Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] The Monkey King: Uproar in Heaven


  • Non puoi rispondere a questa discussione
Nessuna risposta a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4635 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 October 2020 - 01:35 PM

The Monkey King: Uproar in Heaven

Da nao tian gong

Immagine inserita

Anno: 1963
Durata: 92 min.
Genere: Animazione / Avventura
Regia: Wan Laiming, Tang Cheng





Presentazione di ggrfortitudo

Il film si può trovare in due titoli: Havoc in Heaven o Uproar in Heaven ma il significato è lo stesso: Tumulto, Baraonda, Terremoto… in Paradiso. Basterebbe il solo titolo a illustrare la trama del film. Comunque, The Monkey King è un classico film d'animazione cinese che si basa sul celebre romanzo cinese pubblicato nel XVI secolo e attribuito al romanziere e poeta cinese della dinastia Ming, Wu Cheng'en: Journey to the West (Viaggio in Occidente).

Sun Wukong è un re scimmia sopra le righe, burlone, dispettoso ma anche di buon cuore. Regna sovrano sulle altre scimmie sulla Montagna dei Fiori e dei Frutti. Sun Wukong è alla ricerca di un'arma perfetta, un'arma che sia alla sua altezza; si reca, perciò, dal suo vicino, Il Re Dragone che regna sugli abissi del mare. Il Re Dragone arriva a offrirgli un bastone, usato dagli dei per placare gli oceani. Tuttavia, il Re Dragone si pente presto del suo dono e denuncia il “furto” all'Imperatore di Giada, colui che regna nei cieli. Sun Wukong viene dunque convocato in Paradiso e – per tenerlo buono – gli viene conferito l'incarico di capo delle scuderie imperiali. Ma Sun Wukong viene subito molto criticato dai ministri e messo in cattiva luce davanti all'Imperatore perché – dicono – ha lasciato troppa libertà ai cavalli imperiali. Sun Wukong, allora, stanco delle beghe di corte, ritorna alla sua montagna e rivendica il titolo di "Gran Saggio Pari del Paradiso". L'Imperatore dei Cieli pensa che Sun Wukong abbia bisogno di una severa lezione e invia i suoi guerrieri più potenti per catturarlo e punirlo. Sun Wukong si troverà ad affrontare valenti avversari - tra i quali Nezha - e metterà in mostra, con ognuno di loro, la sua forza straordinaria e la sua guasconeria.

Su Wukong, il Re Scimmia, potrebbe essere un'allegoria di Mao Zedong, la sua Montagna dei Fiori e dei Frutti potrebbe rappresentare la Cina moderna, il Tumulto in Paradiso può anche essere associato alla Rivoluzione Culturale stessa. Ironia della sorte, dopo la chiusura del loro studio di animazione, i fratelli Wan - tutti registi - furono mandati a lavorare in una remota fattoria come parte del loro processo di "rieducazione". Il film può essere, dunque, interpretato come una critica feroce verso i potenti di turno, pomposi, egoisti e lontani dalla realtà. Sun Wukong rappresenta la rivoluzione stessa, un processo di libertà per tutti. Sun Wukong, infatti, appena nominato Custode delle Stalle Imperiali, non esita a liberare i cavalli sotto la sua custodia perché, liberi di pascolare, sono così più felici. Perfino i suoi sudditi, le scimmie della montagna, sono allegre, spensierate, libere; Sun Wukong non le chiama 'sudditi' ma 'figlioli'. E ha molta cura di loro: con il suo bastone salva anche la vita a una scimmietta che stava precipitando da un albero, poi la abbraccia e – per gioco – la fa accomodare sul suo trono. Sun Wukong è davvero un 'Grande Saggio'.



Immagine inserita



SOTTOTITOLI


Traduzione: ggrfortitudo




Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 24 October 2020 - 02:11 PM






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi