offre, come a uno sposo, le proprie sofferenze. Santa Teresa del Bambin Gesù è per questo verso un esempio affascinante. Ultima di otto figli, rimasta orfana della mamma ancora piccina, entrò a quindici anni nel convento carmelitano dov'erano già due sorelle. Addetta ai più umili servizi, vittima del freddo e delle privazioni, non mosse mai un lamento. Col sorriso sulle labbra, e una fede ardentissima, accettò dolori e ingiustizie, supplicando Gesù, il Ben amato, di abbassare il suo sguardo sulle piccole anime degne del suo amore. Volle gettare, come scrisse nel diario, rose su tutti, giusti o peccatori, Fu dunque, nel mondo violento di ieri, e più ancora lo è nel violentissimo di oggi, un'autentica sovversiva, di quelle che mettono bombe nel cuore dei superbi, e pongono la santità a traguardo d'ogni rivoluzione. Certo nutrita anche di masochismo e mitomania, come in ogni caso di fanatismo religioso (per non dire altro, nel film c'è una monaca che inghiotte lo sputo infetto della poverina), ma non perciò da liquidare con l'alzata di spalle di chi deride le rinunce della vita monastica. Respinti i modi dolciastri ed edificanti ereditati dalla tradizione pietistica, Cavalier concentra il transito della sua eroina in brevi sequenze, pausate da spazi neri, che ce la mostrano dapprima in casa, col vecchio padre, poi in Vaticano, quando andò a implorare Leone XIII di consentirle di prendere i voti benché adolescente, infine nel convento di clausura. Dove c'è l'obbligo del silenzio, di pregare e servire, ma per Natale si organizza persino una festicciola, si balla si canta e ci si maschera, sempre a lode del Signore, e dove Teresa si spegne rifiutando la morfina mentre una consorella, intollerante della regola, preferisce le vanità del secolo.
Come dicemmo da Cannes, dove l'anno scorso il film ebbe il premio speciale della giuria, l'importanza di Thérèse è nella casta essenzialità dell'immagine fotografata su sfondi neutri da Philippe Rousselot, nel far corrispondere all'assolutezza della materia il rigore figurativo dando spazio anche a piccoli aneddoti curiosi, raccontati con una purezza di linee e di colori che, mentre ricorda sul piano stilistico Dreyer e Bresson (nessuna parentela formale c'è invece tra il film e il Dialogo di Bernanos), pronuncia l'elogio del silenzio e dell'ombra, riassume nelle forme disadorne l'innocenza del fioretto. Scritto da Cavalier insieme alla figlia Camille de Casabíanca, Thérèse è fra i simboli più alti dell'atto di contrizione che il cinema spettacolare nato dal fango e dalla cecità spirituale possa compiere per offrire emozioni estetiche che spingono al raccoglimento e al giudizio storico e morale. Comunque lo si legga (una via celestiale o un tragitto aberrante), racchiude nei volti tante tempeste, e nei gesti tanti spunti di magia, da risultare modernissimo nella sua architettura severa, fatta di minimi dettagli, e nella sua eleganza confortante. Ne siano rese grazie a Cavalier, alla sapienza con cui senza sperpero di denaro e senza dive ha misurato la vocazione al martirio, e alla giovane Catherine Mouchet, venuta dal teatro, un'attrice baciata dal candore. Se qualcuno dice d'uscire da Thérèse pacificato, i più ne saranno sconvolti.
(Giovanni Grazzini, Il Corriere della Sera, 1° maggio 1987)

Messaggio modificato da JulesJT il 21 December 2014 - 01:44 PM
Riordino RECE


#2 atalante

    Direttore della fotografia

  • Membro
  • 1429 Messaggi:
  • Location:Birdcage inn
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 November 2007 - 12:06 PM

CA - PO - LA -- VO - RO "!!!!!!!!!!!
<div align="center"><a href="http://www.myspace.com/puzzofilm" target="_blank"><img src="http://img513.imageshack.us/img513/6391/bannerbanale2cb0.gif" border="0" alt="" /></a></div>
<img src="http://img301.imageshack.us/img301/38/guilalabannerfp7.jpg" border="0" alt="" />
<img src="http://img237.imageshack.us/img237/1761/resiklobannerip7.jpg" border="0" alt="" />
<a href="http://www.asianworld.it/forum/index.php?showtopic=3999" target="_blank"><img src="http://img519.imageshack.us/img519/170/koalabannerix5.jpg" border="0" alt="" /></a>
<img src="http://img249.imageshack.us/img249/1619/rugcopbannerjk8.jpg" border="0" alt="" />

#3 koroshiya 1

    Direttore della fotografia

  • Membro
  • 1817 Messaggi:
  • Location:qui
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 November 2007 - 02:50 PM

:shifty: :em66: :em66:
suntoryzzato dal reverendo siwo il 24\9\2007 e Ufficializzato™ il 10\12\2007
sniapa™ addicted n°4
n°1 fan of agitator - the best miike ever

...quando vivi nella paura arrivi al punto che vorresti essere morto...

#4 sonoro

    Nippofilo

  • Membro storico
  • 5292 Messaggi:
  • Location:Tokyo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 November 2007 - 03:03 PM

preso! GRAZIE

PS: non vorrei monanizzarmi, pero', ci vuole il tag al thread ^_^
NICKMATTEL E' UN NANO SFIGATTO

#5 g.stalker

    PortaCaffé

  • Membro
  • 32 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 14 November 2007 - 03:17 PM

Dimenticavo... I sottotitoli sono già pronti. Li ho appena inviati a polpa e credo che presto li inserirà.

#6 BOKE

    Microfonista

  • Membro
  • 230 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 November 2007 - 04:41 PM

:scemo:
Grazie g.stalker !!
AsaNisiMasa

#7 elgrembiulon

    maledetto punk

  • Membro storico
  • 5736 Messaggi:
  • Location:Å, Norge
  • Sesso:

Inviato 14 November 2007 - 07:33 PM

grazie!!!

ma io ovviamente non lo trovo... :em10:
Subs Asian: Takeshis' (rece by polpa and subs no longer available, maledizione!!), Aparajito (L'Invitto), 4:30, The Scent Of Green Papaya

Subs Altro Cinema: Ariel (subs no longer available),Kaldaljós, Children of Nature (Börn náttúrunnar), Øyenstikker (TlwtN1),Den brysomme mannen (The bothersome man)(TlwtN2), Voksne Mennesker, La libertad, Vinterkyss (TlwtN3), Valehtelija (The Liar) (RS1), Rosso (RS2), Fantasma, Bleeder, The Man From London (A londoni férfi), Bronson

in work: Mýrin (Jar City) (3%)

Suntoryzzato ufficialmente in data 27/01/2007



Nessuna commedia coreana tradotta dal 24/07/2005.

La natura e le sue leggi erano nascoste nelle tenebre. Poi Dio disse: "Sia fatto Tesla", e tutto fu luce. (B.A. Behrend)

#8 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9218 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 15 November 2007 - 08:18 AM

Visualizza Messaggiog.stalker, il Nov 14 2007, 03:17 PM, ha scritto:

Dimenticavo... I sottotitoli sono già pronti. Li ho appena inviati a polpa e credo che presto li inserirà.

Grandissimo! Ricevuti e uppati.

Sono sempre più piacevolmente stupito nonché colpito dai vostri recuperi e dalle vostre proposte altrocinematografiche. :em27:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi