Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Romancing in Thin Air



7 risposte a questa discussione

#1 SulFiloDeiRicordi

    Ciakkista

  • Membro
  • 58 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 27 October 2012 - 01:41 PM

Romancing in thin air

Immagine inserita


Versione: CHD


Info sul film:


Titolo: Romancing in Thin Air

Titolo originale: 高海拔之戀 2 (Gao hai ba zhi lian II)

Regista: Johnnie To

Produttore: Johnnie To, Ka-Fai Wai, John Chong

Fotografia: Siu-keung Cheng, Hung Mo To

Data di uscita: 9 Febbraio 2012

Durata: 111 min.

Lingua: Cantonese

Paese: Hong Kong

Traduzione: SulFiloDeiRicordi

Revisione: Elle82


Immagine inserita



Trama

Michael Lau è una star del cinema hongkonghese, che dopo tante soddisfazioni lavorative sta per coronare il suo sogno personale, sposando la sua fidanzata attrice. Inaspettatamente, però, la donna ha un ripensamento proprio sull'altare, al momento di dire il fatidico sì: approcciata all'improvviso da un suo vecchio amore, conosciuto ai tempi dell'infanzia, abbandona sul posto Michael e decide sul momento di fuggire con questi. Per l'attore è un colpo terribile, e il crollo psicologico è totale: Michael inizia a bere e si rifugia in una baita di montagna, dove conosce la responsabile della struttura, la bella Sue. Anche Sue deve fare i conti con una ferita mai rimarginata, forse ancora più profonda: suo marito, sette anni prima, uscì nei boschi per cercare una ragazzina dispersa e non fece mai ritorno. I due potranno forse darsi un sostegno reciproco, ma per far questo Michael dovrà combattere la sua dipendenza dall'alcol, e Sue accettare definitivamente la scomparsa di suo marito.

Immagine inserita


Sorprende il pubblico italiano Johnnie To, certamente la vedette della quattordicesima edizione del Far East Film Festival, portando in anteprima europea a Udine un'opera assai lontana da quelle che in Occidente l'hanno consacrato come maestro dell'action e del noir.Romancing in Thin Air è un film diseguale e spiazzante, che parte come una commedia sentimentale dai risvolti metacinematografici, non disdegna sprazzi slapstick, per poi aprirsi nella parte finale a un'improvvisa virata mélo.

Più vicino al To più "mainstream", quello di Love on a Diet, Love for All Seasons e, più recentemente, di Don't Go Breaking My Heart, lavori poco noti fuori dai confini ma che in Cina hanno felicemente incontrato il pubblico, all'insegna di una trasversalità impensabile alle nostre latitudini. Pienamente in linea, dunque, il regista di Hong Kong con la "politica" del Far East, che quest'anno più che mai si consolida e rivendica la sua anima di festival del cinema popular dell'Estremo Oriente - ed ecco non fare una piega il Gelso d'Oro alla carriera assegnato a To prima della proiezione.



Immagine inserita



Tornando a Romancing in Thin Air, il plot dice di un incrocio fortuito tra due cuori abbandonati e infelici, appartenenti a mondi assai diversi: lui, Michael, star del cinema, è stato appena lasciato sull'altare dalla donna che ama e perciò vagabonda ubriaco per le vie di Hong Kong; lei, Sue, che gestisce un albergo nella località montagnosa di Shangri-La, tira avanti senza riuscire a rassegnarsi alla scomparsa dell'amato marito. Sboccia tra i due, inevitabile, un sentimento che nemmeno i rispettivi passati sembrano in grado di contrastare, provvedendo anzi a fornire quegli ostacoli alla felicità, variamente buffi o innocui, che ogni commedia a lieto fine porta inscritti nel suo DNA.

Tutto ciò fino a che, Romancing in Thin Air non dà sfogo a quella che a conti fatti appare essere la sua vera natura profonda, di puro melodramma antinaturalistico, accecato e irragionevole come un film di Sirk. L'anima romance di Johnnie To, che non è certo una novità per chiunque abbia visto un singolo frammento dei suoi polizieschi, se in pellicole come Exiled o The Mission è un dono che lo spettatore deve andarsi a strappare in prima persona dalle mani stesse dell'autore, qui si fa decisamente in primo piano, si regala improvvisa e struggente; si concretizza in un lungo flashback rivelatore, in cui è raccontata la sorte terribile del marito di Sue. Da qui il cinema di To sembra ripartire, per dare vita finalmente a un suo film. Viene in mente, nella diversità incommensurabile di stili e di "moventi", l'ultimo sorprendente Eastwood, la medesima ostinazione a scrivere una storia d'amore nonostante tutto. Anzi, a riscriverla: per J. Edgar nelle pagine di un visionario memoriale, per il Michael di Romancing nella messa in scena riveduta e corretta di una vita che non è possibile accettare così com'è.

[Fonte: http://www.sentieriselvaggi.it]


Immagine inserita


Trailer



:em41: Buona Visione :em41:


SOTTOTITOLI



Allega file  Romancing.In.Thin.Air.2012.ITA.AsianWorld.zip   20K   185 Numero di downloads




Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 27 December 2014 - 05:06 PM


#2 Asaka

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1302 Messaggi:
  • Location:Sotto un pianoforte. O davanti. Dipende.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 October 2012 - 03:37 PM

Grazie :em41:

#3 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4421 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 October 2012 - 05:00 PM

Grazie SulFiloDeiRicordi e grazie Elle82 !!!

#4 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 27 October 2012 - 05:19 PM

Grazie ragazzi! Johnnie To. Punto.

Immagine inserita


#5 Momoko

    Cameraman

  • Membro
  • 959 Messaggi:
  • Location:Udine
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 28 October 2012 - 09:54 AM

visto al feff...neanche male e meglio di altri. Ma la classica storia romantica.
Ci son rimasta un po' male sul finale...non spoilero...

Messaggio modificato da Momoko il 28 October 2012 - 09:54 AM


#6 Mr. Noodles

    Operatore luci

  • Membro
  • 323 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 28 October 2012 - 10:04 PM

probabilmente il peggior To che abbia visto. un film che nonostante un paio di guizzi non riesce a salvarsi dalla mediocrità

#7 acquario67

    PortaCaffé

  • Membro
  • 44 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 November 2012 - 10:45 AM

grazie 1000 per i sottotitoli
a me è piaciuto moltissimo, uno tra i film più commoventi che ho visto

#8 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 24 November 2012 - 12:38 PM

grazie, lo vedrò! anche se il titolo non riesco a farmelo piacere

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi