Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Modest Heroes


11 risposte a questa discussione

#1 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4489 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 01 April 2019 - 08:34 PM

Immagine inserita


Titolo originale: Chiisana Eiyuu: Kani to Tamago to Toumei Ningen
Regia: Yonebayashi Hiromasa, Momose Yoshiyuki, Yamashita Akihiko
Paese: Giappone
Anno: 2018
Genere: Animazione
Durata: 53'
Lingua: Giapponese

Immagine inserita Immagine inserita

Sinossi

Tre storie, tre vicende, tre mondi diversi, tutti accomunati da un unico fattore: la vita.
Nel primo cortometraggio osserviamo una fantastica realtà in miniatura, nel secondo la lotta quotidiana di un bimbo coraggioso e, nel terzo, la ricerca di una propria identità e sentimento di forte rivalsa sociale di un uomo che pare quasi non esistere.

Immagine inserita


Commento di JulesJT

*CONTIENE SPOILER*

I corti in questione sono tratti dal primo volume di un'antologia dell'ormai noto Studio Ponoc di Yoshiaki Nishimura (ex produttore dello Studio Ghibli). Inutile dire che l'influenza della leggendaria casa di produzione nipponica è palese, basti pensare che uno dei registi principali è Hiromasa Yonebayashi (Arrietty, Quando c'era Marnie). Il chara (a.k.a. character design) riprende quindi lo stile che ha reso noto in tutto il globo Hayao Miyazaki.
Tuttavia le vicende qui proposte si dissociano in parte poiché presentano una ricerca che strizza maggiormente l'occhio all'attualità (mi riferisco al secondo corto sulle allergie alimentari) e sull'esistenzialismo e filosofia in generale (quello inerente l'uomo invisibile).
Di seguito li analizzo brevemente.

- Kanini & Kanino

Protagonisti sono due fratellini (maschio e femmina) dalle caratteristiche quasi antropomorfiche (si vestono e cacciano come dei granchi) che - in seguito a un incidente - vengono separati dal padre
e si vedono quindi costretti a cavarsela da soli immersi nella natura. L'animazione ricorda moltissimo Arrietty poiché si parla dio un mondo in miniatura, dove la visione dell'ambiente circostante va contestualizzato in base alle loro esigue dimensioni.
Vicenda che scorre senza infamia né lode, nel complesso godibile ma nulla di trascendentale.

- Life Ain't Gonna Lose (La vita trionferà)

Questo è senz'ombra dubbio il lavoro che più i ha stupito dell'intero trittico; mi aspettavo infatti uno dei soliti coming-of-age fanciulleschi e invece la vicenda ha assunto una notevole piega drammatica caratterizzata da una forte attualità di sicuro interesse.
Il tema principale è quello delle intolleranze/allergie alimentari ma affrontato sotto un'ottica "slice-of-life", quindi con un'attenzione particolare alla quotidianità di una famiglia che deve organizzarsi in base a quelle che sono le difficoltà del piccolo Shun, quindi non solo la preparazione dei pasti personalizzata ma anche la stessa partecipazione del bambino alle attività socializzanti poiché quest'ultimo deve incastrarle con le visite periodiche presso gli ambulatori sanitari di riferimento.
Non è semplice dover crescere spezzando la propria voglia di giocare e interagire liberamente a causa di forze maggiori, situazioni in cui la ricerca di un equilibrio salutistico diventa anche fonte di stress e di disagio per l'intero nucleo familiare.
Aggiungiamo poi le animazioni dal tocco assai più sperimentale durante i momenti ad alta intensità emotiva ed ecco che il prodotto finale risulta essere assai convincente.

- Invisible (Invisibile)

In apparenza la storia qui rappresentata sembra essere quella di un uomo invisibile regolarmente integrato nella società e intento a trascorrere le sue giornate nella più assoluta normalità.
In verità si nota fin da subito che la realtà è assai diversa poiché il protagonista lotta quotidianamente per la sopravvivenza (è infatti costretto a indossare dei pesi per non volare letteralmente via) ma, soprattutto, combatte con sé stesso per farsi notare, per far capire al prossimo che anche lui esiste e merita di essere considerato "vivo" come tutti quanti.
Una vicenda dai forti connotati filosofico-esistenzialisti davvero ben riuscita e, a tratti, poetica.

Immagine inserita


Traduzione e recensione: JulesJT

SOTTOTITOLI
(Versione: Blu-ray)






Ordina il Blu-ray su
Immagine inserita


Messaggio modificato da JulesJT il 07 April 2019 - 11:52 AM

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#2 ggrfortitudo

    Operatore luci

  • Membro
  • 491 Messaggi:
  • Location:Ozieri (SS)
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 01 April 2019 - 09:08 PM

Grazie, JulesJT, questa è una signora proposta. Non conoscevo i titoli ma, dopo aver letto le trame, mi è salita la fissa di vederli.
Appena l'avrò fatto, lascerò un commento più completo.

:em69: :em69: :em69:

#3 neodago

    Microfonista

  • Membro
  • 141 Messaggi:
  • Location:Udine
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 01 April 2019 - 09:12 PM

Grazie mille per questa proposta ;-)

#4 Rumik.Sclero

    Microfonista

  • Membro
  • 132 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 01 April 2019 - 09:29 PM

Grazie mille :)

#5 delid

    PortaCaffé

  • Membro
  • 18 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 02 April 2019 - 11:50 PM

avevo visto qualche clip di sakuga in giro, lo dovrò vedere un giorno

#6 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4411 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 05 April 2019 - 07:59 PM

Tre corti sicuramente meritevoli di visione. Il terzo quello che ho preferito, ma anche gli altri non sono male. Il primo dal punto di vista visivo e dinamico è notevole

#7 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4489 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 05 April 2019 - 08:15 PM

Visualizza Messaggioggrfortitudo, il 01 April 2019 - 09:08 PM, ha scritto:

Grazie, JulesJT, questa è una signora proposta. Non conoscevo i titoli ma, dopo aver letto le trame, mi è salita la fissa di vederli.
Appena l'avrò fatto, lascerò un commento più completo.

:em69: :em69: :em69:

Visualizza Messaggioneodago, il 01 April 2019 - 09:12 PM, ha scritto:

Grazie mille per questa proposta ;-)

Visualizza MessaggioRumik.Sclero, il 01 April 2019 - 09:29 PM, ha scritto:

Grazie mille :)

Visualizza Messaggiodelid, il 02 April 2019 - 11:50 PM, ha scritto:

avevo visto qualche clip di sakuga in giro, lo dovrò vedere un giorno

Visualizza Messaggiofabiojappo, il 05 April 2019 - 07:59 PM, ha scritto:

Tre corti sicuramente meritevoli di visione. Il terzo quello che ho preferito, ma anche gli altri non sono male. Il primo dal punto di vista visivo e dinamico è notevole

Thanks, everyone. :em69:
Ricordatevi di votare il film nella relativa scheda (dove effettuate il download dei sottotitoli). Sono semplici statistiche ma comunque utili all'utenza in generale. :em67:

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance, Liz and the Blue Bird
Modest Heroes

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes, CoinCoin et les Z'inhumains,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#8 delid

    PortaCaffé

  • Membro
  • 18 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 06 April 2019 - 12:52 AM

ho fatto i salti mortali per condensare il mio pensiero sui corti ^^' non si potrebbe aumentare un pochino il limite di parole?

#9 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4411 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 06 April 2019 - 08:27 AM

Visualizza Messaggiodelid, il 06 April 2019 - 12:52 AM, ha scritto:

ho fatto i salti mortali per condensare il mio pensiero sui corti ^^' non si potrebbe aumentare un pochino il limite di parole?

Nella schedina vero lo spazio è limitato, ma qua puoi scrivere quello che vuoi :)

Messaggio modificato da fabiojappo il 06 April 2019 - 08:31 AM






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi