Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 3 Voti

[RECE][SUB] Tikkun


5 risposte a questa discussione

#1 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4084 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 January 2017 - 09:13 PM

Immagine inserita


Regia: Avishai Sivan
Paese: Israele

Anno: 2015
Genere: Drammatico
Durata: 120'
Lingua: Ebraica - Yiddish
Interpreti: Aharon Traitel (Haim-Aaron), Khalifa Natour (padre), Gur Sheinberg (Yanke, il fratello)



Immagine inserita Immagine inserita

Sinossi

Haim-Aaron è uno studente yeshiva che vive un'esperienza traumatica.
Tale avvenimento accenderà in lui sensazioni e desideri mai provati in precedenza unitamente a un senso di non appartenenza, una sorta di inquietudine.

Immagine inserita


Commento di JulesJT


*CONTIENE SPOILER*

Sivan torna ad affrontare i temi dell'ortodossia e del malessere esistenziale già visionati nel suo esordio The Wanderer (2010).
In questo caso il cambiamento avviene dopo aver visto la morte da vicino, situazione che ha inevitabilmente scosso l'animo del protagonista inducendolo a mettere in discussione tutto ciò che aveva imparato fino ad allora. Ha avvertito l'insinuarsi del piacere sessuale, l'emergere di sensazioni naturali che gli erano sempre state celate per via dell'intenso impegno profuso nello studio. Insieme ad esse ha inoltre sentito la necessità di cercare risposte inerenti l'ultraterreno che l'hanno gradualmente allontanato dalla sicurezza familiare.
Eppure non sembrava trovare mai l'appagamento: si nutriva poco, non dormiva, era spesso teso, non sapeva come concretizzare ciò che avvertiva dentro di sé, non era capace infatti di interagire in modo sereno col sesso opposto e questo fatto lo si evince soprattutto in una delle sequenze finali dove arriva addirittura a sfiorare la necrofilia.
Tikkun significa letteralmente "riparazione del mondo" in ebraico, intesa come perfezionare il creato, ossia una realtà che lo stesso Haim-Aaron non riconosceva più come raggiungibile e che l'ha condotto lungo la strada della perdizione secondo la sua comunità ma della liberazione per altri.
Davvero un lungometraggio notevole che lascia spazio a numerose chiavi di lettura e di approfondimento.






Traduzione e recensione: JulesJT


SOTTOTITOLI
(Versione: DVD)
Allega file  Tikkun.AsianWorld.zip   9.78K   64 Numero di downloads


Messaggio modificato da JulesJT il 10 January 2017 - 07:25 PM


#2 cuorenucleare

    Ciakkista

  • Membro
  • 58 Messaggi:
  • Location:Napoli
  • Sesso:

Inviato 14 January 2017 - 11:44 AM

Grazie mille! :)

#3 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4084 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 14 January 2017 - 11:47 AM

Visualizza Messaggiocuorenucleare, il 14 January 2017 - 11:44 AM, ha scritto:

Grazie mille! :)

:em71:

#4 Iloveasia

    Ciakkista

  • Membro
  • 84 Messaggi:
  • Location:Milano
  • Sesso:

Inviato 18 January 2017 - 06:29 PM

Grazie Jules, sempre interessanti queste incursioni nel mondo dell'ortodossia ebraica. Più che il rapporto con Dio, il fulcro del film sembra il rapporto con la corporeità. Un film molto austero (e anche audace in alcune scene) che però di per sé non significa capolavoro.

#5 ladyglamrock

    Ciakkista

  • Membro
  • 55 Messaggi:
  • Location:Rome
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 30 March 2017 - 05:14 PM

Grazie :)

#6 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4084 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 09 April 2017 - 12:21 PM

Visualizza Messaggioladyglamrock, il 30 March 2017 - 05:14 PM, ha scritto:

Grazie :)

Non c'è di che. :em69:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi