Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Tokyo Family


3 risposte a questa discussione

#1 J-ok'el

    Microfonista

  • Membro
  • 184 Messaggi:
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 23 February 2018 - 03:09 PM

Tokyo Family
東京家族


Immagine inserita


Immagine inserita


..::Scheda::..
Titolo:
Tokyo Family
Anno: 2013
Genere: Drammatico
Durata: 146 minuti (2:26h)
Paese: Giappone
Regista: Yoji Yamada
Nota: Pellicola basata sul film “Tokyo Story”(1953
)


Immagine inserita



..::Trama::..

Una coppia di anziani coniugi (Shukichi e Tomiko Hirayama) vive in una piccola isola del mare interno di Seto. La coppia ha tre figli che vivono a Tokyo, così i due anziani decidono di andare a trovarli. Il figlio maggiore, Koichi, gestisce un ospedale, la figlia Shigeko invece gestisce un salone di bellezza, mentre il figlio minore, Shoji, lavora dietro le quinte degli spettacoli. Mentre la coppia si trova a Tokyo si rinnovano i dissapori tra Shoji e il padre Shukichi, che gli rimprovera l’incapacità di farsi veramente una vita e di trovare un lavoro stabile e di prospettiva. Con la madre le cose vanno meglio, tant’è che Shoji le presenterà la sua fidanzata, un incontro che rasserenerà Tomiko. L’equilibrio sarà spezzato da un avvenimento inaspettato, destinato a mettere in discussione alcune prospettive.



Immagine inserita


..::Cast::..

Immagine inserita


Traduzione: J-ok ’el
Revisione: fabiojappo



SOTTOTITOLI

(versione: bluray)



Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 23 February 2018 - 10:11 PM


#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4222 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 23 February 2018 - 09:59 PM

Grazie per l'impegnativa traduzione di questi sottotitoli.

Ovviamente improponibile il paragone con Tokyo monogatari, il capolavoro di Ozu che Yamada omaggia a cinquant'anni dalla morte e a sessanta dal film. Che rifà in chiave contemporanea con qualche variazione, ma con lodevole rispetto di fondo. Non mi è dispiaciuto, pur sopportando poco i remake, e mi sono anche un po' commosso.

Segnalo per gli appassionati che le musiche sono di Joe Hisaishi.

Messaggio modificato da fabiojappo il 23 February 2018 - 10:11 PM


#3 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4325 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 24 February 2018 - 07:54 PM

Grazie, J-ok'el. Curioso di vederlo. ^^

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#4 Iloveasia

    Microfonista

  • Membro
  • 106 Messaggi:
  • Location:Milano
  • Sesso:

Inviato 25 February 2018 - 11:37 PM

Non avrei mai pensato che si potesse fare un remake dell'inarrivabile Viaggio a Tokyo: al massimo rendergli omaggio, come aveva fatto Koreeda in Still walking.... Yamada corre il rischio e lo fa con molto rispetto, forse anche troppo: solo nell'ultima parte si permette qualche libertà rispetto all'originale, e risuona più autentico e commovente. E Yu Aoi, nella parte di Noriko, sfiora, in delicatezza, la grande Setsuko Hara, dalla quale eredita il ruolo più nobile.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi