Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * * 1 Voti

[RECE][SUB] Bal


1 risposta a questa discussione

#1 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4372 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 December 2015 - 07:53 PM

Immagine inserita


Titolo internazionale: Honey
Regia: Semih Kaplanoglu
Paese: Turchia
Anno: 2010
Genere: Drammatico
Durata: 103'
Lingua: Turco
Interpreti: Bora Altas (Yusuf), Erdal Besikçioglu (Yakup), Tülin Özen (Zehra)

Immagine inserita Immagine inserita

Sinossi

Yusuf è un tenero (quanto taciturno) fanciullo che vive in un remoto villaggio montano della Turchia. Conduce una vita decisamente semplice insieme alla madre Zehra e al padre Yakup. Quest'ultimo è un apicoltore che fatica a trovare dei luoghi adatti per far prosperare la propria attività. Il rapporto paterno è sicuramente quello che più interessa al bambino poiché solo con lui riesce realmente ad aprirsi e a confidarsi, non urlando ma solo coi sussurri.


Immagine inserita


Commento di JulesJT

*CONTIENE SPOILER*

Lungometraggio che scoprii anni fa e del quale mi innamorai follemente fin dai primi minuti di visione.
Davvero splendida questa relazione padre-figlio che si basa su semplici gesti, scherzetti innocenti e interazione con l'ambiente circostante.
Il giovane Yusuf, infatti, adora girovagare per i bochi insieme al papà e non vede mai l'ora di ampliare il proprio vocabolario chiedendogli i nomi dei fiori o quant'altro.
Il padre sembra essere apparentemente una persona fredda e distaccata ma invece riesce a manifestare il proprio affetto per il figlio in modo pacato e senza sprecare troppe parole.
Yusuf pende letteralmente dalle sue labbra.
Purtroppo la madre - anch'essa lavoratrice - non riesce a comunicare col bimbo come vorrebbe e vive soffocando questa inquietudine perché le uniche risposte che riceve sono dei balbettii. Yusuf fatica infatti a esprimersi tramite la parola, o meglio, riesce a sbloccarsi solo quando si sussurra. Ciò gli crea non pochi problemi soprattutto in ambiente scolastico dove viene spesso schernito dai compagni - che non frequenta e coi quali non gioca mai - e snobbato dall'insegnante.
Soltanto la purissima atmosfera montana e le parole del padre Yakup sembrano rasserenarlo.
Decisamente un'ottima pellicola, povera di dialoghi ma ricca di sentimento e che si fa apprezzare soprattutto per l'estrema attenzione nei confronti di Madre Natura; ci si immerge in essa, si medita, la si contempla, la si ama e ci si adagia dolcemente.
Orso d'Oro al Festival di Berlino 2010.


Immagine inserita


Recensione e traduzione: JulesJT


SOTTOTITOLI
(Versione: Blu-ray)
Allega file  Bal.AsianWorld.zip   8.84K   72 Numero di downloads



Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#2 Darkou

    Cameraman

  • Membro
  • 896 Messaggi:
  • Location:Saffattirrella
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 December 2015 - 08:48 PM

Grazie Jules! La rece mi ha convinto, lo provo con piacere! :em89: :em73:

>>AIUTATEMI, CONSIGLIATEMI DEI FILM!!<<


Immagine inserita


Traduzioni "Cinema Asiatico": Legend of the Wolf (Hong Kong; 1997); Shaolin Mantis (Hong Kong; 1978); Crippled Avengers (Hong Kong; 1978); Five Element Ninjas (Hong Kong; 1982); Opium and the Kung Fu Master (Hong Kong; 1984); Rikidōzan (Corea del Sud; 2004); Empress Wu Tse-Tien (Hong Kong; 1963); Shaolin and Wu Tang (Hong Kong; 1983); The Shaolin Temple (Hong Kong; 1982); The Kid from the Big Apple (Malesia; 2016); Slice (Thailandia; 2009); Tiger on the Beat (Hong Kong; 1988);

Traduzioni "L'altro Cinema": Dancehall Queen (Giamaica; 1997); Khadak (Belgio; 2006); Dragon Ball Z: Light of Hope (USA; 2014); Sleeping Dogs: Live Action (USA; 2012); One Love (Giamaica; 2003);


"Escape from Babylon"






2 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 2 ospiti, 0 utenti anonimi