Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Secretly and Greatly


17 risposte a questa discussione

#1 BakaGirls Fansub

    Cameraman

  • Membro
  • 555 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 06 May 2014 - 04:15 PM

Il BakaGirls Fansub

presenta


Immagine inserita



Titolo originale: Eunmilhage Widaehage

Regia: Jang Cheol Soo

Durata: 123 minuti

Al cinema: 5 giugno 2013

Nazionalità: coreana


Cast


Kim Soo Hyun è Won Ryu Hwan

Park Ki Woong è Lee Hae Rang

Lee Hyun Woo è Lee Hae Jin

Son Hyun Joo è Kim Tae Won

Park Hye Sook è Jeon Soo Im

Kim Sung Kyun è Seo Soo Hyuk

Go Chang Seok è Seo Sang Goo

Jang Gwang è Go Young Gam



Trama


L'agente segreto nordcoreano Ryu Han ha ricevuto il compito di infiltrarsi in Sud Corea come spia e così, per due anni, nel ruolo dello scemo del villaggio di una cittadina rurale osserva le abitudini della popolazione e intanto attende pazientemente nuovi ordini dai suoi superiori. Un giorno, altre due spie, Hae Rang - che vestirà i panni di una rock star - e Hae Jin - che si dovrà invece adattare alla vita di comune studente - vengono mandati nella stessa cittadina di Ryu Han, che li aiuterà ad abituarsi alla vita nel sud. Ma improvvisamente i tre agenti ricevono un ordine inaspettato: suicidarsi.



SOTTOTITOLI

(versione: ZrL)




Credits

Traduzione: Diddychan

Revisione: A.J.

Quality Check: Sakiyu





Ordina il DVD su

Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 06 May 2014 - 06:26 PM

Immagine inserita


#2 Darkou

    Cameraman

  • Membro
  • 901 Messaggi:
  • Location:Saffattirrella
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 May 2014 - 05:05 PM

Oh! ma c'è il Re piagnone! xD mi sa che me lo guardo, grazie ragazze!

Messaggio modificato da Darkou il 06 May 2014 - 05:06 PM

>>AIUTATEMI, CONSIGLIATEMI DEI FILM!!<<


Immagine inserita


Traduzioni "Cinema Asiatico": Legend of the Wolf (Hong Kong; 1997); Shaolin Mantis (Hong Kong; 1978); Crippled Avengers (Hong Kong; 1978); Five Element Ninjas (Hong Kong; 1982); Opium and the Kung Fu Master (Hong Kong; 1984); Rikidōzan (Corea del Sud; 2004); Empress Wu Tse-Tien (Hong Kong; 1963); Shaolin and Wu Tang (Hong Kong; 1983); The Shaolin Temple (Hong Kong; 1982); The Kid from the Big Apple (Malesia; 2016); Slice (Thailandia; 2009); Tiger on the Beat (Hong Kong; 1988); Hand of Death (Hong Kong; 1976);

Traduzioni "L'altro Cinema": Dancehall Queen (Giamaica; 1997); Khadak (Belgio; 2006); Dragon Ball Z: Light of Hope (USA; 2014); Sleeping Dogs: Live Action (USA; 2012); One Love (Giamaica; 2003);


"Escape from Babylon"


#3 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4408 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 May 2014 - 06:14 PM

Grazie della proposta !

#4 Woody

    Microfonista

  • Membro
  • 167 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 May 2014 - 07:10 PM

Graaaaaazie!

#5 andreapulp

    Microfonista

  • Membro
  • 157 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 May 2014 - 07:40 PM

Grazie infinite della proposta :)

#6 Arms

    Microfonista

  • Membro
  • 203 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 06 May 2014 - 07:43 PM

Grandi BakaGirls! Grazie x aver tradotto questo film! Vale davvero la pena!!! Lo rivedrò volentieri!
Immagine inserita

#7 Sakiyu

    Ciakkista

  • Membro
  • 98 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 May 2014 - 01:52 PM

Grazie a tutti dell'accoglienza! Siamo curiose di leggere qualche bella recensione.

Io ho visto questo film tre volte e per tre volte mi ha toccata in una maniera impressionante. Non vedo l'ora di confrontarmi con altre opinioni.

~ VOTACI OGNI MESE QUI TRA I TOP FORUM ~

Proud to be part of Bakagirls Fansub


“Do you know what it means to become an adult? It means there’s less and less to smile about.
So we’ll have to smile even more, even if we have to force it.” (Dream High)


#8 Kiny0

    Direttore della fotografia

  • Moderatore
  • 1708 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 08 May 2014 - 02:27 PM

Sembra interessante! Grazie!
Tradotti per AsianWorld Cinema Asiatico Lost in Beijing (2007), Buddha Mountain (2010: w/ fabiojappo), Dirty Maria (1998), Samurai Rebellion (1967), The Ravaged House (2004: w/ fabiojappo), Freesia: Bullet Over Tears (2007), Cuffs (2002), Tokyo Marigold (2001: w/ fabiojappo), Villon's Wife (2009), Yellow Flower (1998), Going My Home - ep.06 (2012), A Gap in the Skin (2005); Altro Cinema A Time for Drunken Horses (2000), Marooned in Iraq (2002), Mio in the Land of Faraway (1987); Retrospettive Kumakiri Kazuyoshi (w/ fabiojappo & Tyto), Asano Tadanobu (w/ calimerina66, fabiojappo & ReikoMorita); Recensioni Il racconto di Watt Poe (1988); Revisioni 1778 Stories of Me and My Wife (2011), Under the Hawthorn Tree (2011), Mekong Hotel (2012), Headshot (2011), BARFI! (2012), Rhino Season (2012), Metéora (2012), Secret Chronicle: She Beast Market (1974), The Other Bank (2009), The Good Road (2013), Just the Wind (2012), Daf (2003), AUN (2011), Jin (2013), Day and Night (2004), Nothing's all bad (2010), Saving General Yang (2013), Miss Zombie (2013), Legend of the Wolf (1997), Here comes the Bride (2010), Omar (2013), The Missing Picture (2013), The Legend of the Eight Samurai (1983), A Scoundrel (1965), Hope (2013), Empress Wu Tse-Tien (1963), Be with You (2018), Rage (2016), Himeanole (2016), Her Love Boils Bathwater (2016), Cutie Honey: Tears (2016), Good Morning Show (2016); Lavori in corso: Cinema Asiatico Snakes and Earrings (35%), Dragons Forever (10%); Altro Cinema -.

#9 Veratre

    Operatore luci

  • Membro
  • 388 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 11 May 2014 - 04:19 PM

Questo film l'ho visto esattamente sei mesi fa, in aereo, mentre me ne volavo in Corea, così è evidente che per me si tratti di una pellicola carica di ricordi, di malinconia, di affetto... ma al di là di questo c'è il dato fondamentale: questo film mi è piaciuto molto e non solo perché ero tramortita dalle centoventisei ore di volo e scalo!

Non è la prima volta - e immagino non lo sia per molti di voi - che guardo un prodotto che si occupa dello spinoso tema della contrapposizione tra Nord e Sud Corea, quindi un minimo di "infarinatura" su come venga generalmente affrontato, almeno dalla parte meridionale della penisola, me la sono fatta, tanto per avere un qualche termine di paragone; eppure sono rimasta sorpresa dall'approccio di Jang Cheol Soo, perché se di contrasto ovviamente si parla, ogni qual volta che le due "metà" sono messe a paragone, in questo caso la dicotomia si ritrova - metaforicamente ma che in maniera più evidente non si potrebbe - anche nella struttura del film, e questa estensione del concetto di contrapposizione non mi era mai capitato di vederla, e l'ho apprezzata.

Tutta la prima parte, infatti, non sembrerebbe in alcun modo diversa dalla classica commedia slapstick che ironizza sulla realtà sudcoreana - strizzandole l'occhio col fare benevolo di un nonno - caricando, ancora una volta di valori opposti, la realtà nordcoreana, mentre la seconda parte del film si trasforma in una pellicola d'azione condita di sangue e amarissime lacrime.

Il punto di forza di questa scelta, secondo me, è che la mano del regista ha saputo far convivere questi due opposti in maniera tutto sommato naturale, e se il rapido passaggio dal comico al tragico può lasciare inizialmente interdetti, con un po' di elasticità di pensiero ci si può abbandonare all'idea che la dicotomia venga trattata come un concetto-limite che finisce per sfociare nella trascendenza, ovvero la si accetta per quello che è, senza cercare di darsi troppe spiegazioni, consapevoli solo di esserne rimasti affascinati.

Ed è esattamente questo l'effetto che Secretly and Greatly ha avuto su di me: quello di aver apprezzato, di aver empatizzato con i protagonisti e con le loro sofferenze e gioie, senza di fatto averle capite pienamente, e non per una mancanza di sceneggiatura, ma sia per un'estraneità culturale/geografica/sociale, sia perché così ha voluto chi ha raccontato la storia.

Sono stati tantissimi i momenti di nodo alla gola, la scena finale in primis, così come sono state innumerevoli le perle interpretative sparse qua e là dai protagonisti: ancora una volta Kim Soo Hyun e Park Ki Woong eccezionali, più che all'altezza del ruolo, nonostante la giovane età che sulla carta li renderebbe poco credibili nel ruolo di spie esperte e letali.

Una visione che consiglio di cuore.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi