←  L' Altro Cinema - Recensioni e traduzioni

AsianWorld Forum

»

[RECE][SUB] Furia

 foto Tanaka 14 Dec 2006

Immagine inserita


SOTTOTITOLI
Allega file  Furia_AlexandreAja.rar (15.78K)
Numero di downloads: 305


Furia

Regia : Alexandre Aja
Sceneggiatura : Alexandre Aja, Gregory Levasseur dal racconto "Graffiti" di Julio Cortàzar
Intepreti: Stanislas Merhar (Théo), Marion Cotillard (Elia), Wadeck Stanczack (Laurence),
Pierre Vaneck (Aaronà), Carlo Brandt (Freddy), Laura del Sol (Olga),
Musica originale : Brian May
Fotografia : Gerry Fisher,
Montaggio : Pascale Fenouillet
Lingua: Francese
Anno: 2000
Durata: 90'


Trama
In un futuro molto prossimo, in un paese retto da una feroce dittatura iconoclasta, il giovane Théo e la bella e misteriosa Elia si incontrano. Entrambi disegnano sui muri (attività repressa e severamente punita) ma mentre per Théo è un modo per evadere dal grigio di una vita desolante, per Elia è anche il mezzo per entrare in contatto col fratello di Thèo, rappresentante del potere. Thèo ed Elia si innamoreranno ma nella loro passione si intrometteranno drammaticamente la repressione e la resistenza.


Commento
Ho tradotto questi sub dallo spagnolo per far piacere ad un amico che, a sua volta, regalerà a tutti noi altri smaglianti sub sia in questa sezione che in quella madre.
Questo figlio di pap.. d'arte francese, mannaggia a lui, non è malaccio per niente. Anche senza mostri e budella.
Il low budget di fantascienza (o meglio di fantapolitica) che si è inventato come opera prima viaggia. Meglio di tanto pluriosannato cinema italico.
Viaggia su toni estremamente drammatici e quindi a rischio di umorismo involontario, in una piccola produzione. Invece regge, creando un atmosfera claustrofobica, grazie a inquadrature strette e a desertiche location marocchine, che cattura e si imprime nell'animo. Gli interpreti sono 'giusti' e in parte. Bravi il fratello Caino e la bella 'pasionaria'. Qualche riserva sul protagonista troppo cool e un po' statico (anche nella recitazione) e che sapientemente Aja deturpa per metà film. La storia è esile ma le tinte sono forti.
Ai numerosi amanti del drammone (in AW ce n'è un castigo, mi sembra) piacerà.
Ai fan del regista un occasione per capire l'evoluzione del loro beniamino.
Agli altri… boh. Mettelo su quando non ne potete più di musi gialli :em16:
Messaggio modificato da JulesJT il 16 December 2014 - 10:02 PM
Motivo della modifica: : Riordino RECE
Rispondi

 foto Dolcinganni 14 Dec 2006

Grazie Tanaka. Sembra interesante. Del duo Aja-Levasseur ho visto Haute Tension (che mi è piaciuto molto) e il remake de Le colline hanno gli occhi che, invece, ho trovato debole.
Stasero me lo accatto!

:em83:
Rispondi

 foto polpa 14 Dec 2006

Bella, Tanaka: uppo subito :em83:
Rispondi

 foto OZU 14 Dec 2006

Tenkiù Tanaka !!! :em83:
Rispondi

 foto _Benares_ 14 Dec 2006

Alexandre Aja! :em83:
grazie
Rispondi

 foto elgrembiulon 14 Dec 2006

E questo?! Fico, me lo pijo! Grassie Tanaka!
Rispondi

 foto atalante 14 Dec 2006

Quante belle notizie oggi!
Versione?
Rispondi

 foto Tanaka 15 Dec 2006

Visualizza Messaggioatalante, il Dec 14 2006, 09:09 PM, ha scritto:

Quante belle notizie oggi!
Versione?
Nun te poi sbajà. C'è quella sola.. :em16:
Rispondi

 foto polpa 26 Dec 2006

L'esordio di Aja avviene sotto il segno del cosiddetto "Nouveau cinéma" francese, quello degli anni '80 dei vari Carax, Beineix e (il primo) Besson.
Che dire? Romanticismo a manetta, pessimismo cosmico e sufficiente intelligenza per costruire un cinema di genere in sodalizio col cinema d'autore.
Musica indecente (a momenti sembrano gli Europe...), qualche ralenti di troppo, ma il film ha un suo perché.
Alla fin fine, però, ciò che rimane più impresso è il viso bellissimo dell'astro nascente Marion Cotillard, in sala in questo momento a fianco di Russell Crowe in Un'ottima annata.

Immagine inseritaImmagine inseritaImmagine inserita

Rispondi