Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Aftershock



21 risposte a questa discussione

#1 Senbee

    Microfonista

  • Membro
  • 147 Messaggi:
  • Location:Il Villaggio Pinguino.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2011 - 04:02 PM

唐山大地震

Aftershock



Immagine inserita




Titolo internazionale: Aftershock

Titolo originale: 唐山大地震 (Tángshān dà dìzhèn)

Traduzione del titolo originale: Il grande terremoto di Tangshan

Nazione: Repubblica Popolare Cinese

Anno: 2010

Durata: 136'

Regia: Feng Xiaogang

Versioni: 720p EbP oppure BRip Bezauk





Awards:
- 1° Premio al Far East Film Festival di Udine 2011
- Migliore film all'Asia Pacific Screen Awards n.4
- Migliore interpretazione maschile per Chen Daoming all'Asia Pacific Screen Awards n.4

Trama:
1976, uno dei terremoti più devastanti della storia umana si abbatte su Tangshan, mietendo 420.000 vittime. Una madre perde il marito ed è costretta a scegliere quale dei suoi due gemelli lasciare in vita. Costretta, sceglierà il maschio, ma si sentirà colpevole per tutta la vita. Ma la bambina non muore: ha un'amnesia e viene adottata da una coppia di soldati dell'Esercito di Liberazione Popolare. Le due famiglie passeranno attraverso tutta la storia recente della Cina, e saranno destinate a incontrarsi durante il devastante terremoto del Sichuan del 2008, questa volta tra i soccorritori.

Recensione:
Tratto da un libro di grandissimo successo ispirato a una storia vera che ha dell'incredibile, Aftershock è probabilmente il film più costoso della storia del cinema cinese, nonché uno di quelli che ha incassato di più. Parte con 20 minuti di ricostruzione di una delle catastrofi più grandi della storia umana, con grande profusione di mezzi, ma presto diventa una storia corale che attraversa la storia della Cina. Feng Xiaogang, è stato definito a ragione lo Steven Spielberg cinese: capace di produzioni autoriali e alternative, se messo al servizio del blockbuster riesce ad accontentare tutti, compresa la critica. Se infatti la sceneggiatura di partenza manca di approfondimento sui temi politici, storici e sociali che vengono solo nominati, e sfocia costantemente nel melodramma più spudorato, la regia riesce magicamente a rendere tutto più sobrio, con meno pathos e quindi molto più veramente commovente. Feng lascia da parte ogni firma autoriale e si affida a una ricostruzione storica in cui la fotografia e soprattutto i dettagli, sia psicologici sia di scenografia, riescono a darci l'illusione di vivere per davvero l'epopea di un popolo straordinario.
Scene da ricordare: oltre alla sequenza iniziale del terremoto, di impatto davvero sconvolgente, ricordiamo la stupenda scena dei funerali di Mao, che sfocia quasi nella coreografia da video musicale.
Se siete appassionati di effetti speciali, azione e film catastrofici, guardate solo i primi 20 minuti, ne vale la pena. Se vi piace il cinema di Feng Xiaogang, con ogni probabilità considererete questo film uno dei suoi minori, ma lo amerete lo stesso perché ne apprezzerete l'indubbia solidità. Se odiate le cose melense ma vi commuovete facilmente quando i drammoni sono ben fatti e sinceri, allora vi sarà impossibile non inzuppare centinaia di fazzoletti durante la visione di questo film. Se vi interessa la ricostruzione storica, soprattutto se vista dal punto di vista delle singole persone comuni, questo è il film che fa per voi.
Il governo cinese non ci ha messo troppa censura questa volta, visto che il film è fatto anche per essere esportato. L'unica enfatizzazione eccessiva riguarda la solerzia della Protezione Civile nel Sichuan, a nostro parere, mentre i momenti più delicati vengono al solito saltati a pié pari ma dati per acquisiti. C'è anche posto per un po' di autocritica, che non sarebbe mai passata qualche anno fa: durante la scena del terremoto, c'è un dettaglio che i cinesi notano decisamente, quando i protagonisti guardano speranzosi l'edificio del governo, e questo crolla miseramente come tutto il resto. Gli episodi citati, come quello sulla morte di Mao, sono descritti e non giudicati.
Degno di nota è decisamente Chen Daoming, l'attore che interpreta il padre adottivo. La sua è un'interpretazione totale, che ci regala un personaggio vero, simbolo e incarnazione, anche negli errori e nei limiti, di tutto il popolo cinese.

Note:
Il timing dei sottotitoli originali era impossibile da seguire per un essere umano: il lavoro si è quindi protratto molto a lungo per rendere leggibili dei sottotitoli che inizialmente erano "a mitraglietta". Abbiamo aggiunto le traduzioni di molte scritte (perlomeno di quelle rilevanti) e corrette numerose traduzioni sbagliate dal cinese all'inglese. Abbiamo preferito evitare di tradurre le convenzioni cinesi per cui "suocera" diventa "mamma" e "cognata" diventa "sorella" eccetera per non complicare il già piuttosto complesso insieme di parentele che c'è tra i personaggi, lasciando ai singoli episodi la naturalezza che avrebbe avuto il discorso se fosse avvenuto fra italiani.
Abbiamo preferito rilasciare i sottotitoli sotto licenza Creative Commons BY-NC-SA; sono perciò liberamente utilizzabili e modificabili ma mai per fini commerciali e sempre citando gli autori.

Stefano Droghetti (Senbee) e Xian Lu



Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita


Immagine inserita



Allega file  Aftershock.AsianWorld.zip   32.95K   106 Numero di downloads



Ordina il DVD su
Immagine inserita


Messaggio modificato da Cignoman il 13 December 2011 - 07:42 PM

Il mio audioblog sulla Cina, le canzoni, le guide su Linux: www.stefanodroghetti.co.nr

#2 midwinter

    Operatore luci

  • Membro
  • 327 Messaggi:
  • Location:Parigi
  • Sesso:

Inviato 13 December 2011 - 04:14 PM

Grazie mille per i sottotitoli, sembra davvero interessante. Lo guardero' sicuramente! :em41:

#3 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4424 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2011 - 07:13 PM

Grazie! è da un po' che volevo vederlo! :)
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#4 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2011 - 07:36 PM

Grandi! Che lavoro, signori, i miei complimenti!!!

Immagine inserita


#5 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 13 December 2011 - 08:30 PM

grazie ragazzi! però che tristezza la locandina

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr


#6 Senbee

    Microfonista

  • Membro
  • 147 Messaggi:
  • Location:Il Villaggio Pinguino.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 13 December 2011 - 10:06 PM

Sì, è molto bella e triste. Il film è ben simboleggiato da quel mesto disegno, mesto ma in qualche modo eroico. È la storia di una bambina sola, di una madre che si stravolge nella colpa, di persone segnate da quella terribile notte del '76. Che però trovano sempre la forza di andare avanti.
Il mio audioblog sulla Cina, le canzoni, le guide su Linux: www.stefanodroghetti.co.nr

#7 Giko

    Ciakkista

  • Membro
  • 63 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 December 2011 - 02:05 PM

Di sapore un po' hollywoodiano ma grazie mille per il lavoro, da appassionati. Spero di vederlo presto.

#8 ifry

    PortaCaffé

  • Membro
  • 4 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 14 December 2011 - 02:06 PM

grazie mille sarà uno dei prossimi che vedrò

#9 sobek

    雪狐

  • Membro
  • 513 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 December 2011 - 07:23 PM

Per prima cosa un ringraziamento e i complimenti per i subber: non era lavoro facile per niente :)
Riguardo al merito del film, vero alcune scene, quella della morte di Mao su tutte, sono belle ma non mi è piaciuto quel continuo andare a scavare nel dramma dalla lacrima facile che pervade tutto il lavoro.
Tecnicamente nulla da dire, il regista conosce il suo mestiere in quel senso, ma la sostanza lascia molto a desiderare.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi