Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 

[RECE][SUB] Wife! Be Like a Rose!


3 risposte a questa discussione

#1 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4199 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 15 December 2017 - 12:22 PM

Wife! Be Like a Rose!

Tsuma yo bara no yo ni


Immagine inserita


Anno: 1935
Durata: 74 min.
Durata: Drammatico

Regia: Mikio Naruse


Cast:
Sachiko Chiba, Yuriko Hanabusa, Toshiko Ito
Kamatari Fujiwara, Sadao Maruyama, Heihachiro Okawa


Immagine inserita



Kimiko Yamamoto vive a Tokyo con la madre Etsuko, una poetessa. Il padre, Shunsaku, se n'è andato da tempo con un'altra donna, l'ex geisha Oyuki, e abita in un paese tra i monti. Alla famiglia arrivano comunque regolarmente dei soldi, anche se mai con una parola di accompagnamento. Un giorno Kimiko, in procinto di sposarsi con Seiji, decide di andare a trovare il padre con l'intenzione di riportarlo a casa.


Tra i lavori più famosi di Naruse insieme ai maggiori successi del dopoguerra. Miglior film dell'anno per l'influente rivista Kinema Junpo, fu anche il primo ad avere visibilità fuori dal Giappone: venne infatti proiettato a New York nel 1937. Da quanto si legge con scarsi risultati, anche se a pensarci bene dopo la visione il lungometraggio, tratto da un testo teatrale di Minoru Nakano, presenta delle caratteristiche che potevano in fondo trovare buon riscontro in Occidente. Per il ritmo della narrazione, l'alternanza di registro con il passaggio da momenti brillanti (come i duetti tra Kimiko e il suo fidanzato) ad alcune scene a forte impatto emotivo (in particolare legati all'atteggiamento, alle scelte di Oyuki), la stessa musica (come per gli altri film di quegli anni curata da Noboru Ito). Come tematica di fondo emerge ancora una volta il confronto tra modernità e tradizione, e tra città e campagna, sviluppata attraverso un racconto costruito sostanzialmente sulle relazioni che Kimiko ha con il padre (l'attore Sadao Maruyama che fa venire mente Chishu Ryu, noto per i film di Ozu), con l'amante che scopre essere una donna completamente diversa da quella immaginata, con la madre. Personaggio quest'ultimo che all'inizio può sembrare ai limiti del macchiettistico, ma si rivela forse il più interessante. Quando si completa la sua caratterizzazione con l'ottimo finale in cui la scena torna nella casa a Tokyo e dal punto di vista anche stilistico si può osservare la maestria di Naruse nel girare sequenze in interni.


Immagine inserita


SOTTOTITOLI

Traduzione: Meiko Kaji



Speciale Naruse




Immagine inserita


Messaggio modificato da fabiojappo il 15 December 2017 - 01:11 PM


#2 fabiojappo

    Regista

  • Moderatore
  • 4199 Messaggi:
  • Location:Alghero
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 15 December 2017 - 01:03 PM

Rispetto agli altri film dello speciale, sono presenti nel file due sottotitoli, sincronizzati per due versioni diverse. Gli interessati al recupero, per informazioni possono scrivere un messaggio a me

Con questo rilascio, il quarto, arriviamo a metà della retrospettiva :em69:

Messaggio modificato da fabiojappo il 15 December 2017 - 01:21 PM


#3 JulesJT

    Wu-Tang Lover

  • Moderatore
  • 4313 Messaggi:
  • Location:Walhalla degli Otaku
  • Sesso:

  • I prefer: cinema

Inviato 16 December 2017 - 09:00 AM

fabiojappo, il 15 December 2017 - 01:03 PM, ha scritto:

Con questo rilascio, il quarto, arriviamo a metà della retrospettiva :em69:

Buono!

Immagine inserita


Cinema Asiatico:
Welcome to the Space Show, Udaan (2010), Goyōkin, Fuse, Dragon Town Story, The River with No Bridge, ILO ILO, A Time in Quchi
Still the Water, Norte - the End of History, The Terrorizers, Yi Yi, Stray Dogs, Tag,
Cemetery of Splendour, A Brighter Summer Day,
Labour of Love,Double Suicide, Japanese Girls at the Harbor, Nobi (Fires on the Plain), The Postmaster, Radiance

L'Altro Cinema:
Kriegerin, Chop Shop, Marilena de la P7, Kinderspiel, Kes, Abbas Kiarostami (special), Hanami, L'enfance nue, Short Term 12
Mamasunción, The Rocket, The Selfish Giant,
Argentinian Lesson, Holubice, The Long Day Closes, Mon oncle Antoine, O som do Tempo
Mammu, es tevi mīlu, Skin, Une histoire sans importance, Couro de Gato, Los motivos de Berta, Ne bolit golova u dyatla, Valuri, Club Sandwich
, Whiplash, The Strange Little Cat, Cousin Jules, La fugue, Susa, Corn Island, Beshkempir, The Better Angels, Paul et Virginie, Im Keller, Ich Seh Ich Seh, Harmony Lessons, Medeas, Jess + Moss, Foreign Land, Ratcatcher, La maison des bois, Bal, The Valley of the Bees, Los insólitos peces gato, Jack, Être et avoir, Egyedül, Évolution, Hide Your Smiling Faces, Clouds of Glass, Les démons, On the Way to the Sea, Interlude in the Marshland, Tikkun, Montanha, Respire, Blind Kind, Kelid, Sameblod, Lettre d'un cinéaste à sa fille, Warrendale, The Great White Silence, Manhã de Santo António, The Wounded Angel, Days of Gray, Voyage of Time: Life's Journey,Quatre nuits d'un rêveur, This Side of Paradise, La jeune fille sans mains, La petite fille qui aimait trop les allumettes,

Drama: Oshin, Going My Home
Focus: AW - Anime Project 2013, Sull'Onda di Taiwan, Art Theatre Guild of Japan, Allan King

#4 Iloveasia

    Microfonista

  • Membro
  • 102 Messaggi:
  • Location:Milano
  • Sesso:

Inviato 23 December 2017 - 09:43 PM

Grazie, Fabio, questo è senz'altro il film più articolato della nuova tornata, stando a quelli finora usciti. Protagonisti, al solito, i personaggi femminili.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi