Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] The Ravine of Goodbye


2 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4369 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 02 February 2016 - 06:22 PM

The Ravine of Goodbye


Sayonara keikoku


Immagine inserita



Anno: 2013

Durata: 117 min.

Genere: Drammatico


Regia: Tatsushi Omori


Cast:

Yoko Maki, Shima Ohnishi, Nao Omori
Anne Suzuki, Arata Iura, Hirofumi Arai



Immagine inserita


Trama. Una ressa di giornalisti segue una donna accusata di aver ucciso il figlio. Quando viene arrestata, il caso pare chiuso. Fino a quando la moglie di una coppia apparentemente tranquillamente e felicemente sposata che vive accanto all'infanticida non telefona alla polizia per accusare il marito di aver cospirato con la donna nell'omicidio. Trailer


Commento. Già autore di The Whispering of the Gods e A Crowd of Three Tatsushi Omori confenziona un altro interessante film, gestendo in modo convincente diverse linee narrative che confluiscono intorno al concetto di colpa e perdono. In un punto dove amore e odio, vita e morte finiscono per sfiorarsi.

Riconoscimenti. Il film ha vinto il Premio speciale della giuria all'importante Festival di Mosca, storicamente attento al cinema giapponese. Molti i riconoscimenti alla protagonista, Yoko Maki, per la sua intensa interpretazione. Tra questi: Award of the Japanese Academy, Hochi Film Award, Kinema Junpo Award

Curiosità. Il film è basato su un libro dello scrittore Shuichi Yoshida. Di molti suoi romanzi sono state fatte trasposizioni cinematografiche di successo.Tra queste Villain e A Story of Yonosuke


Immagine inserita




SOTTOTITOLI
(versione: wiki, oldstars)



Traduzione: Grace de Kerouàc




Ordina il DVD su
Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 06 February 2016 - 08:16 PM


#2 Tyto

    Microfonista

  • Membro
  • 208 Messaggi:
  • Location:Pistoia
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 February 2016 - 03:14 PM

Yoko Maki mi è piaciuta in Father and Son di Kore'eda. Grazie!
file:///C:/Users/Francesco/Desktop/Francesco/Personale/inkan/Inkan.jpgImmagine inserita

#3 MisterDiPla

    Ciakkista

  • Membro
  • 92 Messaggi:
  • Location:Provincia Di Frosinone
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 20 November 2016 - 02:16 PM

Ringrazio Fabiojappo per la recensione e Grace de Kerouàc per la traduzione...

Sono dispiaciuto nel vedere il topic di questo film vuoto...avrei letto con piacere le impressioni di tutti e le piccole recensioni degli utenti più esperti.
The Ravine of Goodbye è un film che merita una visione, ma anche un mini percorso personale per analizzarlo, poiché lascia più quesiti che risposte.

Il film inizia e hai come l'impressione di trovarti di fronte uno di quei thriller/polizieschi dal ritmo lento e che mano a mano salga d'intensità rovistando nella possibile follia dei due protagonisti...ma dopo che i minuti passano ti ritrovi catapultato in ben altro film.
Un film drammatico incentrato su uno stupro (il cinema giapponese e sudcoreano ne fanno manbassa)...ma in The Ravine of Goodbye c'è qualcosa di diverso...dove una sorta di catarsi sgorga dalla vendetta silenziosa, dall'enorme forza di non saper e non voler perdonare nonostante una possibile rinascita sia lì a portata di mano, dal senso di colpa perenne da ambo le parti (dove la vittima diventa carnefice e il carnefice a sua volta diventa vittima), dalle promesse che nella cultura giapponese diventano dei vincoli indissolubili da rispettare sino alla fine.

Più quesiti che risposte, come il finale,
Spoiler

Ho menzionato il giornalista testimone/traghettatore in tutto l'arco del film, e mi domando se fosse presente nel libro di Yoshida da cui il film è basato e se, per quanto funzionale (soprattutto nel finale), fosse davvero cosi indispensabile...io francamente l'ho trovato quasi d'intralcio...e mi chiedo che film sarebbe potuto uscir fuori privo di questo ruolo nella trama...forse non sarebbe stato lo stesso un capolavoro, come non lo è stato...ma è un film che mi ha dato qualcosa, mi ha trasmesso qualcosa, che ricorderò, che porterò con me e che merita di essere visto.

Messaggio modificato da MisterDiPla il 20 November 2016 - 02:47 PM






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi