Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] The Funeral

Traduzione di Tyto, revisione di Cignoman

7 risposte a questa discussione

#1 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 May 2011 - 06:11 PM

Immagine inserita

Regia, soggetto e sceneggiatura
di Itami Juzo



Immagine inserita


Titolo originale:
Osōshiki (お葬式)
Titoli alternativi:
Death, Japanese Style / Beerdigungszeremonie / Zazambo / Hautajaiset

Anno: 1984
Nazione: Giappone
Genere: Commedia
Durata: 124'
Musiche originali: Yuasa Joji
Fotografia: Maeda Yonezo
Montaggio: Suzuki Akira
Sonoro: Kojima Yoshio
Produzione: New Century Producers e Itami Productions

Vincitore di 5 “Japanese Academy Awards” nel 1985 (miglior film, miglior attore (Yamazaki Tsutomu), miglior regista, migliore attrice non protagonista (Sugai Kin), migliore sceneggiatura.

Interpreti: Yamazaki Tsutomu (lnoue Wabisuke), Miyamoto Nobuko (Amamiya Chizuko), Sugai Kin (Amamiya Kikue), Otaki Hideji (Amamiya Shokichi), Zaitsu lchiro (Satomi), Tsugawa Masahiko (Dott. Kimura), Takase Haruna (Yoshiko Saito), Ryu Chishu (il monaco).

Immagine inserita


Traduzione e recensione di Tyto



Trama

L’anziano signor Amamiya (Otaki Shuji) muore improvvisamente per un attacco di cuore. Tocca alla figlia Chizuko (Miyamoto Nobuko) ed a suo marito Wabisuke (Yamazaki Tsutomu) organizzare il funerale nella propria casa di campagna (dove abitavano il defunto e la moglie Kikue (Sugai Kin)).
La famiglia dovrà scegliere la bara, affittare un monaco, tenere una veglia, imparare le frasi di circostanza attraverso un corso in VHS ed organizzare l’accoglienza (con cibi e bevande) per tutti quelli che faranno visita al defunto. Nei tre giorni dei preparativi e dei riti del funerale, la famiglia in lutto dovrà affrontare qualche situazione di tensione: il risentimento di uno zio ricco ed avaro, la visita inattesa della giovane amante di Wabisuke e l’ombra di una relazione extraconiugale dello stesso defunto, con un’amica del Club del Croquet.
Dopo la cremazione e la funzione funebre, durante il pranzo di circostanza, la moglie del defunto tiene un discorso in cui ringrazia i presenti e si lamenta di come i medici le abbiano impedito di essere a fianco del marito nel momento estremo.

Immagine inserita
Immagine inserita

Recensione

“The Funeral” (Ososhiki) è il primo film da regista di Itami ed è probabilmente una delle sue opere migliori. Il film ha la forma del documentario che ha per oggetto un funerale tradizionale giapponese. Un racconto che il regista sfrutta per svelare la contraddizione tra il formalismo, tipico di quel popolo, e le “debolezze terrene” dei parenti del defunto. È una commedia un po’ greve, visto che comunque si parla di morte, contrassegnata da una satira sottile, tipica dei film di Itami.
I due protagonisti, Miyamoto Nobuko (che è anche la moglie del regista) e Yamazaki Tsutomu (visto di recente in “Departures”), sono gli attori con i quali Itami realizzerà successivamente altri grandi successi, come “Tampopo” e “A Taxing Woman”. In “The Funeral” i due ricoprono il ruolo di una coppia di attori di Tokyo, la cui vita viene improvvisamente scombussolata dalla morte del padre di lei.
La famiglia del defunto è benestante e celebrare il funerale in modo degno, cioè secondo le tradizioni, è praticamente un atto dovuto. Questo significa organizzare le varie fasi di un funerale che durerà per ben tre giorni, in cui si dovranno gestire le visite di parenti e amici, a cui offrire cibo e sakè, la veglia, la cremazione, la funzione funebre e il pranzo finale. Inevitabile chiedere aiuto ad un professionista, cioè ad un impresario funebre di periferia, con tanto di basco, che si comporta come se stesse girando un film. E le decisioni che si devono prendere sono infinite: il morto deve essere messo nella bara all’ospedale o sarebbe meglio prima portarlo a casa, metterlo a letto e, nel giorno della veglia, sistemarlo nella bara? A quanto deve ammontare l’offerta per il monaco? Che tipo di vestiti devono indossare i familiari nel corso dei vari rituali? Le risposte ad alcune di queste domande vengono provvidenzialmente fornite da una videocassetta, che si intitola “L’ABC del funerale”.
Attraverso la descrizione del comportamento dei protagonisti alle prese con le numerose fasi di questo evento spiacevole, Itami dipinge uno straordinario spaccato della vita di una tipica famiglia della borghesia medio-alta del Giappone contemporaneo.

Immagine inserita

La serenità che si addice a un funerale, viene minacciata quando un amico si presenta con la giovane amante di Wabisuke. La nuova arrivata, in una sequenza alla Jean Renoir, finisce per obbligare Wabisuke a fare l’amore nel bosco che circonda la casa, mentre la moglie si dondola su una specie di altalena per bambini. La scena è di notevole impatto visivo e chiaramente allusiva, con un magistrale montaggio parallelo tra l’accoppiamento dei due amanti e il dondolare dell’altalena. Lo sguardo ieratico di Chizuko, fa supporre che lei sia a conoscenza della tresca del marito. Ma Itami è solito tratteggiare le debolezze dei propri personaggi sempre in modo delicato e tende a lasciare il giudizio allo spettatore. Le sue commedie sono infatti “leggere” ad un prima occhiata e sempre fruibili senza un attimo di noia. Allo stesso tempo però si può coglierne un ben più profondo spessore intellettuale, tematiche più serie, che tuttavia non vengono imposte, restando allo spettatore la scelta del registro che intende dare alla propria visione.
Come detto, si tratta del primo film di Itami da regista, girato alla “veneranda” età di 51 anni. Non a caso, in “The Funeral”, traspare un entusiasmo tipico dei giovani registi e si trova una grande abbondanza di idee, che devono essere state accumulate nel corso degli anni da aiuto regista e attore. Anche in questa pellicola troviamo la sua narrazione allegra e veloce, in questo caso fatta di situazioni casuali, attraverso le quali Itami ci fornisce, in quasi ogni scena, tantissime informazioni, senza sprecare mai nulla.
Tra le altre cose in cui Itami eccelle, c’è la maestria nel saper tirar fuori umorismo o tristezza, anche dai momenti di noia dei suoi personaggi, come nel finale del film, quando l’addetto alla cremazione spiega come si debba variare la temperatura del forno a seconda dei casi.
Vale la pena notare, infine, la presenza nel cast del grande Chishu Ryu, che qui interpreta il Monaco: si tratta di un attore che qualcuno ricorderà in “Viaggio a Tokyo” di Ozu e in tanti altri bellissimi film.

Immagine inserita


SOTTOTITOLI:
Allega file  The.Funeral.AsianWorld.zip   26.86K   58 Numero di downloads
[ versione chOwster 1,08 ]



Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da Cignoman il 08 May 2011 - 01:17 AM

Immagine inserita


#2 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 May 2011 - 01:48 AM

"The Funeral" è il film di Itami che preferisco, l'opera prima di un grande autore che mostra subito tutta la sua arguzia e personalità: spero che chi non l'avesse ancora visto colga l'occasione e colmi la lacuna.
In un percorso tematico che possiamo divertirci a immaginare "The Funeral" lo proporrei assieme a "Departures" (non è un caso che Tsutomu Yamazaki reciti in entrambi) e magari ci aggiungerei la scena del funerale all'inizio di "Monday" di Sabu.
Voglio ringraziare ancora il subber Tyto per l'eccellente lavoro di traduzione della filmografia di Juzo Itami: la prossima traduzione in cantiere riguarda "Marusa no Onna" alias "A Taxing Woman" del 1987.

L'attore Tsutomu Yamazaki in un intervista del dicembre 2010:
"Le persone che l'hanno conosciuto bene sostengono che ogni singola parte di Itami la si può trovare nel suo primo film, 'The Funeral'. Anche io la penso così e tra i suoi film eèancora tutt'oggi quello che preferisco."
PER APPROFONDIRE, IL TESTO DELL'INTERVISTA IN INGLESE---> LINK

Immagine inserita
NELLA FOTO IL REGISTA JUZO ITAMI.
Nato a Kyoto nel 1933, figlio d'arte (suo padre fu sceneggiatore e regista negli anni '20 e '30), durante l'infanzia e l'adolescenza era considerato un vero bambino prodigio per la sua intelligenza e così poté frequentare scuole molto prestigiose. Sua sorella sposò il premio Nobel per la letteratura Kenzaburo Oe nel 1960. Itami vinse il premio "Hochi Film Award" come miglior attore per la sua interpretazione nel film "Grass Labyrinth" (草迷宮 Kusa Meikyū) di Shūji Terayama del 1979. Arrivò a girare la sua prima opera da regista quando aveva già 50 anni, ma ottenne grande successo. Morì suicida nel 1997, secondo alcuni a causa di uno scandalo sessuale montato dalla stampa, ma altre fonti sostengono che non si trattò di un suicidio, ma di un omicidio in cui era coinvolta la yakuza o la potente setta buddhista Sōka Gakkai.

Messaggio modificato da Cignoman il 08 May 2011 - 02:11 AM

Immagine inserita


#3 Shimamura

    Agente del Caos

  • Moderatore
  • 3562 Messaggi:
  • Location:La fine del mondo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 May 2011 - 09:35 AM

Quoto il Cignuzz in tutto.
Ososhiki è a mio parere il capolavoro di Itami ed è un privilegio per noi averlo finalmente sottotitolato, pertanto non posso che ringraziare il buon Tyto, sia per la sua bella Rece che per averci proposto 'sto film (senza contare che Marusa no onna è un altro dei film che più avrei desiderato veder tradotto!!! :()

Grazie mille dei sub!

Messaggio modificato da Shimamura81 il 08 May 2011 - 09:58 AM

Hear Me Talkin' to Ya



Immagine inserita



Subtitles for AsianWorld:
AsianCinema: Laura (Rolla, 1974), di Terayama Shuji; Day Dream (Hakujitsumu, 1964), di Takechi Tetsuji; Crossways (Jujiro, 1928), di Kinugasa Teinosuke; The Rebirth (Ai no yokan, 2007), di Kobayashi Masahiro; (/w trashit) Air Doll (Kuki ningyo, 2009), di Koreeda Hirokazu; Farewell to the Ark (Saraba hakobune, 1984), di Terayama Shuji; Violent Virgin (Shojo geba-geba, 1969), di Wakamatsu Koji; OneDay (You yii tian, 2010), di Hou Chi-Jan; Rain Dogs (Tay yang yue, 2006), di Ho Yuhang; Tokyo Olympiad (Tokyo Orimpikku, 1965), di Ichikawa Kon; Secrets Behind the Wall (Kabe no naka no himegoto, 1965) di Wakamatsu Koji; Black Snow (Kuroi yuki, 1965), di Takechi Tetsuji; A City of Sadness (Bēiqíng chéngshì, 1989), di Hou Hsiao-hsien; Silence Has no Wings (Tobenai chinmoku, 1966), di Kuroki Kazuo; Nanami: Inferno of First Love (Hatsukoi: Jigoku-hen, 1968) di Hani Susumu; The Man Who Left His Will on Film (Tokyo senso sengo hiwa, 1970), di Oshima Nagisa.
AltroCinema: Polytechnique (2009), di Denis Villeneuve ; Mishima, a Life in Four Chapters (1985), di Paul Schrader; Silent Souls (Ovsyanky, 2010), di Aleksei Fedorchenko; La petite vendeuse de soleil (1999), di Djibril Diop Mambéty; Touki Bouki (1973), di Djibril Diop Mambéty.
Focus: Art Theatre Guild of Japan
Recensioni per AsianWorld: Bakushu di Ozu Yasujiro (1951); Bashun di Ozu Yasujiro (1949); Narayama bushiko di Imamura Shohei (1983).

#4 battleroyale

    Kimkidukkiano Bjorkofilo

  • Collaboratore
  • 4424 Messaggi:
  • Location:Lecco
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 May 2011 - 09:52 AM

Oddio! Grazie! :( :em66: :em66: :Japan: :em41:
Sweet Like Harmony, Made Into Flesh... You dance by my side, children sublime!


Immagine inserita



Le mie recensioni cinematografiche: http://matteo-bjork-...i.blogspot.com/

Lungometraggi subbati per aw: Lunchbox, Wool 100% , Tomie: Revenge, Sexual Parasite: Killer Pussy, Pray, Violated Angels, Go Go Second Time Virgin (Migliore attrice al XIV AW Award), A Slit-Mouthed Woman, Kuchisake, Teenage Hooker Became Killing Machine In DaeHakRoh, Marronnier, Raigyo, X-Cross, Loft (premio alla miglior regia al XV AW Award), The House, Evil Dead Trap 2 , Id, Female Market, The Coffin, Art Of The Devil 3, Coming Soon, Wife Collector, Nang Nak , Whispering Corridors 5: A Blood Pledge, Grotesque, Gonin, 4bia , Lover, Unborn But Forgotten, Life Is Cool , Serial Rapist, Noisy Requiem, Pig Chicken Suicide, Tamami: The Baby's Curse, Nymph, Blissfully Yours, La Belle, February 29, The Cut, Zinda, Rule Number One, Creepy Hide And Seek, M, Visage, Female, Naked Pursuit, Today And The Other Days, Red To Kill, Embracing, Kaleidoscope, Sky, Wind, Fire, Water, Earth, Letter From A Yellow Cherry Blossom, The Third Eye, 4bia 2, The Whispering Of The Gods, My Ex, The Burning, The Haunted Apartments, Vegetarian, Vanished, Forbidden Siren, Hole In The Sky (fabiojappo feat. battleroyale), Invitation Only, Night And Day, My Daughter, Amphetamine, Soundless Wind Chime, Child's Eye, Poetry, Oki's Movie , Natalie, Acqua Tiepida Sotto Un Ponte Rosso, The Echo, Gelatin Silver, Love, Help, Hazard, Late Bloomer, Routine Holiday, Olgami- The Hole, Caterpillar, The Commitment, Raffles Hotel, Ocean Flame, The Sylvian Experiments, Bloody Beach, The Vanished, Dream Affection, White: The Melody Of The Curse, Eighteen, I Am Keiko, Guilty Of Romance, Muscle, Birthday, Journey To Japan, POV: A Cursed Film, Exhausted, Uniform Virgin: The Prey, Gimme Shelter

Serie tv subbate per aw: Prayer Beads

Cortometraggi subbati per aw: Guinea Pig: Flowers Of Flesh And Blood, Guinea Pig: Mermaid In The Manhole, Guinea Pig: He Never Dies ,4444444444, Katasumi , Tokyo Scanner, Boy Meets Boy , Kyoko Vs. Yuki, Dead Girl Walking, Sinking Into The Moon, Suicidal Variations, House Of Bugs, Tokyo March, Emperor Tomato Ketchup, Birth/Mother, I Graduated, But..., Fighting Friends, Ketika, Lalu dan Akhirnya, South Of South, Incoherence, Imagine

L'altro Cinema: Drawing Restraint 9 , La Concejala Antropofaga, Subjektitüde

Inwork: Rec (60%), Kisses (50%), Serbis (90%)

#5 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 208 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 May 2011 - 11:00 AM

Grazie anche a Cignoman e a tutti voi e ... buona visione!
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#6 _Benares_

    Soft Black Star

  • Membro storico
  • 4763 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 09 May 2011 - 01:41 PM

Lo vidi un sacco di anni fa, da qualche parte dovrei averlo ancora in VHS.
Lo ricordo come un film brillante e molto divertente. Epica la scena con il videocorso su come comportarsi ai funerali. :em31:

#7 vision

    Operatore luci

  • Membro
  • 279 Messaggi:
  • Location:treviso
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 12 May 2011 - 06:22 PM

Devo vederlo...
se qui adesso/ ripenso al percorso/ della mia passione/ somigliavo ad un cieco / senza paura del buio (Akiko Yosano)

I miei lavori:

http://ledivanjaponais.deviantart.com/

http://ledivanjaponais.tumblr.com

Hikinige di Mikio Naruse [completato]
Candy Rain [50%]

[ho messo in una scatola tutti i miei ricordi.]

#8 Picchi

    Operatore luci

  • Membro
  • 452 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 May 2011 - 08:10 PM

Grazie Tyto! :em83: Lo stavo aspettando :em83:

"猿も木から落ちる" (Anche le scimmie cadono dagli alberi)





Immagine inserita






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi