Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

* * * * - 1 Voti

[RECE][SUB] Paul et Virginie


4 risposte a questa discussione

#1 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3989 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 19 June 2015 - 10:01 AM

Immagine inserita


Regia: Paul Cartron
Paese: Belgio
Anno: 2014
Genere: Cortometraggio - Drammatico
Durata: 19'
Lingua: Francese
Interpreti: Igor van Dessel (Paul), Edith Van Malder (Virginie)


Immagine inserita

Sinossi

Paul è un vivace bambino come tanti che però si è visto costretto a crescere prima del tempo. La madre (Virginie) è infatti malata e trascorre la maggior parte del tempo in casa, rintanata sotto le coperte.
È depressa, non fa nulla, anzi, lascia che sia il figlio a occuparsi di ogni faccenda al di fuori delle mura domestiche.
Nonostante le difficoltà di convivenza i due hanno instaurato un rapporto sincero, di complicità e amicizia fino a quando...


Immagine inserita


Commento di JulesJT

Cortometraggio di chiara derivazione neorealista che strizza l'occhio al cinema dei fratelli Dardenne. Sembra davvero essere stato prodotto dal duo belga: realtà sociale disagiata, nessuna musichetta di sottofondo strappalacrime, litigi familiari all'ordine del giorno, povertà, insoddisfazione, frustrazione e tanti altri ingredienti tipici.
Nonostante la breve durata devo ammettere che mi ha comunque colpito in positivo, soprattutto per merito della fenomenale interpretazione di Igor van Dessel, davvero a suo agio davanti alla cinepresa. Pare essere nato per recitare.
Non è certo la prima volta che ammiriamo il talento di giovani attori (basti pensare ai più noti Michel Terrazon de "L'enfance nue", Jean-Pierre Léaud de "I 400 colpi", Yūya Yagira di "Nobody knows", ecc...), eppure ne rimango sempre stupito.
Complimenti al regista per aver visto in lui un talento che probabilmente potremo apprezzare anche in futuro.
Buona anche la prova della van Malder, qui impegnata nel trito e ritrito ruolo della madre malata nullafacente che si piange addosso ma, nonostante ciò, è stata a mio avviso abile nel non rimarcare eccessivamente gli aspetti drammatici evitando di fornire allo spettatore una facile scusa per intenerirsi e senza spargere il solito vittimismo buonista sulla figura del giovane figlio.
Corto convincente da parte di un regista classe 1987 che - mi auguro - ci possa regalare nuove proposte altrettanto interessanti da qui in avanti.
Il titolo prende chiaramente spunto dal noto romanzo di Jacques-Henri Bernardin (1787).

Immagine inserita


Traduzione e recensione: JulesJT


SOTTOTITOLI
(Versione: ARTE 720p)
Allega file  Paul.et.Virginie.AsianWorld.zip   3.32K   19 Numero di downloads



Messaggio modificato da JulesJT il 15 November 2015 - 02:41 PM


#2 zampi

    PortaCaffé

  • Membro
  • 9 Messaggi:
  • Sesso:

Inviato 02 July 2015 - 10:26 AM

Grazie sub, ma introvabile il corto, stessa cosa per Kid
che peccato

#3 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3989 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 02 July 2015 - 10:52 AM

Visualizza Messaggiozampi, il 02 July 2015 - 10:26 AM, ha scritto:

Grazie sub, ma introvabile il corto, stessa cosa per Kid
che peccato

Ciao, i titoli che traduciamo si trovano sempre (talvolta con difficoltà... può capitare).
Per problemi di questo genere è sufficiente inviare un messaggio privato al subber oppure ai moderatori di sezione (QUI l'organigramma dello staff).
Appena posso ti contatto via PM.

Messaggio modificato da JulesJT il 02 July 2015 - 01:02 PM


#4 fabiojappo

    Produttore

  • Moderatore
  • 3918 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 10 August 2015 - 01:30 PM

Dardenniano nel tema e nello stile.
Chissà se è anche un po' autobiografico ? Ho letto prima dei titoli di coda che è dedicato dal regista, che si chiama Paul, alla madre, Virginie...

Messaggio modificato da fabiojappo il 10 August 2015 - 01:31 PM


#5 JulesWU

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 3989 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 11 August 2015 - 09:05 AM

Visualizza Messaggiofabiojappo, il 10 August 2015 - 01:30 PM, ha scritto:

Chissà se è anche un po' autobiografico ? Ho letto prima dei titoli di coda che è dedicato dal regista, che si chiama Paul, alla madre, Virginie...

Suppongo sia un testo relativamente importante per lui e la sua famiglia perché ho letto (mi pare su FB) che lui avesse un rapporto particolare con la propria madre - d'amicizia prima che educativo - e lo stesso ha voluto che accadesse in questo corto.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi