Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] On the Beach at Night Alone


4 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4477 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2019 - 09:16 AM

On the Beach At Night Alone

Bamui haebyun-eoseo honja

Immagine inserita

Anno: 2017
Durata: 101 min.
Regia: Hong Sang-soo

Cast:
Kim Min-hee, Seo Young-hwa
Jeong Jae-yeong, Song Seon-mi

Immagine inserita


Traduzione sottotitoli e presentazione a cura di MarcoMx



SINOSSI
Dopo una relazione con un uomo sposato, una celebre attrice sudcoreana, Younghee, decide di prendersi una pausa di riflessione e passare del tempo all’estero, ad Amburgo. Durante quel soggiorno, chiacchierando con un’amica, si chiede se il suo amato la raggiungerà mai, e se le manchi come lui manca a lei. Tornata in Sud Corea, si ritrova con un gruppo di amici nella cittadina costiera di Gangneung. Tra mangiate e bevute, Younghee, in stato di ebbrezza si scaglia contro gli altri, contro il regista e contro gli uomini. Dopodiché si ritira su una spiaggia deserta.


RECENSIONE
Presentato alla Berlinale 2017, On the Beach at Night Alone, riprende tutta quell’ambiguità tra cinema e vita come se fossero due elementi inscindibili. Younghee, un’attrice famosa, ha appena avuto una relazione con un uomo sposato. Decide di prendersi una pausa di riflessione e parte per Amburgo. Lì si chiede se il suo amante sia disposta a seguirla e se lui sente la stessa mancanza che prova lei. Nelle passeggiate tra i parchi cerca di fare chiarezza sui propri desideri. Tornata in Corea, rivede i suoi vecchi amici nella città costiera di Gangneung. E a volte, mentre stanno mangiando, Younghee in preda alla rabbia insulta e provoca gli altri. Poi, in una spiaggia deserta, potrebbe finalmente ritrovare se stessa. On the Beach at Night Alone potrebbe apparire ancora come un prolungamento del suo cinema. Hong Sangsoo crea una sorta di illusione di credere di vedere quasi sempre lo stesso film. Ristoranti, mangiate, bevute e sbronze. E panoramiche a schiaffo, zoom improvvisi sui volti dei protagonisti, montaggio ridotto al minimo. Il tutto a creare quell'atmosfera onirica che incanta e pone lo spettatore a domandarsi se la protagonista stia effettivamente sognando. E poi la spiaggia, il mare al centro di molti film tra cui The Woman on the Beach. E la vita che diventa ogni volta una piccola avventura quotidiana, dove il cineasta sudcoreano inserisce se stesso, alludendo più o meno velatamente - “È immorale che due persone si amino?” - alle sue note vicende personali con la protagonista Kim Minhee (che al festival berlinese ha vinto il premio per la migliore attrice). On The Beach At Night Alone è l'ennesima perla di una cinematografia che può sembrare ripetitiva, ma solo e soltanto all'apparenza.


Immagine inserita



SOTTOTITOLI

(versione: bluray)




Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 13 December 2019 - 09:45 AM


#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4477 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2019 - 09:33 AM

Secondo appuntamento con il "ciclo Hong", curato da MarcoMx, che continuerà con altre due proposte entro la fine di dicembre. Un viaggio nella recente produzione del regista coreano.

Messaggio modificato da fabiojappo il 13 December 2019 - 09:38 AM


#3 Woody

    Microfonista

  • Membro
  • 171 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2019 - 12:48 PM

Bellissimo film, davvero un'ottima proposta! Non vedo l'ora di vedere le altre!

#4 Shirayukihime

    PortaCaffé

  • Membro
  • 15 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2019 - 02:20 PM

Grazie per questo film, sembra interessante, qualcosa di introspettivo.

#5 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4553 Messaggi:
  • Location:Valhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 December 2019 - 04:48 PM

WOW! Colpaccio!

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes,
The Seen and Unseen, Killing

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains, Brothers, Permanent Green Light

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi