Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RETRO] Sull'onda di Taiwan - Cinema di ieri e oggi


17 risposte a questa discussione

#10 polpa

    It’s Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9215 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 19 November 2015 - 12:37 AM

Avete fatto venire voglia anche a me di rituffarmi nel cinema taiwanese, di cui in realtà non ho poi visto così tanto, a parte i capisaldi. Non so quando potrò, ma lo farò. Spero presto. :dancesmile:

#11 Lisbeth

    Ciakkista

  • Membro
  • 59 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 23 November 2015 - 07:32 PM

Complimenti per l'iniziativa, ho visto alcuni titoli e mi sono piaciuti molto.
Ne approfitterò per recuperare anche gli altri! :em64:

#12 mariolini

    Microfonista

  • Membro
  • 140 Messaggi:
  • Location:Salento
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 November 2015 - 02:17 PM

Lunga vita a tutti voi! :em83: :em83: :em83:

#13 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4331 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 29 November 2015 - 06:46 PM

Oggi si chiude di fatto la terza (e conclusiva) settimana dedicata alla retrospettiva sul cinema di Taiwan.
Si è trattato di un progetto iniziato oltre un anno fa perché inizialmente avevo pensato a uno speciale sul compianto Edward Yang.
Tuttavia - col passare del tempo - le cose sono cambiate e ho sposato l'idea dell'admin François Truffaut, ossia quella di focalizzarci sull'intero panorama cinematografico dell'isola di Formosa a partire dalla new wave degli anni '80 fino ai giorni nostri.
Raggruppare tutto il materiale necessario e - soprattutto - mantenere i contatti non è stato affatto semplice e più di una volta mi sono domandato se ce l'avremmo fatta.
Fortunatamente tutto si è svolto come da programma e devo ammettere che alla fine questa iniziativa si è rivelata essere davvero interessante, ben curata e utile per approfondire il discorso su un cinema che merita soltanto rispetto.
Inutile dire che ho un debole per il già citato Yang e per Hou Hsiao-hsien ma ogni film qui proposto merita la visione poiché è stato scelto proprio per darvi la possibilità di seguire l'evoluzione delle diverse new wave in modo corretto e rispettandone l'ordine cronologico.
Sono fiero di averne fatto parte e di aver potuto contribuire a qualcosa del genere.
Grazie davvero a tutti per la preziosa collaborazione.

:Taiwan:

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#14 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12910 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 30 November 2015 - 10:31 AM

Grazie a te Jules, senza di te non avrebbe visto la luce.
Spero che questo focus aiuti molti ad avvicinarsi ad un universo cinematografico ancora poco conosciuto.

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#15 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4331 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 30 November 2015 - 10:52 AM

Visualizza MessaggioFrançois Truffaut, il 30 November 2015 - 10:31 AM, ha scritto:

Spero che questo focus aiuti molti ad avvicinarsi ad un universo cinematografico ancora poco conosciuto.

Verissimo. Ci sono una miriade di film che avrebbero meritato di essere inseriti in questa retrospettiva.
Purtroppo molti di questi sono irreperibili o in condizioni qualitativamente indecenti. È un peccato ma mai dire mai.
Tengo sempre d'occhio eventuali restauri.

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#16 sharunasbresson

    PortaCaffé

  • Membro
  • 7 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 03 March 2016 - 08:45 AM

Questa splendida iniziativa di Asianworld
avrà avvicinato molti al cinema taiwanese nel miglior periodo possibile per farlo. Dopo anni di irreperibilità dei loro film
improvvisamente Hou Hsiao Hsien ed Edward Yang ritrovano un pubblico.
Sta per essere pubblicato in america dalla criterion A brighter summer day, capolavoro di Yang in blu-ray (da copia restaurata e digitalizzazione in 4k) e a Taiwan stanno sfornando a getto continuo copie blu-ray con sottotitolo inglese dei primi Hou Hsiao Hsien, dei primi Tsai Ming Liang, dei primi film a episodi della scuola taiwanese (vi è contenuto anche l'esordio di Yang). Infine è stato appena pubblicato uno dei primi film prodotti da Hou Hsiao Hsien, Growing Up di Kun Hao Chen.

Insomma, per chi come me ama le composizioni in campo lungo girate con ottiche lunghe, con il loro sapore da miniature grafiche, è il momento migliore nella storia dell'home movie!

#17 François Truffaut

    Wonghiano

  • Amministratore
  • 12910 Messaggi:
  • Location:Oriental Hotel
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 March 2016 - 01:39 PM

Visualizza Messaggiosharunasbresson, il 03 March 2016 - 08:45 AM, ha scritto:

Questa splendida iniziativa di Asianworld
avrà avvicinato molti al cinema taiwanese nel miglior periodo possibile per farlo. Dopo anni di irreperibilità dei loro film
improvvisamente Hou Hsiao Hsien ed Edward Yang ritrovano un pubblico.
Sta per essere pubblicato in america dalla criterion A brighter summer day, capolavoro di Yang in blu-ray (da copia restaurata e digitalizzazione in 4k) e a Taiwan stanno sfornando a getto continuo copie blu-ray con sottotitolo inglese dei primi Hou Hsiao Hsien, dei primi Tsai Ming Liang, dei primi film a episodi della scuola taiwanese (vi è contenuto anche l'esordio di Yang). Infine è stato appena pubblicato uno dei primi film prodotti da Hou Hsiao Hsien, Growing Up di Kun Hao Chen.

Insomma, per chi come me ama le composizioni in campo lungo girate con ottiche lunghe, con il loro sapore da miniature grafiche, è il momento migliore nella storia dell'home movie!

Ben detto, speriamo ne arrivino altri, soprattutto dalla Criterion. ;)

Cinema Taiwanese su AsianWorld.it



Immagine inserita

Naomi Kawase: il cinema, i film

Immagine inserita



Sottotitoli per AsianWorld: The Most Distant Course (di Lin Jing-jie, 2007) - The Time to Live and the Time to Die (di Hou Hsiao-hsien, 1985) - The Valiant Ones (di King Hu, 1975) - The Mourning Forest (di Naomi Kawase, 2007) - Loving You (di Johnnie To, 1995) - Tokyo Sonata (di Kiyoshi Kurosawa, 2008) - Nanayo (di Naomi Kawase, 2008)

#18 ggrfortitudo

    Operatore luci

  • Membro
  • 376 Messaggi:
  • Location:Ozieri (SS)
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 July 2018 - 10:41 AM

Amo queste retrospettive, questi articoli, perché:
1) forniscono molti titoli degni di nota
2) esprimono un giudizio critico e una guida alla visione che permette - dunque - di conoscere i pensieri, le idee, le volontà di chi lavora a queste pellicole.

Comincio subito a inserire nella mia lista i titoli proposti.

Grazie.

:em41: :em41: :em41:

Immagine inserita






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi