Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE] The City of Violence

Traduzione di princerick

25 risposte a questa discussione

#1 princerick

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2093 Messaggi:
  • Location:Seul
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 01:02 AM

Immagine inserita



Tae-su, un detective che combatte il crimine organizzato, ritorna dopo dieci anni nella sua citta' per il funerale dell'amico di scuola Wang-jae.
Qui incontra altri vecchi amici di infanzia, Pil-ho, Dong-hwan e Seok-hwan. Sospettando qualcosa di strano sulla morte dell'amico, Tae-su inizia ad investigare usando ogni mezzo... Riuscira' a scoprire cosa c'e' dietro la morte di Wang-jae?

Immagine inserita


-The City of Violence-
versione PosTX

Titolo originale: Jjakpae
Nazione: Corea del Sud
Durata: 92'
Regia: Ryoo Seung-wan
Data di uscita: Venezia 2006
Sito ufficiale: www.zzakpai.com
Cast Completo: Ryoo Seung-wan, Jeong Doo-hong, Lee Beom-soo
Filmografia del regista: No Blood No Tears (2002), Arahan (2003), Crying Fist (2004), If You Were Me 2 (2005), The City of Violence (2006).




Immagine inserita


fonte www.filmfilm.it articolo di Andrea Monti: "Schiaffi, pugni, calci, giravolte, coltellate, mazze da baseball, biciclette che volano, sangue che scorre a fiumi, panorami che diventano campi di battaglia sui quali misurarsi a colpi di karaté e creatività. Un liquore, come l'amicizia, più invecchia e più migliora. C'è chi resiste alla tentazione di berlo, chi lo sputa e chi muore prima di poterlo assaggiare con i suoi amici dopo venti anni di sana maturazione.

Ryoo Seung-wan, ammiratore di Jackie Chan e allievo di Park Chan-Wook, racconta la dissoluzione di una amicizia di cinque ragazzi che crescono a suon di botte. Una volta adulti, la loro abilità di menare le mani la mettono al servizio della giustizia o del crimine. Uno di loro muore e gli altri si ritrovano al suo funerale a tesserne le lodi, a ripercorrere la loro adolescenza, a ripensare a tutti quei momenti che li hanno visti insieme affrontare frotte di coetanei nel tentativo di affermare la loro fisica superiorità. Il sospetto che qualcuno lo abbia fatto fuori per interesse e non per caso come si vorrebbe in un primo momento far credere, ricade su uno di loro, e dunque nessuno, nella cittadina in forte espansione turistica avrà pace, finché la vittima innocente non sarà vendicata.



Immagine inserita


Con una spiccata ironia, elevata inventiva nel creare originali campi di battaglia, ritmo e agilità il regista conduce i suoi funambolici personaggi attraverso un video gioco all'ultima belluina mazzata. Senza risparmiare un'amara considerazione su una Corea nelle mani dei nuovi arricchiti, di speculatori che sfruttano qualsiasi occasione per edificare e svendere la loro terra, Ryoo Seung-wan mette in scena la lotta del bene contro il male senza badare al trionfo dell'uno e ai danni del suo contrario, ma con l'unico obiettivo, dichiarato, di mettere i suoi personaggi nella condizione di darsele di santa ragione.

Innumerevoli ostacoli minano il cammino degli eroi. Centinaia di scagnozzi vengono sacrificati da spade, coltelli, sganassoni, splendide evoluzioni e ricchissimi spruzzi di colore. Sull'altare dell'amicizia i protagonisti sacrificano ballerini, ciclisti, giocatori di baseball ed okey con tanto di mazze palle e dischi che volano. Bunghete e banghete, chi si mette sulla strada sporca del cattivo traditore finisce in una sauna sotto il tiro di una mannaia, infondo ad un lago con i piedi stretti in un secchio di cemento o spettacolarmente sotto ad un camion che improvvisamente piomba sullo stomaco dello spettatore a centocinquanta chilometri orari.

Novanta minuti di vigorosa violenza sortiscono un effetto rigenerante, donano serenità a chi si fa trascinare dall'adrenalina e vorrebbe magari colpire il vicino trascinato da una tromba che segna la riscossa dei giusti contro un mondo da cambiare prima di finire in un gigantesco spiedino di disumane frattaglie."


Immagine inserita


Extras
Riporto alcuni stralci di un intervista al regista, molto interessante (fonte www.filmup.it):
Nel suo film ci sono bellissime scene di combattimenti, volevo sapere come le gira, con quante camere?
Ryoo Seung-wan:Solitamente giriamo con una sola camera, al massimo due. Io mi preparo sempre in anticipo la scena che devo girare. Ci penso molto. Studiamo le varie posizione in modo dettagliato. Poi quando siamo sul set controlliamo anche i vari ambienti. Poi un volta girata la tagliamo subito, già sul posto. Studio sempre molto attentamente l'effetto che farà la scena anche dal punto di vista emotivo, non solo scenico.

Utilizzate controfigure?
Jung Doo-hong: Mai. Ci vergogneremmo a far ricorso a delle controfigure. Forse proprio per questo voi occidentale trovate le nostre scene più realistiche. E gli attori possono rendere meglio le scene anche da un punto di vista recitativo, coinvolgere di più lo spettatore.

Lei è molto apprezzato nei festival italiani, Far East Venezia, lei che rapporto ha con L'Italia?
Ryoo Seung-wan: L'Italia mi ha dato tre cose: gli spaghetti, la pizza e Sergio Leone. Io lo amo tantissimo e nel mio film ci sono alcune scene in cui ho citato proprio il cinema di Leone.

con Park Chan Wook che rapporto c'è?
Ryoo Seung-wan: Lui per me è stato un grande maestro. Da lui ho imparato come guardare il film, come studiarlo e strutturarlo.

Cosa ne pensa dei registi occidentali che realizzano film utilizzando le arti marziali orientali?
Ryoo Seung-wan: Se questi registi fanno dei bei film ne sono contento. Ma comunque non mi interessa molto, io sono orientale, non sono io che copio.

Vorrei chiedere a Jung Doo-hong, l'attore protagonista e coreografo delle scene d'azione, come ha costruito queste ultime.
Jung Doo-hong: Sono un esperto di arti marziali, ma anche il regista le conosce molto bene. Questo lavoro è stato, perciò, una collaborazione tra di noi. Un continuo dialogo dove anch'io ho imparato molto. In questo film volevamo mostrare i tipici movimenti delle arti marziali coreane. C'è differenza tra i combattimenti cinesi, giapponesi e di Hong Kong. Hong Kong e Cina ad esempio, concentrano l'attenzione sulla bellezza dei movimenti, sull'estetica del corpo. In Giappone i combattimenti sono, soprattutto, costruiti con la spada, questo è legato alla tradizione dei samurai. In occidente, a Hollywood, l'accento è sulla forza e l'energia fisica. In Corea, invece, ci sono molti sentimenti coinvolti e questo è ciò che volevo esprimere. La felicità della lotta ma anche il dolore.

Nel suo film non sono presenti le pistole, come mai?
Ryoo Seung-wan: Le pistole sono proibite in Corea. Se ti trovano con un arma vieni arrestato. E poi non ho esperienza con questo tipo di lotta. Se si fa a botte e poi ci si accorge di aver sbagliato si può chiedere scusa. Se spari a uno è difficile poi poter chiedere scusa.

Alcuni l'hanno paragonata a Tarantino. Cosa ne pensa di "Kill Bill"?
Ryoo Seung-wan: "Kill Bill" mi è piaciuto molto. Ma lì le arti marziali si rifanno alla tradizione dei film anni '70. Sono utilizzate come un giocattolo. Nel mio film c'è maggior sincerità. In Corea hanno paragonato il film a "Kill Bill 1", erano stati notati elementi simili, ma per me invece sono opposti. In "Kill Bill" si va da un luogo di lotta angusto ad uno spazio molto grande, si pensa quasi a una liberazione. Mentre nel mio film la vendetta si sviluppa da un luogo ampio fino ad arrivare ad un luogo angusto, perché la vendetta non porta liberazione. Tutti e due giocano con violenza e vendetta ma qui è più realistica.



Immagine inserita




ATTENZIONE
Questo titolo è ora reperibile nei migliori negozi e store-on line.
Asian World si prefigge la promozione e la diffusione della cultura cinematografica asiatica.
Per questo motivo i sottotitoli relativi a questo film sono stati ritirati.
Supporta anche tu il cinema asiatico,acquistando questa pellicola in dvd.

The City of Violence


Messaggio modificato da Kiny0 il 22 April 2013 - 09:39 PM


#2 chibi

    signorina sbadatella

  • Membro
  • 1942 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 01:17 AM

viva prinsuccio!!!Immagine inserita
bella rece!!!!Immagine inserita

lo vojo vedere sto film!Immagine inserita(voglio proprio vedere come traduce prinsuccio! ghghghhg :em66: )
chibi sta traducendo: [url="http://www.asianworld.it/forum/index.php?showtopic=3457&st=0" target="_blank""]A Love to Kill[/url] ep.13 ( 80% ) - [url="http://www.asianworld.it/forum/index.php?showtopic=3232&st=0" target="_blank""]1% of Anything[/url] ep.18 ( 70%)
chibi ha tradotto: [url=""http://www.asianworld.it/forum/index.php?act=ST&f=38&t=4045&st=0#entry77614" target="_blank""]Now & Forever[/url] (100%) - [url="http://www.asianworld.it/forum/index.php?showtopic=4739&hl=" target="_blank""]Ad-lib Night[/url](con princerick) (100%) - [url="http://www.asianworld.it/forum/index.php?showtopic=7317&hl=" target="_blank">Guns & Talks"]Guns & Talks[/url] (100%)

Immagine inserita


"Da te, gli uomini", disse il piccolo principe, "coltivano cinquemila rose nello stesso giardino...e non trovano quello che cercano...E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un po' d'acqua...Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore". da Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
"Ogni libro possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso" da L'ombra del vento

#3 princerick

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2093 Messaggi:
  • Location:Seul
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 01:21 AM

il film e' veramente consigliato
in fondo non e' solo un picchia di qua picchia di la
c'e' anche della sostanza secondo me...
e cmq anche solo la colonna sonora ne vale la pena

#4 OZU

    Guardone Professionista

  • Membro
  • 493 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 02:04 AM

Grazie per i sub prince^^

#5 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 07 October 2006 - 02:16 AM

Carino, carino ^^

#6 gippy

    Cameraman

  • Membro storico
  • 712 Messaggi:
  • Location:2046
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 09:20 AM

Molto interessante..

Davvero ben fatta! :em21:

E adesso non resta che vederselo! :em87:

Grazie mille!!!! :em66:

Messaggio modificato da gippy il 07 October 2006 - 09:20 AM


#7 elgrembiulon

    maledetto punk

  • Membro storico
  • 5736 Messaggi:
  • Location:Å, Norge
  • Sesso:

Inviato 07 October 2006 - 09:33 AM

grazie grazie concittadino coetaneo!!! lo aspettavo proprio!!
Subs Asian: Takeshis' (rece by polpa and subs no longer available, maledizione!!), Aparajito (L'Invitto), 4:30, The Scent Of Green Papaya

Subs Altro Cinema: Ariel (subs no longer available),Kaldaljós, Children of Nature (Börn náttúrunnar), Øyenstikker (TlwtN1),Den brysomme mannen (The bothersome man)(TlwtN2), Voksne Mennesker, La libertad, Vinterkyss (TlwtN3), Valehtelija (The Liar) (RS1), Rosso (RS2), Fantasma, Bleeder, The Man From London (A londoni férfi), Bronson

in work: Mýrin (Jar City) (3%)

Suntoryzzato ufficialmente in data 27/01/2007



Nessuna commedia coreana tradotta dal 24/07/2005.

La natura e le sue leggi erano nascoste nelle tenebre. Poi Dio disse: "Sia fatto Tesla", e tutto fu luce. (B.A. Behrend)

#8 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 13010 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 10:52 AM

Good! :em66:

#9 Psicopatico

    Operatore luci

  • Membro
  • 356 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 October 2006 - 10:54 AM

Grazie, lo provo!





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi