Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 1 Voti

[RECE][SUB] Kynodontas

Sottotitoli bowman

23 risposte a questa discussione

#1 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 19 April 2010 - 06:06 PM

Immagine inserita




Kynodontas Aka Dogtooth
Grecia, 2009
94 min.
Regia: Yorgos Lanthimos
Sceneggiatura: Efthymis Filippou/Yorgos Lanthimos
Cast: Anna Kalaitzidou, Aggeliki Papoulia, Hristos Passalis, Christos Stergioglou, Mary Tsoni, Michelle Valley



"Uno strano fascino è emanato da questo film insolito che sa associare un tono volutamente leggero ad un contenuto sinistro. Yorgos Lanthimos ci presenta il ritratto di una famiglia singolare. Questa famiglia è composta da un padre, una madre e tre figli, un ragazzo e due ragazze tutti sulla ventina. I genitori, di comune accordo, li tengono reclusi in una grande villa con giardino, isolata e circondata da un’alta palizzata facendo loro credere che nel mondo esteriore li attendono dei pericoli mortali. Il padre, direttore di fabbrica, è l’unico che può uscire dalla dimora. A parte un telefono nascosto nella stanza dei genitori, non c’è nessun modo di comunicare con l’esterno. I ragazzi potranno lasciare la casa solo quando perderanno i loro denti canini e saranno diventati degli adulti, cioè mai…



Immagine inserita

Immagine inserita



Eppure, nonostante le apparenze, Kynodontas non è un film su un caso di cronaca, né sulla follia di un singolo, ma è un film soprattutto politico. Il regista parte dalla messa in discussione del modello familiare e della figura paterna per costruire una parabola complessa ed agghiacciante sul totalitarismo. Kynodontas ci propone un tuffo in un universo repressivo, dominato dall’assurdo, da regole velleitarie, da una manipolazione continua, da una crudeltà sottile e perversa, da un lavaggio del cervello permanente, da una distorsione sistematica del significato delle cose. La censura e la privazione delle libertà più fondamentali sono mascherate sotto l’apparenza di una quotidianità armonica ed ordinata perché in realtà - e questo è il tratto più insidioso di ogni sistema totalitario - tutto in teoria è fatto per il nostro bene.



Immagine inserita

Immagine inserita



Varie strategie di controllo e di sottomissione vengono messe in atto dai genitori che allevano i loro figli nel culto della performance e della competizione. Il migliore viene sempre ricompensato. In questo mondo a prima vista perfetto, i tre figli, in realtà già quasi degli adulti, vengono mantenuti in uno stato di regresso, in un’infanzia prolungata. Il comportamento dei ragazzi che sono in fondo ingenui ed inesperti é complesso e ambivalente. A prima vista sembrano non rendersi conto della situazione peculiare in cui vivono: li vediamo, apparentemente contenti, fare dello sport nel parco della villa, correre, nuotare, in piena armonia con il mondo che li circonda. Una specie di innocenza primigenia e di disinvoltura distaccata caratterizza anche il loro rapporto col corpo e con la sessualità che affrontano come un atto fisiologico naturale. Paradossalmente l’incitazione dei genitori ad intrattenere dei rapporti incestuosi fra di loro trova sbocco in scene che non sono mai scabrose, ma testimoniano piuttosto del loro disinteresse e di una sorta di apatia affettiva. Sotto una parvenza di perbenismo e di conformità alle regole cova un’aggressività mal dissimulata. Il malessere inconscio dei tre fratelli s’insinua, attraverso dei comportamenti devianti, nell’ordine prestabilito del cosmo famigliare.


Immagine inserita

Immagine inserita



Kynodontas è filmato con dei lunghi piani fissi che scrutano i movimenti dei personaggi nello spazio riflettendo, attraverso l’immobilità dell’obiettivo, la staticità della loro vita. Il montaggio segue il trascorrere monotono e ripetitivo delle giornate dei ragazzi attraverso un ritmo fluido e misurato. La fotografia, optando per una luminosità molto forte ed un’immagine estremamente nitida, contribuisce in maniera decisiva a creare l’atmosfera molto particolare del film. La scenografia è curata nei minimi particolari. L’arredamento della casa è caratterizzato da mobili un po’ datati, opulenti, ma al contempo scialbi: nella camera del figlio maggiore la testata del letto è piena di adesivi, in quella dei genitori i mobili sono di legno grigio, un colore molto in voga in Grecia negli anni sessanta. Lo stesso tenore è ripreso nel vestiario dei tre fratelli che portano degli abiti sciatti e fuori dal tempo o girano in pantaloncini corti ed in costume da bagno prigionieri in un eden sinistro dove splende sempre il sole.
Eccellenti i tre giovani attori: la loro gestualità volutamente maldestra e legnosa, il loro modo di parlare staccando le parole e articolandole con eccessiva lentezza, il tono volutamente monotono della voce e l’uso costante di espressioni desuete sprigionano un fascino singolare. Soprattutto le due ragazze sanno giocare con grande bravura sul filo teso tra sottomissione e fermento interiore. Lanthimos ha scritto una sceneggiatura molto riuscita sia nella sua struttura generale che nei dialoghi inventivi e taglienti, pieni di allusioni, di distorsioni semantiche e di trovate linguistiche esilaranti."
Maria Giovanna Vagenas




SOTTOTITOLI
Allega file  Kynodontas.rar   15.61K   223 Numero di downloads


Buona visione


Messaggio modificato da JulesJT il 17 December 2014 - 10:13 AM
Riordino RECE


#2 Sazuke

    Operatore luci

  • Membro
  • 251 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 April 2010 - 08:17 PM

Sapevo che avrei dovuto aspettare a vederlo... me lo sono visto qualche giorno fa con i sottotitoli francesi capendo il 30%... e comunque č stato un bel vedere.
Sei stato fulmineo... grazie!!! :em66:

#3 suiseki

    Cameraman

  • Membro
  • 511 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 19 April 2010 - 09:24 PM

:( :em66:
mmm... interessante...
grazie mille bowman!!!

Suntoryzzata ufficialmente in data 27/01/2007 Aisssshipal!!!!

"In viaggio il primo giorno ci si chiede perchč si č partiti, chi ce l'ha fatto fare. I giorni successivi ci si domanda come si farŕ a tornare indietro."

Sub AW: b420; Sub Altro Cinema: Obaba

#4 feder84

    Direttore del montaggio

  • Membro+
  • 2610 Messaggi:
  • Location:Brescia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 April 2010 - 11:22 PM

Sub uppati


p.s. sembra interessante! Grazie per la proposta.
In una notte della tarda primavera del quinto anno dell'era Meiwa, finisco di scrivere quest'opera, accanto alla mia finestra, mentre, cessata la pioggia, è apparsa la luna appena velata; perciò, nell'affidarla al tipografo, la intitolo Racconti di pioggia e di luna.


Firmato: Seishi kijin
Sigillo: Shikyo kojin
Yugi Sanmai

#5 *StevE*

    Microfonista

  • Membro
  • 119 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 19 April 2010 - 11:24 PM

Grandissimo bowman, grazie mille!!! :em66:

#6 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9216 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 20 April 2010 - 09:46 AM

Mmm... Qualcosa mi dice che Mr. Bowman bazzica KaraGarga...
L'avevo visto lě in vetrina giorni fa questo film e mi incuriosiva. Tnx :em16:

#7 mariolini

    Microfonista

  • Membro
  • 140 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 April 2010 - 05:46 PM

mi incuriosisce...
grazie bow :em41:

#8 ronnydaca

    Cameraman

  • Membro
  • 803 Messaggi:
  • Location:Sardegna
  • Sesso:

Inviato 20 April 2010 - 05:58 PM

Interessantissimo, messo nei miei "prossimamente".
Grazie

In attesa di migrazione


#9 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 21 April 2010 - 07:02 PM

Visualizza MessaggioSazuke, il 19 April 2010 - 08:17 PM, ha scritto:

Sapevo che avrei dovuto aspettare a vederlo...

Visto che succede a lasciare la sponda del fiume? :em66:


Visualizza Messaggiopolpa, il 20 April 2010 - 09:46 AM, ha scritto:

Mmm... Qualcosa mi dice che Mr. Bowman bazzica KaraGarga...

:em72: ... :em16:


Ne approfitto per ricordare a chi se li fosse persi la presenza nel forum dei sub di Kinetta secondo lungometraggio del 2005 di Yorgos Lanthimos...
Sottotitoli per Altro Cinema: Spalovač mrtvol, Golem, Sanatorium Pod Klepsydra, Vtáčkovia, siroty a blázni, Das schloss , Postava k podpírání , PrevraŠčenije, Mucedníci lásky, Posetitel Muzeya, Kinetta, O slavnosti a hostech, Iavnana, Pokój saren, Amerika, Sami, Menschenkörper, Klassenverhältnisse, Woyzeck, De grafbewaker, Muukalainen, Na wylot, Zbehovia a pútnici, Cztery noce z Anna, Kynodontas, Katalin Varga, Gyerekgyilkosságok, Liverpool, Jeanne Dielman, 23 quai du Commerce, 1080 Bruxelles, Höhenfeuer, La Chevelure, La ville des Pirates, Szegénylegények, PVC-1, Die Verwandlung, Adoration, Zamok, Las, Toute une nuit, Ohio Impromptu, Catastrophe, Die Linkshändige frau, Mange, ceci est mon corps , L'evangile du cochon créole, A erva do rato, Le puits et le pendule, Gospodin Oformitel, Traumstadt, Fövenyóra, Le professeur Taranne, L'imitation du cinéma, Büntetőexpedició, Pőrgu, Cuadecuc, vampir, Stićenik, Filme do Desassossego, Tren de sombras, Schakale und Araber, Estorvo, O cerco (traduzione di Polax), Ha'Meshotet, What Where, Rockaby, Come and go, Naufragio, Barăo Olavo, O Horrivél, La influencia, Zirneklis, La femme 100 tętes, Alpeis, Szürkület, V gorakh moyo serdtse, Brillianty. Pokhischenie, Basta, Devyat Sem Sem, Two Gates of Sleep, Saç, You Are Not I, Sevmek zamani, Koniec świata, Poyraz, Mikres eleftheries, Uncut family, Que hay para cenar, querida?, Els Porcs, Ice cream, La invención de la carne, Dafnis y Cloe, Swedenborg, Ombres de foc, A zona, Ja tože choču, Tokyo Giants, Raoul Servais, l'Intégrale des courts métrages, Prostaya smert, Hitparkut

Sottotitoli per AsianWorld: Jao nok krajok, Hagane, Hako



...fredde luci parlano...






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi