Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] The Silent War



6 risposte a questa discussione

#1 calimerina66

    Microfonista

  • Membro
  • 138 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 January 2013 - 03:23 AM

The Silent War


Immagine inserita

  • Regia: Alan Mak, Felix Chong
  • Soggetto: tratto dal romanzo "Complotto - Plot against" di Mai Jia
  • Sceneggiatura: Alan Mak, Felix Chong
  • Produzione: Mei Ah Films Production, Pop Movies
  • Direttore della Fotografia: Anthony Pun
  • Anno: 2012
  • Durata: 120 min.
  • Genere: Thriller/azione
  • Lingua: Cantonese/Mandarino
  • Nazione: Hong Kong/Cina
  • Revisione dei sottotitoli: fabiojappo
  • Cast: Tony Leung, Zhou Xun, Mavis Fan, Wang Xuebing
  • e la partecipazione di: Jacob Cheung
Sinossi
Cina, 1949. La guerra civile tra i nazionalisti del Kuomintang di Chiang Kai-shek e i comunisti di Mao Zedong si è conclusa a favore di questi ultimi, con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese e la fuga di Chiang a Taiwan. Ma il conflitto continua attraverso lo spionaggio, gli agenti segreti del Kuomintang sono infiltrati dappertutto e comunicano tra loro via radio tramite il Codice Morse e messaggi criptati. Compito primario dell'Ufficio 701 è intercettare i canali attraverso cui questi messaggi vengono trasmessi. A questo scopo Bing (Tony Leung), un accordatore di pianoforte cieco dall'udito sensibilissimo, viene arruolato da un'affascinante agente del controspionaggio, Xue-ning (Zhou Xun).

Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


E' la terza volta che Tony Leung intepreta un cieco, dopo Blind Romance e Sound of Colors, due commedie sentimentali.
Zhou Xun ha già interpretato nel 2009 un film di spionaggio tratto sempre da un romanzo di Mai Jia e sempre basato sui messaggi telegrafici, The Message. Per il suo ruolo è stata nominata al Golden Horse Award come miglior attrice (premio vinto da Li Bingbing per lo stesso film).
Alan Mak e Felix Chong sono i creatori di diversi film d'azione e thriller, indiscussi capolavori del genere: Infernal Affairs, Overheard, Initial D, Confession of pain.


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Nonostante le premesse, The Silent War non è un film ad alta tensione. Dopo una parte iniziale dominata dall'azione, l'attenzione si sposta dalle storie di spionaggio alla maturazione di Bing e alla scoperta del mondo dei canali radio e del Codice Morse. Nella seconda parte del film, poi, torna l'azione e si sviluppa una nuova storia spionistica. Ma il cuore del film, se vogliamo il suo aspetto interessante, resta la tensione psicologica tra i protagonisti, legati da un'attrazione che non può mai manifestarsi apertamente, per cui resta fatta di sguardi, di piccoli gesti. Una passione silenziosa, come la guerra invisibile che si combatte nelle frequenze difficilmente udibili da uomini comuni contro un nemico invisibile che può essere chiunque.
Per questi motivi, The Silent War è un film difficilmente classificabile, che non rientra nel genere thriller ma nemmeno nel genere sentimentale; resta piuttosto in una zona d'ombra che possiamo definire "noir", anche se molto diversa dal noir a cui siamo abituati.
Anche se non esprime appieno tutte le sue potenzialità e non è all'altezza delle aspettative, questo film merita di essere visto proprio per l'approccio diverso e originale.
Imperdibile poi l'intepretazione di Zhou Xun, che a detta di tutti i critici da sola vale il film.


Immagine inserita

Immagine inserita

- Buona Befana a tutti! -



SOTTOTITOLI

(versione LooKMaNe)



Allega file  The.Silent.War.AsianWorld.zip   26.45K   147 Numero di downloads





Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 06 January 2013 - 11:41 AM

Sottotitoli in italiano di film giapponesi e note storico-culturali

http://calimerina66.livejournal.com/

Immagine inserita


Immagine inserita


#2 nickmattel

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1861 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 January 2013 - 09:48 AM

Grazie
"Così, per l'avidità di arricchirsi, perse anche la possibilità di ricevere quanto aveva ricevuto fino a quel giorno."
[cit] Esopo; La gallina dalle uova d'oro

#3 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 06 January 2013 - 11:29 AM

un buon thriller che si potebbe definire bellico/romantico, con due ottimi protagonisti.

e a proposito di tony leung chiu wai, ricordiamo che anche nel capolavoro di hou hsiao hsien, city of sadness, interpretava giovanissimo un personaggio cieco, protagonista in minore della storia della taiwan del secondo dopoguerra.

#4 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4230 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 January 2013 - 11:43 AM

Non mi ha entusiasmato, ma vale la visione almeno per i due protagonisti (per lei soprattutto :em16: )

Messaggio modificato da fabiojappo il 06 January 2013 - 11:56 AM


#5 calimerina66

    Microfonista

  • Membro
  • 138 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 January 2013 - 07:26 PM

Visualizza Messaggiopaolone_fr, il 06 January 2013 - 11:29 AM, ha scritto:

e a proposito di tony leung chiu wai, ricordiamo che anche nel capolavoro di hou hsiao hsien, city of sadness, interpretava giovanissimo un personaggio cieco, protagonista in minore della storia della taiwan del secondo dopoguerra.

Non mi ricordo bene ma mi sembra che fosse sordomuto, non cieco.

Sottotitoli in italiano di film giapponesi e note storico-culturali

http://calimerina66.livejournal.com/

Immagine inserita


Immagine inserita


#6 paolone_fr

    GeGno del Male

  • Disattivato
  • 6977 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 06 January 2013 - 07:56 PM

è vero, sono io a ricordare male. in city of sadness il personaggio di leung aveva altri problemi (era appunto sordomuto) ma ci vedeva.
scusate

#7 sobek

    雪狐

  • Membro
  • 513 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 January 2013 - 02:41 PM

Spy story classica che rispetta tutti i canoni comprese le spie affascinanti e misteriose (grande prova di Zhou Xun), anche se l'impressione è quella di un lavoro ben fatto che però non osa e si limita al compitino pulito.
Grazie per i sub :)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi