Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Grass


1 risposta a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4541 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 23 December 2019 - 06:07 PM

Grass

Pulipdeul

Immagine inserita



Anno: 2018
Durata: 66 min.
Regia: Hong Sang-soo

Cast:
Kim Min-hee, Seo Young-hwa
Jung Jin-young, Kim Sae-byuk


Immagine inserita


Traduzione sottotitoli e presentazione a cura di MarcoMx


Presentato a Berlino nel 2018, con Grass Hong Sang-soo torna nuovamente a trattare le relazioni sentimentali, studiandone possibili fini e nuovi inizi. L'incontro tra uomini e donne, da sempre tema centrale della sua filmografia, è qui sviscerato giocando sul sottile confine tra realtà e finzione e sul consueto approfondimento psicologico sui personaggi. Decisamente curioso che il proprietario di questo piccolo caffè in cui è ambientata la vicenda non si veda mai, ma Hong ce lo introduce tramita la musica che suona nel suo locale: Schubert, Wagner e Offenbach oltre ad avere una funzione narrativa, donano alla pellicola un'eleganza che, unita al suggestivo bianco e nero utilizzato dal regista, rende l'atmosfera malinconica e nostalgica. Anche se sono le parole a contare più delle immagini: i dialoghi riflettono con spessore sulle relazioni sentimentali, ma anche sulla vita in generale. Il tocco di Hong Sang-soo è delicato, l'influenza di Ozu aleggia sempre nell'aria; Grass, come molti altri film apparentemente simili, ma sempre diversi del regista sudcoreano, si conferma un'opera capace di andare controcorrente rispetto alle tendenze del cinema contemporaneo: un film che si prende i suoi tempi, forte anche di un finale incisivo al punto giusto. E la solita quantità di alcol che non guasta mai. Kanbae!


Immagine inserita



SOTTOTITOLI
(versione: bluray)



Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 23 December 2019 - 08:29 PM


#2 polpa

    Itís Suntory Time!

  • Membro storico
  • 9222 Messaggi:
  • Location:Roma
  • Sesso:

Inviato 17 February 2020 - 08:55 AM

L'ho visto giusto due giorni fa, insieme a un altro di HSS. Delll'ultimo periodo è uno dei più sperimentali e liberi, in termini di scrittura. Una riflessione, per l'appunto, proprio sul processo di scrittura, attraverso il personaggio della ragazza che "origlia" i dialoghi degli altri avventori del caffè per ricavarne delle storie. Il che poi, a pensarci bene, potrebbe essere la ricetta segreta di HSS, vista l'enorme quantità di scene imili che si svolgono nei suoi film! Da qui forse l'impressione di un film abbozzato, incompiuto, il contenitore ideale di tutte le storie possibili (di quelle che interessano al Nostro, perlomeno).

Messaggio modificato da polpa il 17 February 2020 - 08:55 AM






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi