Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * * 1 Voti

[RECE][SUB] Mamasunción


3 risposte a questa discussione

#1 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4018 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 March 2014 - 04:00 PM


Immagine inserita
(Versione: 232)


Regia: Chano Piñeiro

Paese: Spagna

Anno: 1985

Genere: Drammatico

Durata: 20'

Lingua: Gallega

Interpreti: Tía Sunción (Asunción Racamonde)


Immagine inserita


Sinossi

Asunción è un'anziana signora che vive in un remoto villaggio della Galizia. Conduce un'esistenza semplice, priva di chissà quali svaghi ma brama un unico, fondamentale avvenimento: l'arrivo di una lettera del figlio.
Quest'ultimo non si fa vivo da circa 40 anni ma la donna - stoica - si reca quotidianamente presso l'ufficio postale del paese nella speranza che che il tanto sospirato pezzo di carta faccia la sua comparsa.
I giorni trascorrono inesorabili nell'immobilismo di questa piccola realtà rurale ma per Asunción il destino pare non riservare nulla.
Una mattina, finalmente...


Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita



Commento di JulesJT

*CONTIENE SPOILER*

Minimale cortometraggio che documenta in tutta la sua essenzialità la vita di una donna apparentemente debole, consumata dal secco clima galiziano, una signora che arranca passo dopo passo nella disperata ricerca di un barlume di speranza, ossia l'arrivo del figlio. Niente di tutto ciò: Asunción è dannatamente forte d'animo.
Lei non proferisce verbo, al massimo fa ricorso ai gesti soltanto quando necessario, eppure parla, anzi, grida tramite i suoi occhi lucidi il forte desiderio di ricongiungersi al figlio, sangue del suo sangue. La gente che la circonda non possiede questa tenacia e non la comprende: la deridono, la compatiscono, ma lei prosegue per la sua strada incurante dei loro pensieri.
Emblematica la scena girata nell'ufficio postale in cui, in seguito alla chiamata dell'operatore, Asunción non si muove, bensì si limita ad alzare lo sguardo rimanendo appoggiata al muro di pietra, quasi in simbiosi con esso. Pare così attestare la sua incredulità nei confronti dell'accaduto, la lettera non può essere ancora pervenuta.... non è mai arrivata in quarant'anni! Perché mai ora?
Eppure, eccola lì. È stato assai arduo non farsi intenerire nel momento in cui ha appurato che non avrebbe mai più rivisto il figlio.
Dei soldi ereditati non poteva farsene nulla, per lei costituiscono una mera cartaccia utile ad alimentare il fuoco che scalda la sua stamberga, niente di più.
Infine sono semplicemente ridicole (ma, ahimé, 'umane') le reazioni dei suoi compaesani, gente arrivista, bigotta che non ha esitato un attimo a scagliarsi verso l'abitazione dell'anziana protagonista alla ricerca di un tesoro che a loro non appartiene. Un 'tesoro' dal valore effimero per Asunción.
Il corto si conclude lì dov'è iniziato, nell'assolato cielo galiziano che inesorabilmente influenza le giornate di un luogo fermo nel tempo.
Menzione d'onore per le splendide musiche che accompagnano questo gioiellino targato Piñeiro, vibrazioni capaci di suggestionare in una frazione di secondo l'immaginazione degli spettatori.
Semplicemente sublime.


Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita


Traduzione e recensione: JulesJT


SOTTOTITOLI
Allega file  Mamasuncion.AsianWorld.zip   2.71K   28 Numero di downloads


Messaggio modificato da JulesJT il 15 November 2015 - 01:40 PM


#2 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3939 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 March 2014 - 06:15 PM

Grazie. Ho seguito da poco un festival sulle minoranze linguistiche spagnole con alcuni film proprio sulla Galizia.
Ma il corto è in spagnolo normale o in gallego ?

#3 gattamatta

    Microfonista

  • Membro
  • 102 Messaggi:
  • Location:Trento
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 March 2014 - 06:57 PM

Grazie Jules per questa piccola perla!
L'aspettativa di una lettera del figlio lontano è l'unico motivo che aiuta la vecchia signora a sopportare una vita molto sofferta, nient'altro le interessa. Bello :)

#4 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4018 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 March 2014 - 07:07 PM

Visualizza Messaggiofabiojappo, il 24 March 2014 - 06:15 PM, ha scritto:

Grazie. Ho seguito da poco un festival sulle minoranze linguistiche spagnole con alcuni film proprio sulla Galizia.
Ma il corto è in spagnolo normale o in gallego ?

È in idioma galego, avevo sbagliato a riportarlo nei dati. >__<

Visualizza Messaggiogattamatta, il 24 March 2014 - 06:57 PM, ha scritto:

Grazie Jules per questa piccola perla!
L'aspettativa di una lettera del figlio lontano è l'unico motivo che aiuta la vecchia signora a sopportare una vita molto sofferta, nient'altro le interessa. Bello :)

Grazie, gatta. ero certo che lo avresti apprezzato. :em72:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi