Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

- - - - -

[RECE][SUB] Ha'Meshotet


9 risposte a questa discussione

#1 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 20 April 2012 - 09:48 AM

Immagine inserita

Ha'Meshotet aka The wanderer
Israele, 2010
86 min.
Regia: Avishai Sivan
Sceneggiatura: Avishai Sivan
Montaggio: Avishai Sivan, Nili Feller
Fotografia: Shai Goldman
Costumi: Noa Yallon
Scenografia: Yang Yuval Gilad, Lin Baru
Interpreti e personaggi: Omri Fuhrer (Isaac)Ali Nassar (Padre)Ronit Peled (Madre)Shani Ben-Haim (Dafna)

Immagine inserita


Di spalle, un uomo, si scoprirà un giovane, studente di yeshiva e figlio unico di una famiglia divenuta ortodossa dopo fatti del passato appena accennati in sotto-dialoghi, attraversa un ponte pedonale che collega due lati della zona in cui vive. All’inizio, durante e alla fine del film, in momenti diversi delle giornate. Silenziosamente. Come nel silenzio, e in un minimalismo ricercato che in quei silenzi si specchia, e viceversa, s’inscrive Ha’Meshotet (The Wanderer), primo lungometraggio di finzione del trentatreenne regista israeliano Avishai Sivan, ma noto da una decina d’anni per il suo lavoro di ricerca nei territori dell’arte e del cinema sperimentale (tra le sue opere il monumentale The Soap Opera of a Frozen Filmmaker, antologia in sette episodi realizzata tra il 2000 e il 2007).


Immagine inserita


Immagine inserita


Ha’Meshotet del cinema d’arte mantiene il rigore formale, l’estrema rappresentazione di una forma che si ri-produce, di una costruzione narrativa per appunti, che non sciolgono le situazioni. Mentre il pre-testo è altrettanto ridotto all’essenziale e, come infine le immagini, alquanto semplificato. Ovvero, la malattia fisica e il disagio mentale di un personaggio, l’errante, il vagabondo, come si fa chiamare, Isaac, prima e dopo la scoperta della sua sterilità, che rappresentano la malattia e il disagio sociale di un intero paese e di generazioni differenti che lo abitano (dai genitori del ragazzo agli amici di Isaac ai corpi anonimi da lui incontrati nel suo vagabondare notte e giorno per le strade della città).


Immagine inserita


Immagine inserita


Sivan osserva, come un documentarista e da distante, istanti nella vita di un personaggio che assomiglia sempre più a uno zombi, dagli occhi al modo di camminare, nel suo vagare muto, catatonico o improvvisamente violento. Senza che da quello stato - anche quando, forse, vorrebbe, recandosi al commissariato di polizia dopo avere stuprato una ragazza ubriaca - esca mai. Sempre intrappolato dai muri che disegnano la geografia antica e moderna della città (compresa l’inquadratura del muro fatto costruire da Israele per devastare ancor più la popolazione e il territorio palestinese), dal ponte sopraelevato e dalle sue strutture di protezione, e dalla porta dell’appartamento dove vive con i genitori che, nell’ultima inquadratura, Isaac chiude alle sue spalle, sparendo nel buio.
Giuseppe Gariazzo – www.sentieriselvaggi.it

Immagine inserita




Buona visione


SOTTOTITOLI

Allega file  The.Wanderer.(Hameshotet).AsianWorld.it.zip   5.11K   57 Numero di downloads


Messaggio modificato da bowman il 25 May 2012 - 03:13 PM

Sottotitoli per Altro Cinema: Spalovač mrtvol, Golem, Sanatorium Pod Klepsydra, Vtáčkovia, siroty a blázni, Das schloss , Postava k podpírání , PrevraŠčenije, Mucedníci lásky, Posetitel Muzeya, Kinetta, O slavnosti a hostech, Iavnana, Pokój saren, Amerika, Sami, Menschenkörper, Klassenverhältnisse, Woyzeck, De grafbewaker, Muukalainen, Na wylot, Zbehovia a pútnici, Cztery noce z Anna, Kynodontas, Katalin Varga, Gyerekgyilkosságok, Liverpool, Jeanne Dielman, 23 quai du Commerce, 1080 Bruxelles, Höhenfeuer, La Chevelure, La ville des Pirates, Szegénylegények, PVC-1, Die Verwandlung, Adoration, Zamok, Las, Toute une nuit, Ohio Impromptu, Catastrophe, Die Linkshändige frau, Mange, ceci est mon corps , L'evangile du cochon créole, A erva do rato, Le puits et le pendule, Gospodin Oformitel, Traumstadt, Fövenyóra, Le professeur Taranne, L'imitation du cinéma, Büntetőexpedició, Pőrgu, Cuadecuc, vampir, Stićenik, Filme do Desassossego, Tren de sombras, Schakale und Araber, Estorvo, O cerco (traduzione di Polax), Ha'Meshotet, What Where, Rockaby, Come and go, Naufragio, Barăo Olavo, O Horrivél, La influencia, Zirneklis, La femme 100 tętes, Alpeis, Szürkület, V gorakh moyo serdtse, Brillianty. Pokhischenie, Basta, Devyat Sem Sem, Two Gates of Sleep, Saç, You Are Not I, Sevmek zamani, Koniec świata, Poyraz, Mikres eleftheries, Uncut family, Que hay para cenar, querida?, Els Porcs, Ice cream, La invención de la carne, Dafnis y Cloe, Swedenborg, Ombres de foc, A zona, Ja tože choču, Tokyo Giants, Raoul Servais, l'Intégrale des courts métrages, Prostaya smert, Hitparkut

Sottotitoli per AsianWorld: Jao nok krajok, Hagane, Hako



...fredde luci parlano...


#2 Shimamura

    Agente del Caos

  • Moderatore
  • 3524 Messaggi:
  • Location:La fine del mondo
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 April 2012 - 06:52 PM

Subs allegati, grazie Mastro bowman

Hear Me Talkin' to Ya



Immagine inserita



Subtitles for AsianWorld:
AsianCinema: Laura (Rolla, 1974), di Terayama Shuji; Day Dream (Hakujitsumu, 1964), di Takechi Tetsuji; Crossways (Jujiro, 1928), di Kinugasa Teinosuke; The Rebirth (Ai no yokan, 2007), di Kobayashi Masahiro; (/w trashit) Air Doll (Kuki ningyo, 2009), di Koreeda Hirokazu; Farewell to the Ark (Saraba hakobune, 1984), di Terayama Shuji; Violent Virgin (Shojo geba-geba, 1969), di Wakamatsu Koji; OneDay (You yii tian, 2010), di Hou Chi-Jan; Rain Dogs (Tay yang yue, 2006), di Ho Yuhang; Tokyo Olympiad (Tokyo Orimpikku, 1965), di Ichikawa Kon; Secrets Behind the Wall (Kabe no naka no himegoto, 1965) di Wakamatsu Koji; Black Snow (Kuroi yuki, 1965), di Takechi Tetsuji; A City of Sadness (Bēiqíng chéngshì, 1989), di Hou Hsiao-hsien.
AltroCinema: Polytechnique (2009), di Denis Villeneuve ; Mishima, a Life in Four Chapters (1985), di Paul Schrader; Silent Souls (Ovsyanky, 2010), di Aleksei Fedorchenko; La petite vendeuse de soleil (1999), di Djibril Diop Mambéty; Touki Bouki (1973), di Djibril Diop Mambéty.
Recensioni per AsianWorld: Bakushu di Ozu Yasujiro (1951); Bashun di Ozu Yasujiro (1949); Narayama bushiko di Imamura Shohei (1983).

#3 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3898 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 April 2012 - 08:42 PM

Grazie bowman !!!

#4 Sazuke

    Operatore luci

  • Membro
  • 251 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 21 April 2012 - 10:40 AM

Grazie!!!

#5 Umberto D.

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 22 April 2012 - 01:43 PM

grazie tante bowman :)

La maggior parte dei film segue lo stesso schema: azione, cut, azione, cut.

Si limitano a seguire una trama. Ma la storia non è solo nelle azioni umane,

tutto può essere storia. Un uomo che aspetta in un angolo può essere una storia." Béla Tarr


#6 *StevE*

    Microfonista

  • Membro
  • 119 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 17 May 2012 - 08:05 PM

Grazie bowman, altro film interessantissimo!

#7 tartakirka

    Ciakkista

  • Membro
  • 66 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 May 2012 - 01:27 AM

grazie per la proposta, ma dove si trova?

#8 Cignoman

    Direttore del montaggio

  • Membro storico
  • 2847 Messaggi:
  • Location:Nowhere
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 May 2012 - 07:32 AM

Bomba, direi!!! Grazie!
P.S. Solo che non so dove trovarlo...

Messaggio modificato da Cignoman il 19 May 2012 - 07:37 AM

Immagine inserita


#9 bowman

    Cameraman

  • Membro
  • 738 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 25 May 2012 - 02:42 PM

Pm di massa... :em60:
Sottotitoli per Altro Cinema: Spalovač mrtvol, Golem, Sanatorium Pod Klepsydra, Vtáčkovia, siroty a blázni, Das schloss , Postava k podpírání , PrevraŠčenije, Mucedníci lásky, Posetitel Muzeya, Kinetta, O slavnosti a hostech, Iavnana, Pokój saren, Amerika, Sami, Menschenkörper, Klassenverhältnisse, Woyzeck, De grafbewaker, Muukalainen, Na wylot, Zbehovia a pútnici, Cztery noce z Anna, Kynodontas, Katalin Varga, Gyerekgyilkosságok, Liverpool, Jeanne Dielman, 23 quai du Commerce, 1080 Bruxelles, Höhenfeuer, La Chevelure, La ville des Pirates, Szegénylegények, PVC-1, Die Verwandlung, Adoration, Zamok, Las, Toute une nuit, Ohio Impromptu, Catastrophe, Die Linkshändige frau, Mange, ceci est mon corps , L'evangile du cochon créole, A erva do rato, Le puits et le pendule, Gospodin Oformitel, Traumstadt, Fövenyóra, Le professeur Taranne, L'imitation du cinéma, Büntetőexpedició, Pőrgu, Cuadecuc, vampir, Stićenik, Filme do Desassossego, Tren de sombras, Schakale und Araber, Estorvo, O cerco (traduzione di Polax), Ha'Meshotet, What Where, Rockaby, Come and go, Naufragio, Barăo Olavo, O Horrivél, La influencia, Zirneklis, La femme 100 tętes, Alpeis, Szürkület, V gorakh moyo serdtse, Brillianty. Pokhischenie, Basta, Devyat Sem Sem, Two Gates of Sleep, Saç, You Are Not I, Sevmek zamani, Koniec świata, Poyraz, Mikres eleftheries, Uncut family, Que hay para cenar, querida?, Els Porcs, Ice cream, La invención de la carne, Dafnis y Cloe, Swedenborg, Ombres de foc, A zona, Ja tože choču, Tokyo Giants, Raoul Servais, l'Intégrale des courts métrages, Prostaya smert, Hitparkut

Sottotitoli per AsianWorld: Jao nok krajok, Hagane, Hako



...fredde luci parlano...






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi