Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[NEWS] EstAsia - Cinema d'Oriente (11-18/06/18, Reggio Emilia)


4 risposte a questa discussione

#1 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12956 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 May 2018 - 03:50 PM

EstAsia – Cinema d’Oriente


Immagine inserita



Dall’11 al 18 giugno EstAsia – Cinema d’Oriente torna al cinema Rosebud di Reggio Emilia

Ritorna a Reggio Emilia il festival di cinema asiatico EstAsia a cura del Cineclub Peyote in collaborazione con la Fondazione Palazzo Magnani e l’Ufficio Cinema del comune di Reggio Emilia
La rassegna è composta da una selezione di 18 titoli provenienti da paesi orientali e si propone di offrire un momento di riflessione sulla cinematografia asiatica coinvolgendo il dialogo con le comunità asiatiche presenti sul territorio.
Giunto alla terza edizione, il festival EstAsia è un’ottima occasione per approfondire un linguaggio cinematografico diverso da quello abituale. La selezione di film è in perfetto equilibrio tra il cinema popolare e quello più intimo e raccolto, alla frenesia delle pellicole action si alterna il documento antropologico delle grandi metropoli asiatiche. EstAsia non è solo un festival ma molto di più: è un’occasione per affrontare con una prospettiva diversa le problematiche legate all’interculturalità con il sostegno di Istituzioni, Associazioni e realtà culturali presenti sul territorio reggiano.
In un momento nel quale l’integrazione riveste un ruolo fondamentale nella vita sociale, EstAsia si propone come momento di scambio e confronto sulle relazioni tra Occidente e Oriente.
EstAsia prevede una serata inaugurale il 5 giugno presso l’arena estiva Stalloni di Reggio Emilia e proiezioni da lunedì 11 giugno al 18 giugno. A breve il programma completo del Festival.
Per informazioni sul festival EstAsia:
www.estasia.org
www.palazzomagnani.it

---
AsianWorld.it sarà media partner dell'evento. Presto vi aggiorneremo con ulteriori informazioni sul programma.

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#2 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4402 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 29 May 2018 - 10:39 AM

Ottima iniziativa. :em83:

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#3 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12956 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 01 June 2018 - 03:52 PM

EstAsia Cinema d’Oriente il 5 giugno
e dall’11 al 18 giugno a Reggio Emilia


Immagine inserita


Anche quest'anno torna EstAsia, iniziativa a cura di Cineclub Peyote, Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia che si propone di offrire un momento di riflessione sulla cinematografia asiatica, coinvolgendo e stimolando il dialogo con le comunità straniere presenti nel tessuto provinciale e regionale.

Arrivati alla terza edizione abbiamo deciso di strutturarci come un vero e proprio festival cinematografico: avremo un premio assegnato da una giuria, composta quest'anno da Marcello Casarini (regista), Mirca Lazzaretti (fotografa e film-maker) e Maico Morellini (scrittore vincitore del Premio Urania e critico cinematografico).
I registi Paolo Villaluna, autore di Pedicab e Māris Martinsons, autore di Magic Kimono, saranno gli ospiti internazionali che presenteranno i loro lavori.

La nostra scelta è sempre frutto di un lungo lavoro di selezione tra centinaia di film asiatici dai quali estraiamo i prodotti migliori, alcuni di essi sono proposti in anteprima italiana ed europea.
Oltre alle collaborazioni già attive negli scorsi anni (Arci Reggio Emilia, Arcigay Gioconda Reggio Emilia, Associazione Accqua; Associazione Bella cultura - Jia wen), quest'anno avremo come nuovo partner l'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia: il cinema orientale è sempre molto attento agli ambienti e alle architetture e quindi alcuni dei film del festival saranno validi come aggiornamento professionale.
Speriamo che anche quest’anno, così come in passato, questa commistione unica di film d’autore e popolari, tutti rigorosamente non ancora distribuiti al cinema in Italia, possa incontrare il vostro gradimento.

Cinema Rosebud, Via Medaglie d'Oro della Resistenza 6, Reggio Emilia Tel. 0522.555113
Intero: € 5,00, Ridotto: € 4,00 abbonamento per tutti il film del Festival 15€
Il biglietto consente la visione di tutti i film nella stessa giornata. (Comunicato stampa)

Programma:

Martedì 5 giugno – Arena Stalloni
Anteprima EstAsia
Ore 21,45 - A Taxi Driver
Regia: Hun Jang
(Sud Corea 2017 134’)

Lunedì 11 giugno – Cinema Rosebud
Cina Criminale
Ore 19.45 Aperitivo inaugurale
Ore 20.15 - Operation Mekong
Regia: Dante Lam
(CIina, Hong Kong 2016 124’)
Anteprima italiana

22.30 - Free and easy
Regia: Jun Geng
(Cina 2017 97')

Mercoledì 13 giugno - Cinema Rosebud
Architetture
Ore 20.30 – Columbus
Regia: Kogonada
(Corea del Sud, USA 2017 104’)

Ore 22.30 - Silent mist
Regia: Miaoyan Zhang
(Cina, Francia 2017 101’)
Anteprima italiana

Giovedì 14 giugno - Cinema Rosebud
Amori diversi
Ore 20.30 - Malila: the farewell flower
Regia: Anucha Boonyawatana
(Thailandia 2017 97')

Ore 22.30 - The way station
Regia: Anh Hong
(Vietnam 2017 93’)
Anteprima italiana

Venerdì 15 giugno - Cinema Rosebud
Rivoluzione dello sguardo
Ore 20.30 - The great Buddha+
Regia: Hsin-yao Huang
(Taiwan 2017 104’)
Anteprima italiana
Ore 22.30 - Dragonfly eyes
Regia: Bing Xu
(Cina 2017 81')

Sabato 16 giugno - Cinema Rosebud
Tra oriente e occidente
Ore 17.30 - Bad Genius
Regia: Nattawut Poonpiriya
(Thailandia 2017 130')

Ore 20.15 incontro con il regista Māris Martinsons
A seguire - Magic Kimono
Regia: Māris Martinsons
(Giappone, Lettonia 2017 102')
Anteprima italiana
Ore 22.30 – Oh Lucy!
Regia: Shinobu Terajima
(Giappone, USA 2017 95’)

Domenica 17 giugno - Cinema Rosebud
Children
Ore 17.00 - The seen and unseen
Regia: Kamila Andini
(Indonesia/Ned/Aus/Quatar, 2017, 86')

Ore 18.30 - The night I swam
Regia: Kohei Igarashi; Damien Manivel
(Giappone, Francia 2017 79')

Ore 20.15 Incontro con il regista Paolo Villaluna
A seguire - Pedicab
Regia: Paolo Villaluna
(Filippine 2016 122')

Ore 22.30 - Ashwatthama
Regia: Pushpendra Singh
(India 2017 120')
Anteprima europea

Lunedì 18 giugno - Cinema Rosebud
The end
Ore 20.15 – Cerimonia di premiazione del film vincitore
Ore 20.30 - Pop Aye
Regia: Kirsten Tan
(Thailandia, Singapore 2017 104')

Ore 22.30 - Blank 13
Regia: Takumi Saitoh
(Giappone 2017 70')
Anteprima europea

---

Ecco il programma con il calendario delle proiezioni: Allega file  Volantino definitivo ESTASIA.pdf   3.06MB   1 Numero di downloads

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#4 Kiny0

    Direttore della fotografia

  • Moderatore
  • 1608 Messaggi:
  • Location:Italian Okinawa
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 05 June 2018 - 12:52 AM

Gran programma, davvero ricco e interessante!

Immagine inserita


Tradotti per AsianWorld Cinema Asiatico Lost in Beijing (2007), Buddha Mountain (2010: w/ fabiojappo), Dirty Maria (1998), Samurai Rebellion (1967), The Ravaged House (2004: w/ fabiojappo), Freesia: Bullet Over Tears (2007), Cuffs (2002), Tokyo Marigold (2010: w/ fabiojappo), Villon's Wife (2009), Yellow Flower (1998), Going My Home - ep.06 (2012), A Gap in the Skin (2005); Altro Cinema A Time for Drunken Horses (2000), Marooned in Iraq (2002), Mio in the Land of Faraway (1987); Retrospettive Kumakiri Kazuyoshi (w/ fabiojappo & Tyto), Asano Tadanobu (w/ calimerina66, fabiojappo & ReikoMorita); Recensioni Il racconto di Watt Poe (1988); Revisioni 1778 Stories of Me and My Wife (2011), Under the Hawthorn Tree (2011), Mekong Hotel (2012), Headshot (2011), BARFI! (2012), Rhino Season (2012), Metéora (2012), Secret Chronicle: She Beast Market (1974), The Other Bank (2009), The Good Road (2013), Just the Wind (2012), Daf (2003), AUN (2011), Jin (2013), Day and Night (2004), Nothing's all bad (2010), Saving General Yang (2013), Miss Zombie (2013), Legend of the Wolf (1997), Here comes the Bride (2010), Omar (2013), The Missing Picture (2013), The Legend of the Eight Samurai (1983), A Scoundrel (1965), Hope (2013), Be with You (2018), Rage (2016); Lavori in corso: Cinema Asiatico Snakes and Earrings (35%), Dragons Forever (10%); Altro Cinema -.

#5 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12956 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 June 2018 - 09:32 AM

Il festival EstAsia – Cinema d’Oriente si è concluso lunedì 18 giugno al cinema Rosebud di Reggio Emilia con la premiazione del miglior film della rassegna. Il festival ha attirato un buon numero di appassionati e si è distinto per l’altissima qualità delle opere proposte, tutte con medie voto molto alte. Il premio del festival assegnato al vincitore è il Kaiju d’Oro, pezzo unico realizzato interamente a mano dell’artista reggiano Hu-Be oltre ad una bottiglia di elisir Mistico Speziale, liquore realizzato da una bottega artigianale con l’unione di erbe orientali e locali. La giuria composta da Maico Morellini (scrittore e critico cinematografico), Mirca Lazzaretti (videomaker, fotografa) e Marcello Casarini (videomaker, documentarista) hanno assegnato il Kaiju d’Oro come miglior film al cinese Silent Mist di Miaoyan Zhang con la seguente motivazione:
“Per la rappresentazione di uno scorcio di Cina contemporanea nella quale resistono dinamiche di provincia dimenticate dal progresso economico e corrose da una diffusa amoralità. Il film presenta un luogo senza tempo nel quale l'ambiente claustrofobico suggerisce la presenza di una sorta di malvagità verso la quale la popolazione si abbandona senza alcuna ribellione. Alla tradizione (i riti dei monaci e l'atavico rapporto della popolazione con l'elemento acqua) si contrappone il tema della condizione sociale femminile sottomessa alla violenza, vero motore della storia e catalizzatore della profonda empatia che s’instaura con lo spettatore. La fotografia di questo luogo, ben lontana dall'immaginario attuale di un paese moderno e in costante crescita, è veicolata con grande attenzione grazie ad una capacità di messa in scena che suggerisce le sensazioni senza renderle esplicite. Il lavoro sul suono, diegetico; la fotografia evocativa; la regia che costruisce la struttura del film seguendo in piani sequenza la struttura stessa della città attraversata dai canali, sono gli elementi del linguaggio cinematografico utilizzati con grande consapevolezza nell'esplorare le tematiche presenti nella storia".
Il premio del pubblico invece è stato assegnato con un plebiscito alla scatenata action comedy thailandese di Nattawut Poonpiriya, Bad Genius. Lo staff di EstAsia è già al lavoro per selezionare i film della prossima edizione e per organizzare sempre meglio un festival che sta crescendo in qualità e spettatori. (Comunicato stampa)

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi