Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * * 2 Voti

[RECE][SUB] Quatre nuits d'un rÍveur


4 risposte a questa discussione

#1 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4368 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 02 February 2018 - 11:19 AM

Immagine inserita


Titolo italiano: "Quattro notti di un sognatore"
Regia: Robert Bresson
Paese: Francia
Anno: 1971
Genere: Drammatico
Durata: 87'
Lingua: Francese
Interpreti: Isabelle Weingarten (Marthe), Guillaume des Forêts (Jacques), Jean-Maurice Monnoyer (amante)


Immagine inserita Immagine inserita

Sinossi

Il "sognatore" si chiama Jacques, un giovane pittore, che una sera incontra per caso Marthe, una donna che sta pensando di buttarsi giù dal Pont-Neuf di Parigi. I due cominciano a parlare, e si promettono di rivedersi ancora una volta l'indomani notte. Jacques scopre che Marthe quella notte doveva incontrare il suo amato su quel ponte, e che l'aveva atteso invano perché non si era fatto vivo. Durante le due successive sere Jacques si innamora della donna, ma alla quarta notte l'amante di Marthe si rifà vivo... [fonte: comingsoon.it]


Immagine inserita


Molto probabilmente il film più sognante di Bresson; distante da quel realismo, spesso crudele, a cui l'autore ci ha abituati. E senza dubbio tra i suoi lavori più minimalisti dove i corpi, inamovibili, plasticizzati come figure scultoree in un affresco di affinità dumontiane, possono veramente rapportarsi a quelle macchie di nero dipinto sospese in un vuoto etereo. Fotografie, che il pittore avanguardista espone allo sguardo trasognato di Jacques, l'artista romantico, eternamente innamorato del sogno; quello sugli amori mai concretizzati, ma riformulati periodicamente attraverso i suoi pensieri, la sua voce, i suoi dipinti...

L'astrattista

"Io sono per una pittura evoluta, in linea con il proprio tempo. Non m'interessano le esplosioni al contatto con la natura, ma più semplicemente, l'incontro del pittore con un'idea. L'importante non è l'oggetto da dipingere, ne il pittore, ma il gesto; il gesto che smaterializza l'oggetto e che restando sospeso in uno spazio lo delimita, e quindi lo rappresenta. Non l'oggetto e il pittore in senso reale dunque, ma l'oggetto e il pittore in astratto. È la loro concreta astrattezza che crea l'opera, un'opera così sensitivamente strutturata da creare un insieme assolutamente definito. Guarda queste macchie: più sono piccole e più grande è il mondo che definiscono suggerendolo. Quello che conta non sono le macchie, ma tutto ciò che non si vede, è ovvio. Naturalmente questo obbliga noi pittori a sovvertire completamente la problematica dell'arte alla base, attualizzando a dovere il processo della sua ristrutturazione funzionale."

Il sognatore

"Noi passeggiamo sempre nel parco mano nella mano, sperando e sperando. Il castello è triste, lei vi passa metà dell'anno con il suo vecchio marito taciturno, annoiato, che fa paura, ma il nostro amore è puro, innocente. La ritrovo a Venezia; non è forse lei in quel palazzo pieno di luci e di musica? Si, e balla... Lei mi vede da lontano, mi viene incontro. È una notte chiara, meravigliosa, come non c'è ne che una nella vita. Jacques, Jacques, è tutto dimenticato: separazione, dispiacere, lacrime. Jacques, perdonami se ho sbagliato; ero cieca, ho fatto del male a tutti e due. Per te ho sofferto la morte, però è te che amo. Sono stupefatto, esaltato. Marta, quale forza fa brillare così i tuoi occhi e illumina il tuo viso dolcissimo? Grazie per il tuo amore, che tu sia benedetta per la felicità che mi dai"...

Ed è così, che nuovamente confinato nel suo appartamento, lontano dal Pont Neuf di Parigi dove le imbarcazioni navigano tra musica e luci, l'artista romantico, pennelli alla mano, torna ad immergersi fra i colori dei suoi quadri; torna a ridipingersi, in quella sua vita da sognatore. [fonte: Frank ViSo per visionesospesa.blogspot.it]

Immagine inserita


Recensione: Frank ViSo
Traduzione: JulesJT


SOTTOTITOLI

(Versione: Blu-ray)
Allega file  Four.Nights.Of.A.Dreamer.AsianWorld.zip   11.06K   45 Numero di downloads



Messaggio modificato da JulesJT il 02 February 2018 - 11:21 AM

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4257 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 03 February 2018 - 03:02 PM

Forse l'unico Bresson che non avevo ancora visto. Non imprescindibile come gran parte dei suoi lavori, però ha un qualcosa di molto affascinante questa visione (che mi viene da dire sospesa citando la fonte della recensione con il quale viene presentato).

Grazie per i sottotitoli

#3 cuorenucleare

    Ciakkista

  • Membro
  • 60 Messaggi:
  • Location:Napoli
  • Sesso:

Inviato 04 February 2018 - 12:58 PM

Grazie mille! :)

#4 rita

    PortaCaffť

  • Membro
  • 21 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 11 June 2018 - 11:45 AM

Grazie! :em64:

#5 Asaka

    Direttore della fotografia

  • Membro storico
  • 1302 Messaggi:
  • Location:Sotto un pianoforte. O davanti. Dipende.
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 25 July 2018 - 03:46 PM

Cosa vedo... uno dei film della mia prima giovinezza (tratto da uno dei libri della mia adolescenza...). Lo vidi su Fuori Orario tanto tempo fa...
Lo rivedrò con piacere e struggimento.
Grazie ad entrambi.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi