Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 2 Voti

[RECE][SUB] La petite fille qui aimait trop les allumettes


2 risposte a questa discussione

#1 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4354 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 April 2018 - 11:47 AM

Immagine inserita


Titolo internazionale: "The Little Girl Who Was Too Fond of Matches"
Regia: Simon Lavoie
Paese: Canada
Anno: 2017
Genere: Drammatico
Durata: 112'
Lingua: Francese
Interpreti: Marine Johnson (ragazza), Antoine L'Écuyer (fratello), Jean-François Casabonne (padre)



Immagine inserita Immagine inserita

Sinossi

lspirato a un romanzo di Gaétan Soucy, il lungometraggio in questione racconta la storia di una ragazza cresciuta in un paesaggio boschivo da un padre-padrone che ha letteralmente isolato la famiglia dal resto del mondo.
Lei non ha nome e, anzi, è talmente alienata da ogni forma di conoscenza e contatto umano da credere di essere un maschio, storiella orchestrata ad hoc dal padre.
Tuttavia, in seguito a un avvenimento significativo, troverà il modo di andare alla ricerca delle proprie radici e di perlustrare l'ambiente circostante per comprendere meglio se stessa.


Immagine inserita


Commento di JulesJT

*CONTIENE SPOILER*

Storia caratterizzata da abusi familiari, violenza e disturbi caratteriali determinati dalla folle scelta di un genitore di emarginare la sua stessa famiglia dalla realtà circostante in seguito a una vicenda dai contorni oscuri che ha avuto luogo diversi anni prima.
Sicuramente la trama non è originale e potrebbe smorzare l'entusiasmo dello spettatore ma la buona regia e l'ottima prova recitativa della protagonista fanno il resto. Abilissima e fortemente espressiva Marine Johnson nell'interpretare una fanciulla abituata agli abusi sessuali del fratello e alla quotidiana violenza fisica, verbale e soprattutto psicologica di un padre che, facendole credere di essere maschio, l'ha allontanata sia dalla civiltà che dalla sua stessa natura.
Un egoismo senza pari dettato da un forte disturbo psicologico cresciuto negli anni dopo la terribile vicenda familiare di cui Marie fu (in)volontaria artefice.
Come già indicato poco fa, la storia è semplice ma soltanto in apparenza poiché, con lo scorrere del tempo e man mano che alcuni fatti prendono forma, si permea di una cappa di lordume ancora più spessa e intensa dalla quale pare impossibile sfuggire.
In tal senso trovo che la scelta del bianco e nero si sia rivelata azzeccata dal momento che la vita di Marie è spenta, priva di colori, di qualsivoglia sapore, non è autentica, attende soltanto di essere scritta. Malgrado la sua naturale sete di conoscenza, sarà costretta a soffrire ancora a causa di un passato torbido al quale è ancora legata e che si manifesterà nell'ancora più tragico finale attraverso il frutto dell'incesto (subìto) che porta in grembo.
Che ciò rappresenti quindi l'inizio di una nuova esistenza? Non si sa. Tuttavia siamo consapevoli che Marie, pur essendo per la prima volta da sola, è finalmente libera.


Immagine inserita


Traduzione e recensione: JulesJT


SOTTOTITOLI
(Versione: Blu-ray)
Allega file  La.Petite.Fille.Qui.Aimait.Trop.Les.Allumettes.AW.zip   7.65K   23 Numero di downloads



Messaggio modificato da JulesJT il 03 April 2018 - 11:49 AM

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#2 cuorenucleare

    Ciakkista

  • Membro
  • 60 Messaggi:
  • Location:Napoli
  • Sesso:

Inviato 03 April 2018 - 07:24 PM

Grazie mille... sembra davvero interessante!

#3 rita

    PortaCaffé

  • Membro
  • 21 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 13 April 2018 - 09:30 AM

Grazie, ho anche trovato il film, non vedo l'ora di vederlo.

Messaggio modificato da JulesJT il 13 April 2018 - 11:37 AM
Riferimenti download






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi