Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Going My Home (10/10)


53 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3859 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 09:20 AM

Going My Home

ゴーイング マイ ホーム

Immagine inserita



Serie tv scritta e diretta da:

Hirokazu Koreeda


Immagine inserita



Genere: Family
Numero episodi: 10
Durata: 46 min. (il primo è doppio)
In onda: ottobre-dicembre 2012
Rete televisiva: Fuji TV


Cast:

Immagine inserita



Traduzione sottotitoli per AsianWorld.it:

GraziaSS, fabiojappo, Machisu, andreapulp, Kiny0, Cignoman, Tyto, JulesJT

Revisioni e presentazione: fabiojappo

-------------------------

dedicato a Cignoman


Immagine inserita



Trama (del primo episodio). Ryota Tsuboi si occupa di marketing e pubblicità in una grande azienda. Sua moglie Sae è una food stylist. Hanno una figlia, Moe, una bambina tranquilla che però preoccupa un po' i genitori perché dice di vedere delle creature immaginarie. Un giorno l’improvvisa malattia del padre costringe Ryota ad andare nella sua città natale, dove si trovano anche la sorella e la madre. Durante una visita all'ospedale si imbatte in una misteriosa ragazza...


Commento (generale). Abbiamo cominciato a pensare a questo progetto appena saputo dell’esistenza della miniserie. Koreeda è uno dei registi giapponesi più importanti degli ultimi vent’anni e AsianWorld.it ha contributo a far conoscere un po’ il suo cinema anche tra gli appassionati italiani con la traduzione dei sottotitoli di quasi tutti i suoi film (controllare in archivio). Film spesso straordinari che è difficile non amare. Da qui la voglia di proporre anche questo lavoro per la televisione. Un dorama in dieci episodi che in patria, peccato, non è andato benissimo a livello di audience. Da un certo punto di vista anche un dato rassicurante per chi apprezza il cinema di Koreeda, “garanzia” che l’autore giapponese non è sceso a compromessi per attirare più pubblico possibile. Detto questo, la serie presenta tutte le caratteristiche per coinvolgere ogni tipo di spettatore che non cerca per forza azione e alta tensione. A partire dalla varietà e dalla simpatia dei personaggi. I volti sono quelli di interpreti noti come Hiroshi Abe e You, già protagonisti di Still Walking di Koreeda (lui presente anche in I Wish e lei in Nobody Knows), e ancora Aoi Miyazaki e Toshiyuki Nishida. Senza dimenticare il resto del cast che funziona perfettamente. La serie tv affronta alcuni dei temi più cari al regista giapponese come i rapporti di famiglia, ma anche il trascorrere del tempo, la memoria. I rimandi più diretti sono sicuramente al già citato Still Walking, non solo per lo stesso attore protagonista e per il nome comune del personaggio: Ryota. Lo stile è ovviamente di gran classe. Non mancano sequenze con camera bassa (alla Ozu), dialoghi ripresi di lato senza necessariamente ricorrere al campo-controcampo, inserimenti improvvisi in scene che sembrano già iniziate. Da una parte spiazzanti dall'altra capaci di infondere fluidità all'insieme. Al racconto formato dall'accumulo di dettagli (a volte in apparenza poco significanti) che servono a rappresentare la vita. Le piccole cose che rendono universale una storia.


Immagine inserita



Hirokazu Koreeda nasce a Tokyo il 6 giugno del 1962. Sogna di fare lo scrittore, ma all’università sviluppa interesse per il cinema e dopo la laurea comincia a lavorare per la rete TV Man Union nota per la produzione di documentari. L’esordio come regista avviene nel 1991 con Lessons from a Calf sull’impresa dei bambini di una scuola elementare che allevano una mucca. Negli anni seguenti realizza altri documentari legati soprattutto a fatti di cronaca, ma anche al mondo della cultura come dimostrano i lavori dedicati allo scrittore Kenji Miyazawa e al cinema di Hou Hsiao-hsien e Edward Yang. Anche quando passerà con successo al cinema di finzione non abbandonerà completamente il genere. Da segnalare per esempio Without Memory, su un uomo che non riesce ad accumulare ricordi, e Journey without a end by Cocco, sulla nota cantante. Nel 1995 è però partita la carriera cinematografica di Koreeda, subito con un grande film come Maborosi che a Venezia vince il premio Osella per la miglior regia. Un altro festival italiano, quello di Torino, riconosce il valore del suo secondo lungometraggio: il particolarissimo After Life che si guadagna il premio per la migliore sceneggiatura. Per il lavoro seguente, Distance, il regista si ispira al mondo delle sette religiose (in particolare a quella di Aum Shinrikyo). E la cronaca, dolorosa, è alla base anche di Nobody Knows, tratto dalla storia vera di quattro fratellini abbandonati dalla madre. Capolavoro che riceve numerosi riconoscimenti internazionali, primo fra tutti quello per il miglior attore al festival di Cannes a Yuya Yagira (allora quattordicenne). Koreeda affronta poi due passaggi quasi obbligati per un regista giapponese: il film in costume, con Hana, e l'adattamento di una manga, con Air Doll. In mezzo a questi lungometraggi realizza il bellissimo dramma familiare Still Walking. Nel 2011 con I Wish i bambini tornano a essere protagonisti assoluti di un suo film, ma con toni meno drammatici. Si cimenta poi con la serie tv Going My Home che precede la realizzazione di Like Father Like Son con il quale ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes dell'anno scorso.

Il libro. Pochi mesi fa è uscito "Splendidi riflessi di ciò che ci manca. Il cinema di Kore-eda Hirokazu" a cura di Claudia Bertolé. La prima monografia vera e propria sul regista. Si parla in modo approfondito anche della serie tv.

L'intervista. Lo scorso novembre alcuni di noi hanno incontrato Koreeda al Festival di Roma. Ho potuto fare io stesso qualche domanda al maestro giapponese, una proprio su Going My Home.


Immagine inserita




SOTTOTITOLI

(versione consigliata: 720p)




:em69: Progetto completato :em69:




Immagine inserita

(Koreeda e il cast principale durante la presentazione ufficiale)




Theme Song

Yotsuba no Clover di Noriyuki Makihara





LO STAFF RICORDA CHE È VIETATO HARDSUBBARE O METTERE IN STREAMING
I SOTTOTITOLI PUBBLICATI SU ASIANWORLD.IT


Messaggio modificato da fabiojappo il 15 June 2014 - 12:08 PM


#2 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3859 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 10:33 AM

Si parte. Il nostro pensiero va a Cignoman che adorava Koreeda e teneva molto al progetto a cui stava lavorando con grande passione ed entusiasmo insieme a noi


* Ricordo che il primo episodio ha durata doppia (circa 100 minuti)

** I sottotitoli saranno rilasciati ogni domenica (salvo imprevisti)

*** Sottotitoli inglesi a cura dell'Heiwa

Messaggio modificato da fabiojappo il 13 April 2014 - 09:39 AM


#3 Asaka

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1300 Messaggi:
  • Location:Sotto un pianoforte. O davanti. Dipende.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 11:41 AM

Grazie all'intero team per la proposta e il lavoro di condivisione. Grazie per la presentazione curata e meticolosa.

Sarebbe bello poter ringraziare anche Cignoman, per la dedizione a questa traduzione.


Sembra interessante e spero che riceverà numerosi consensi.

#4 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3900 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 12:04 PM

Oh, che domenica ricca!!!! :em25:
Ottima presentazione, appassionata e attenta ai lavori di Kore-eda sensei.

#5 Fei

    World Queen of the News

  • Membro
  • 2412 Messaggi:
  • Location:ローマ
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 12:24 PM

Grazie a tutti per i subs, e un ringraziamento speciale a Cigno :em64:

C'era una volta "News dal Giappone", adesso non c'è più.

****
Sottotitoli per AW

Warau Tenki Mikaeru (2006 - regia Oda Issei, con Ueno Juri)

Funuke, Show Some Love, You Losers! (2007 - regia di Yoshida Daihachi, con Satou Eriko, Nagase Masatoshi)

Sad Vacation (2007 - regia di Aoyama Shinji, con Asano Tadanobu)

Shonen Merikensakku (2008 - regia di Kudou Kankurou, con Miyazaki Aoi)

Ueno Juri to itotsu no kaban (dorama, 2009, con Ueno Juri)


#6 Jesse Custer

    PortaCaffé

  • Membro
  • 23 Messaggi:
  • Location:Bologna
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 12:25 PM

Progetto ricco mi ci ficco.

#7 Woody

    Microfonista

  • Membro
  • 146 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 10:13 PM

Grazie mille, questa proprio l'aspettavo... Speriamo abbia un buon riscontro nel forum...
:)

#8 Darkou

    Cameraman

  • Membro
  • 812 Messaggi:
  • Location:Saffattirrella
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2014 - 10:27 PM

Ringrazio tutti anche io! ;) Aspetterò l'uscita di tutti i sottotitoli per la visione.

Messaggio modificato da Darkou il 06 April 2014 - 10:28 PM

>>AIUTATEMI, CONSIGLIATEMI DEI FILM!!<<


Immagine inserita


Traduzioni "Cinema Asiatico": Legend of the Wolf (Hong Kong; 1997); Shaolin Mantis (Hong Kong; 1978); Crippled Avengers (Hong Kong; 1978); Five Element Ninjas (Hong Kong; 1982); Opium and the Kung Fu Master (Hong Kong; 1984); Rikidōzan (Corea del Sud; 2004); Empress Wu Tse-Tien (Hong Kong; 1963); Shaolin and Wu Tang (Hong Kong; 1983);

Traduzioni "L'altro Cinema": Dancehall Queen (Giamaica; 1997); Khadak (Belgio; 2006); Dragon Ball Z: Light of Hope (USA; 2014); Sleeping Dogs: Live Action (USA; 2012); One Love (Giamaica; 2003);


"Escape from Babylon!"


#9 andreapulp

    Microfonista

  • Membro
  • 149 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 07 April 2014 - 01:54 AM

Serie bellissima firmata da un grande regista. Si comincia :)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi